Lo Schiaccianoci...la bellezza del sogno

Tutti noi vorremmo essere presi per mano e sognare così'... come accade a Clara nella notte di Natale guidata da un maestro dei sogni che con la sua polvere magica rianima giocattoli e crea le danze più belle....sulle note fantastiche e armoniose, tra tintinnii, echi di nacchere e altri suoni, della musica di Tchaikovsky. A Roma,fino al 26 dicembre, Lo Schiaccianoci di Luciano Cannito.   

E’ quanto accade nella versione classica de Lo Schiaccianoci, regia e coreografia di Luciano Cannito, in scena all’Auditorium Conciliazione fino al 26 dicembre prossimo, nuova produzione di Fabrizio di Fiore Entertaiment per la Roma City Ballet Company, una delle più recenti formazioni italiane che si pregia della direzione artistica di Luciano Cannito.

La versione del maestro Cannito ricalca la dimensione classica del balletto di Petipa, andato in scena per la prima volta a San Pietroburgo il 5 dicembre 1892, sulla base della favola “Lo Schiaccianoci e il Re dei Topi” di ETA Hoffmann, sogno-incubo della piccola Clara nella notte di Natale. L’atmosfera è quella di sempre, una grande festa di Natale, bambini chiassosi, adulti impegnati in abbracci, saluti e danze eleganti....ma tutto nasce da un gesto generoso della piccola Clara che vuole fare l’elemosina a un povero che aspetta vicino alla porta del palazzo in festa. Un gesto che sarà ricambiato da questo personaggio misterioso che altro non è che Drosselmeyer “ in veste onirica”, come sottolinea Cannito, e che regalerà un grande sogno alla fanciulla che vivrà avventure uniche: dalla guerra dei topi , grigi e scattanti  sulla scena, da cui sarà salvata dal soldatino a danze d’amore tra il principe e la principessa a  uno spettacolo incredibile  di danze dei vari paesi: danza spagnola ,orientale, russa , cinese e così’ via tra ritmi e colori. E ancora una romantica  danza dei fiocchi di neve  e il grande valzer che  va a coinvolgere tutti ,Clara compresa.

Virtuosi  e armonici i passi a due e gli assoli dei primi ballerini. Divertente e dolce la grande " matrioska" con tanti piccoli ballerini in erba. Preziosi costumi, belle scenografie , la favola rivive grazie a ballerini professionali e pienamente immersi nell’atmosfera da fiaba. Quattro i primi ballerini ospiti che si alterneranno nelle recite: Ksenia Ovsyanick, Dinu Tamazlacaru, “principal dancers” del Teatro dell’Opera di Berlino, e Tatiana Melendez e Vincenzo Di Primo, quest’ultimo conosciuto al grande pubblico per la recente partecipazione come finalista al programma “Amici” di Maria De Filippi, che direttamente da New York e per la prima volta in scena a Roma, sarà guest nelle recite del 25 e 26 dicembre.

Leggerezza, eleganza , precisione e armonia si alternano in scena intrecciando magia, curiosità, stupore , mentre i passi di danza conducono anche lo spettatore in un mondo fantastico. Un mondo che a un certo puno scompare e Clara sarà riaccompagnata nel suo palazzo , e le porte del sogno si richiuderanno.

Ester Ippolito

 

I costumi sono stati creati da Giusi Giustino e le scene da Italo Grassi, entrambi artisti i cui lavori sono rappresentati nei maggiori teatri del mondo.

Lo Schiaccianoci di Cannito/Ciajkovskj è un balletto creato per il Teatro Massimo di Palermo e poi ripreso al Teatro San Carlo di Napoli.

Roma City Ballet Company Luciano Cannito SCHIACCIANOCI

Dal 20 al 26 dicembre Roma Auditorium della Conciliazione Venerdì 20 ore 21:00 Sabato 21 ore 21:00 Domenica 22 ore 17:00 Lunedì 23 ore 21:00 Mercoledì 25 ore 17:00 Giovedì 26 dicembre ore 17:00

@ticketone.it Biglietti su ticketone.it e boxofficelazio.it

www.auditoriumconciliazione.it

 

Articolo correlato B&V

https://www.ballareviaggiando.it/2-uncategorised/3168-e-natale-arriva-lo-schiaccianoci-di-luciano-cannito.html

 


Stampa