L’India che danza: dai templi alle corti fino a Bollywood

Le danze indiane vantano una tradizione antichissima e strettamente legata alla devozione e religiosità: lo rivela la forza dell’espressione di tutto il corpo. E come racconta il mito  il ballo fu un dono del creatore agli uomini…  Stili  sacri e  classici, folk e bollywood  raccontano  l’anima  di questo grande paese che ha attratto viaggiatori da sempre alla ricerca di una esperienza di vita

di Ester Ippolito

"Hai fatto prigioniero il mio cuore
nelle infinite reti
della tua musica".

Tagore

Il segreto delle danze irlandesi: tradizione e modernità

In terra d’Irlanda le danze tradizionali sono mantenute vive con spettacoli teatrali di portata internazionale come Riverdance e Lord of Dance, ma anche con le scuole di ballo che si riempiono di giovani. Nel turismo cresce il richiamo di musiche  e danze dal particolare fascino, parte integrante del patrimonio irlandese, proprio come i bellissimi paesaggi

di Livia Rocco

“E’ quasi impossibile ascoltare la musica tradizionale irlandese senza sentire la voglia di muoversi, e seguire il ritmo delle danze jigs, reels o hornpipes battendo il ritmo con il piede,  scuotendo la testa, le spalle, le mani.” Le parole di Niamh Kinsella, direttrice dell’Ufficio turistico irlandese, ci trasportano subito nelle atmosfere tipiche di quella terra che vede la natura dominare su tutto, con i suoi paesaggi dove il verde dei boschi e dei prati si mischia con il blu del mare, dei laghi e dei fiordi.

Grecia: il Sirtaki ‘di tutti’

Le danze tradizionali greche sono numerose e molto antiche, ma il sirtaki – creato per il film Zorba il Greco – ha fatto conoscere a tutto il mondo un modo di ballare tipico dei greci, fatto di tradizione e partecipazione popolare. Un concetto strettamente legato alla vita del villaggio e alle sue feste, che evoca atmosfere, storie e profumi del luogo

di Livia Rocco

Un piccolo villaggio sul mare nel bel mezzo di una festa popolare… Sulla piazza è stata allestita un’enorme griglia per la carne alla brace e nell’aria si diffondono i suoni  inconfondibili degli strumenti tradizionali greci; il più caratteristico è quello del bouzouki, la particolare chitarrina a quattro doppie corde che esiste soltanto qui, in terra ellenica. L’atmosfera è pronta per dare il via al sirtaki: ci si unisce e si muovono i piedi, da un lato e dell’altro, tutti intrecciati come in un grande abbraccio musicale, coinvolgendo anche i turisti… Questa scena, dominata da suoni e balli di gruppo, rappresenta l’essenza della Grecia non meno del Partenone di Atene, del teatro di Epidauro, degli scavi di Delfi o della Porta dei Leoni di Micene.

Il reggae e la Giamaica: da una piccola nazione una musica universale

I ‘Rasta’ con i loro capelli lunghi a treccine (dreadlocks), il mare e la natura della Giamaica, le tante diverse tendenze di un sound e di una filosofia di vita difficile da descrivere: il reggae è molto più di questo!


di Livia Rocco

La musica reggae, prima di ogni altra cosa, trasmette una sensazione di libertà, e la sua forza sta in una misteriosa  semplicità: un ritmo lento ma non troppo, ripetitivo ma non troppo, che riecheggia suoni africani trasformandoli  in qualcosa di originale…qualcosa che fa muovere i piedi da soli, che fa ondeggiare o saltare, non importa come. Il Reggae è così: irresistibile eppure non codificato in passi di danza…ognuno lo balla o lo ascolta come vuole, magari anche rimanendo immobile!

crediti