Tango, compagno di vita.Te siento di Miguel Angel Zotto

Energia, stile, eleganza, passione per raccontare la magia e il potere del tango che accompagna la vita. Ha debuttato tra tanti applausi il 15 ottobre scorso al Teatro Olimpico di Roma il nuovo spettacolo di Miguel Angel Zotto “ Te Siento... Tango”, in scena fino al 27 ottobre, primo appuntamento delle Giornate della Danza di Roma dell’Accademia Filarmonica Romana e Teatro Olimpico.

Tra note autobiografiche dell’artista argentino- la sua iniziazione al tango, i suoi maestri, in primis Petroleo- filmati d’epoca che ripropongono gli anni di repressione in Argentina negando libertà e cultura, anche quella del tango- narrazioni e canzoni,  nello spattacolo  " Te Siento" si ricostruisce lo stretto legame emozionale con il tango di Miguel Angel Zotto e Daiana Guspero, sua compagna di vita e di pista, che può essere trasmesso a tutti i ballerini di tango capaci di emozionarsi. Perchè l’emozione è la chiave centrale di questa arte e disciplina.

La differenza tra essere un vero tanguero e ballare il tango è questa: conoscere davvero la vibrazione di quello che ti succede, la storia, la musica. Non si tratta semplicemente di eseguire dei movimenti fini a se stessi, ma di vivere e di esprimere una emozione.....Per me non c’è un ballo senza un forte coinvolgimento emotivo....Se dovesse arrivare il giorno ,e spero che non arrivi mai, in cui mi accorgo che non provo più emozione, non ballerò più”. E’ quanto scrive Miguel Angel Zotto nel suo libro “ Te siento”. Il linguaggio segreto del tango e l’arte della coppia ( De Agostini, 2018), opera scritta a quattro mani con Daiana Guspero, che è stata fonte di ispirazione per questo spettacolo attraverso il quale, così come per il libro “ è possibile contagiare la passione per il tango..nessuno pretende la perfezione perchè il tango è soprattutto libertà di espressione, libertà di sentimento....”.

Tornando allo spettacolo , una danza assoluta è stata la protagonista : sul palco, insieme a Zotto e Daiana Guspero, i ballerini della Compagnia Tango X 2 e i musicisti della Tango X 2 Orchestra   con interventi live di musica e canto. Impeccabile, sensuale ed elegante  la coppia Zotto/ Guspero, che ha incantato il pubblico, e altrettanto eleganti e coinvolgenti le tre coppie di ballerini che in assoli stupendi hanno mostrato quanta fantasia e passione può esprimere questa danza ,Patrimonio Immateriale dell’umanità.

 

La performance si è snodata attraverso momenti molto intensi- come quello della tortura in Argentina subita dallo stesso Zotto, che in questa scena dimostra essere un artista a tutto tondo. Ma accanto all’emozione , alla forza dei ricordi familiari legati al tango, scorre anche il filo dell’ironia per raccontare come il tango sia fruibile da tutti, senza limiti di età, o che le prime lezioni possono essere anche deludenti ma che bisogna andare avanti trovando la chiave di questa danza che ha il potere di accompagnare la nostra vita e in alcune situazioni cambiarla.

 

 

E viene sottolineato il valore dell’abrazo, della comunicazione in un presente dove tutti corrono e si affidano ai cellulari, e la forza della mirada in milonga,il valore dello sguardo. Con il sorriso, Daiana spiega, inoltre, come il tango sia una prova per gli uomini nel dimostrare di saper fare più cose nello stesso momento, peculiarità femminile.... mentre la donna potrebbe  così abbandonarsi almeno in questa occasione.... Tra tango, ritmi vals e milonga , il pubblico assiste a mille storie e mille passioni, ammira coppie legate dall’armonia della danza. Coppie , e non uomini e donne, perchè il tango si ribadisce , è “coppia” dove il ruolo della donna non è irrilevante: è regina del tango e a lei si deve rispetto e protezione.

Dopo Roma, lo spettacolo proseguirà con una tournée che toccherà  le città di Bari, Genova e Verona.

Ester Ippolito

Credit foto Manuela Giusto

 

Articolo correlato Protagonisti

https://www.ballareviaggiando.it/protagonisti/3076-miguel-angel-zotto-tango-per-sempre.html

 

" Te Siento..Tango", fino al 27 ottobre, Teatro Olimpico, Roma

direttore artistico e coreografo Miguel Ángel Zotto

ideazione, coreografia, regia, disegno luci Miguel Ángel Zotto

aiuto regia Dino Parrotta

costumi Miguel Ángel Zotto e Daiana Guspero

 COMPAGNIA TANGO X 2 : Pablo Moyano e Roberta Beccarini Gabriel Salvi e Carolina Leonardelli Leandro Palou e Maria Tsiatsiani

TANGO X 2 ORCHESTRA : Nicolas Maceratesi bandoneón e direzione musicale, Juan Pablo De Lucca pianoforte,  Federico Pierro voce  

 

 

Biglietti: da 23 a 47 euro comprensivi di prevendita.

Info: Filarmonica Romana: 06 3201752, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | filarmonicaromana.org ; Teatro Olimpico: 06 32659916,

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | teatroolimpico.it

 


Stampa