Alla scoperta dell’Africa , Benin e Togo, con le danze del Festival del Vudù di Ouidah

Una esperienza particolare con riti e tradizioni della Grande  Africa e l’espressività  delle danze: il  Festival del Vudù di Ouidah, il 10 gennaio, con il tour operator Kanaga Adventure Tours

 

Alla  scoperta  di un mondo tradizionale e ricco di colori e sentimenti forti: è la proposta  del tour operator Kanaga Adventure Tours   italo-maliano, nato con l’intento di promuovere a livello internazionale un turismo sostenibile nell’Africa dell’Ovest. Il tour  consente di viaggiare, dal 2 al 13 gennaio, attraverso riti e cerimonie avvicinandosi  al rito del vudu che non é solo il triste stereotipo hollywoodiano della "bambolina infilzata di spilli". Tutte le manifestazioni di forza indefinibili, tutti i fenomeni che oltrepassano i limiti dell’immaginazione e dell’intelligenza umana sono considerati come vudù,  ovvero come "cio che é nascosto" o"misterioso". Nato in Africa dell’Ovest, questo culto é stato esportato verso Haiti, Cuba ed il Brasile dagli schiavi imbarcati verso le Americhe   dal porto di Ouidah, al tempo del potente regno di Dahomey.  Attraverso
questo viaggio  il viaggiatore  avrà esperienze uniche, entrerà in contatto
e osserverà da vicino i canti, le danze e le cerimonie del Festival del Vudù
di Ouidah, il 10 gennaio
,  una espressione vitale  che si estrinseca con
danze tradizionali e costumi tipici di donne e uomini quale espressività di
gioia. E poi   le   tradizioni animiste dei Taneka e i feticci protettori delle
tata Somba e Tamberma, la magica cerimonia del fuoco e delle sciabole a
Sokodé, l’incredibile mercato dei feticci di Lomé  e le evoluzioni  dello
spirito Zangbeto, guardiano della notte.

Viaggio con accompagnatore italiano. Quota: 12 giorni da 1190 euro
Per informazioni e prenotazioni:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.kanaga-at.com






Stampa