In Messico ...è fiesta !

Sombreri in volo, grandi gonne colorate che volteggiano, pizzi  e ornamenti, musica incalzante e travolgente, urli di gioia. E' il Messico in festa, con i suoi balli di lunga tradizione  e un 'anima attuale ancora ricca di ritmo. Dal ritmo della bamba alla musica dei mariachi, dal danzon alla salsa  agli eventi folk  più originali

di Ester Ippolito

"Para bailar la bamba, Para bailar la bamba
Se necesita Una poca de gracia
Una poca de gracia Y otra cosita
Arriba y arriba Ay arriba y arriba ire..."

ll Messico vibra, è incline alla musica, alla danza e all'allegria  e presenta  un grande  universo  di ritmi, passi e stili  creati, ereditati e trasformati nel corso dei secoli. Come osserva Sarina Alvarez, direttrice della sede romana del Turismo Messicano,  sottolineando  la vivacità del popolo messicano e la sua musicalità,   “il  Messico è un paese talmente grande, con i suoi 32 stati, che ogni regione è  un piccolo mondo diverso dagli altri per offerta culturale, artistica e anche   turistica”. E' un paese che offre un grande mare ma soprattutto storia e archelogia, colori e natura: dalle vestigia più antiche al fascino delle città coloniali, dalle tipicità dei Pueblos  Magicos alla suggestiva Baja California.

Andalusia, quando il flamenco scorre nelle vene

La storia del flamenco è legata inesorabilmente a quella dell'Andalusia. Chi vuole conoscere questa danza dai diversi stili - oggi Patrimonio dell'umanità - deve conoscere anche questa regione spagnola dall'atmosfera piena di intensità, dove la fusione tra l'Europa cattolica e il mondo arabo-musulmano ha lasciato i suoi frutti migliori:  la Mezquita di Cordoba, l'Alhambra di Granada,  l'Alcazar di Siviglia.

di Livia Rocco

Fa parte della mia identità, è qualcosa che mi appartiene e di cui sono innamorato”. “Lo sento dentro di me, mi dà i brividi, la pelle d’oca, e se sono lontana da casa ancora di più”. Così due giovani spagnoli andalusi parlano del flamenco! Le parole di Juan Luis Lopez, di Cordoba - responsabile promozione dell’Ufficio spagnolo del turismo a Roma - e di Nuria Perez, di Granada - anche lei del dipartimento promozione - sono la conferma di quanto viva e forte sia questa forma di arte nel ‘sentimiento’ e nel DNA di chi nasce in Andalusia.

Samba: l’essenza del Brasile

Dalle origini afro-baiane legate alla religione Candomblé alla Bossa Nova, dal Carnevale di Rio ai versi di Vinicius de Moraes, il Samba rappresenta da un secolo l’anima musicale del Brasile

 


di Livia Rocco

Forse nessuna altra danza al mondo si identifica con una nazione quanto il Samba con il Brasile. Non a caso il brano musicale di Samba più conosciuto a livello internazionale é "Aquarela do Brasil" di Ary Barroso (più nota come 'Brazil'), che rappresenta quasi un inno nazionale.

Il Samba - nome che deriva probabilmente dalle parole africane sam ("paga!") e ba ("ricevi!") - si è sviluppato all'inizio del XX secolo a Rio de Janeiro (allora capitale del Brasile) sotto l’ influenza degli afrobrasiliani immigrati dallo stato brasiliano di Bahia.

Vienna… a passo di valzer

 

Passano i secoli e non s'infrange il forte legame di Vienna con il valzer e la storia:  il romantico ballo è nel dna  degli austriaci e coinvolge giovani e meno giovani di tutto il mondo. La ricca stagione dei balli e il rito dell'eleganza


di Ester Ippolito

Il valzer è uno dei balli più romantici, è la danza dell'innamoramento, la danza delle favole: i ballerini sono vicini e sognanti, sia in un valzer lento sia  che ruotino in pista  in modo più vorticoso.

crediti