Il Marocco del sud e il Festival Gnaoua di Essaouira a giugno

Il Marocco del Sud tra colori e tradizioni e il Festival Gnaoua a Essaoiura , con  canti e danze tradizionali della  confraternita degli antichi schiavi dell’Africa nera, un mix musicale, iniziatico e terapeutico, frutto dell’unione delle tradizioni tipicamente africane con quelle arabo-berbere

 

Alla scoperrta del Marocco del Sud e delle sue bellezze. E’ questo l’invito del tour operator Kanaga Adventure Tour che propone un viaggio di 9 giorni dal 15 al 23 giugno: il fascino e i colori di  Marrakech con la  medina e la brulicante piazza Djeema el Fna , lo ksar di Tamnougalte e la kashbah di Ait Ben Haddou, le  fortezze d’argilla,il  paese dell’argan, dove le cooperative femminili estraggono il prezioso olio, gli  splendidi bastioni sull’oceano della bianca cittadina di Essaouira fino alla possibilità di assistere  al Festival Gnaoua (8-9giugno) dove i maalem si esibiscono con musica, danze e cerimonie rituali. Un’occasione preziosa per scoprire  i canti, le danze e le cerimonie rituali della  confraternita degli antichi schiavi dell’Africa nera, composti da maalem, maestri della musica, e suonatori di guembri, qraqeb e ganga. Questi artisti sono degli stregoni e dei veggenti, e le loro pratiche un mix musicale, iniziatico e terapeutico, frutto dell’unione delle tradizioni tipicamente africane con quelle arabo-berbere. Anche se musulmani, gli gnaoua fondano le  loro radici nell’animismo e nel culto degli djinn(gli spiriti).

9 giorni da 1.260 euro
15 - 23 giugno 2013
accompagnatore italiano


Per informazioni e prenotazioni:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.





Stampa