Svizzera in rosa per tutti i gusti. Anniversari e pacchetti creativi

Svizzera al femminile... Mille proposte di vacanza per donne sportive e avventurose, pronte a scalare le cime da 4000 metri, donne romantiche, donne che amano la cultura e l'arte delle splendide città svizzere, la cucina a prova di chef, il wellness, la natura e i paesaggi, i viaggi in famiglia... Questo l’invito della destinazione “ vicina, sicura, divertente e ricca di spunti” per questo 2021 in cui ricorrono i 150 anni dalla scalata della britannica Lucy Walker, la prima donna in vetta al Cervino, e i 50 anni dall’introduzione del diritto di voto per le donne.

Per questo Svizzera Turismo ha deciso di raccontare le sue destinazioni di montagna e di città puntando sulle iniziative 100% Women, pensate per le donne o fatte dalle donne. Una offerta ricchissima, dove natura e città , originalità e creatività ,si alleano per accogliere ,appena possibile, le turiste donne per una vacanza su misura. Offerta presentata alla stampa dal team di Svizzera Turismo in affollato  virtual media , e raccontata anche grazie a testimonianze di donne svizzere di successo quali profumiere, direttrici di museo , artiste... che hanno illustrato i loro luoghi preferiti e di ispirazione con grande sensibilità. Tante le possibilità di momenti di relax o per mettersi alla prova: corsi di cucina , di etnobotanica e di cosmesi , cominciando dall’approvvigionamento delle materie prime; uscite in barca a vela sul Lago di Ginevra con un equipaggio tutto al femminile, un giro città con i bambini a Losanna a caccia di piccoli regali; pic nic nei vigneti, trekking a cavallo , viaggio sonoro nei luoghi energetici in Ticino.... e il Women Peak Challenge....

100% Women Peak Challenge: scalare le 48 cime più alte della Svizzera

La campagna Women Peak Challenge di Svizzera Turismo, lanciata l’8 marzo scorso, Festa della Donna, chiama le alpiniste esperte e meno esperte a scalare nell’arco di sei mesi (dall’8 marzo 2021 all’8 settembre 2021), tutti e 48 i quattromila della Svizzera in cordate di sole donne (con una guida alpina femminile o come cordata autonoma). La challenge si potrà seguire costantemente sul sito interattivo peakchallenge.myswitzerland.com su cui le partecipanti documenteranno le loro avventure in vetta con dei selfie. Una esperienza, e una sfida collettiva, non una competizione , tra donne provenienti da tutti i Paesi . Svizzera Turismo mette a disposizione informazioni sui quattromila, riferimenti ai percorsi e ail ivelli di difficoltà (in collaborazione con Club Alpino Svizzero CAS) e alle raccomandazioni di sicurezza. Nell’ambito della challenge, inoltre, la guida di montagna Caroline George consiglierà gratuitamente le alpiniste interessate sulla vetta da quattromila metri più adatta a loro (.https://peakchallenge.myswitzerland.com/it/).

Berna, la capitale, omaggia le donne

Nel 1971, le donne svizzere hanno ottenuto il diritto di voto e di eleggibilità. Il 50° anniversario viene celebrato in modi diversi nella capitale federale, tra mostre e visite guidate a tema. Omaggio 2021 onora le migliaia di donne svizzere che hanno lottato per le pari opportunità: cinquantadue ritratti sono esposti nel centro storico di Berna dal 7 febbraio al 30 giugno 2021.Da marzo a novembre, i Servizi del Parlamento propongono di scoprire Palazzo Federale in un’ottica femminile. La visita guidata a tema vuole sottolineare la presenza delle donne nell’architettura e nelle opere artistiche del Palazzo, nonché gli elementi che commemorano l’ingresso delle prime rappresentanti femminili in Parlamento nel 1971. Sessantasette artiste provenienti da tutta la Svizzera prendono parte al Progetto artistico SGBK che si svolgerà a Palazzo Federale dal 25 ottobre al 20 dicembre 2021 sui 50 anni di suffragio femminile e della sessione parlamentare delle donne. La visita può essere condotta con delle guide pubbliche. Anche il design è donna: nel centro storico di Berna, i designer creano le loro collezioni con tanta passione, idee e tecnologie innovative, e fra loro figurano ben diciassette artiste . Per quanto riguarda le visite guidate , in programma «Giro nel centro storico UNESCO» e «Visita alla Torre dell’Orologio» , in italiano, più altre sul tema del suffragio in tedesco e francese. Infine, Berna ospiterà dal 22 ottobre 2021 al 30 gennaio 2022, «Meret Oppenheim. Mon exposition», l’esposizione sulla famosa artista Meret Oppenheim al Museo delle Belle Arti. La fontana dell’artista Meret Oppenheim, che trascorse una parte della sua vita in Svizzera, è composta da una colonna alta 8 metri che si staglia nel cielo dal 1983 inWaisenhausplatz. Per chi ama la buona cucina Berna non deluderà , e per rimanere in tema rosa, il ristorante stellato Wein & Sein e l'eccellente ristorante Veranda sono gestiti da donne di successo. 

Basilea, la capitale culturale

Tante le storie che racconta Basilea, affacciata sul Reno, considerata la capitale culturale della Svizzera. 40 i suoi musei con mostre di fama mondiale. La Fondation Beyeler è il museo d'arte più visitato in Svizzera e attrae turisti con mostre di arte moderna e contemporanea di prim'ordine. Nel Museo Tinguely sono custodite le opere più famose dell'artista svizzero Jean Tinguely e presso il Kunstmuseum Basel, la collezione d'arte pubblica più antica del mondo, è possibile ammirare opere che spaziano da Holbein a Picasso e mostre temporanee di altissimo livello. A Basilea l'arte è praticamente ovunque: basta passeggiare per le strade del centro storico o stare seduti su una panchina. Serra, Borofsky, Rodin o Niki de Saint Phalle sono solamente alcuni degli artisti che hanno plasmato il volto della città con le loro opere. La città inoltre mette in mostra 'architettura e design: la presenza di residenze signorili classiche, chiese medioevali ededifici moderni progettati da archistar di fama mondiale crea contrasti entusiasmanti.Chi soggiorna a Basilea può ottenere il meglio dalla ricca offerta culturale grazie alla BaselCard, la guest card personale e gratuita che viene consegnata agli ospiti al momento delcheck-in e che permette di scoprire la città in tutto il suo splendore: utilizzo gratuito dei trasporti pubblici e della WiFi per ospiti e il 50% di sconto sul biglietto di ingresso ai musei. Il Reno è un altro punto nevralgico: d'estate le sponde del fiume si animano e una attrazione da non perdere è una sana nuotata.

Losanna e le sue donne

Elegante, piena di fascino, circondata dalla natura , tra lago, montagne e vigneti, Losanna ha dato i natali, ospitato, accolto personalità femminili importanti. E a molte di loro, in questo 2021 che celebra il suffragio femminile, sono stati dedicati percorsi e itinerari. Guardando al passato, non si può non ricordare Madame de Staël (1766-1817), figlia del Jacques Necker, ministro delle finanze di Re Luigi XVI e della losannese Suzanne Curchod, fondatrice dell’Hôpital Necker a Parigi. Scrittrice illuminata e donna di grande intelletto, è considerata una delle ispiratrici del Romanticismo. Lo Chậteau de Beaulieu, sede della Collection de l’Art Brut, nella seconda metà del ‘700 fu la residenza giovanile di Madame de Staël, che visse anche per alcuni anni anche all’Elysée, elegante dimora dove amava incontrare pensatori, scrittori, esuli di varie nazionalità. Merita menzione anche la figura della stilista Coco Chanel , che passò molto tempo in città e qui fu sepolta: i suoi alberghi preferiti (Hotel Beau Rivage e Palace ), le sale da the, le sue passeggiate lungo il fiume, la tomba del suo cagnolino.

Venendo alle tante donne di successo di oggi .... Sarah Lombardi, dal 2013 al timone della Collection de l’Art Brut; Angelica Teo, che da ottobre 2019 dirige il Museo Olimpico, portabandiera delle istituzioni losannesi e quarto museo più visitato della Svizzera. E molte altre.

Zurigo...nel cuore della Svizzera...nel cuore d’Europa

Zurigo, al centro dell’Europa e della Svizzera, affacciata sull’omonimo lago, attraversata dal fiume Limmat e attorniata dalle Alpi, più di 50 musei, oltre 100 gallerie d’arte, boutique di prestigio , ristoranti e locali trendy , intensa vita notturna, è pronta ad accogliere nuovamente i turisti italiani per una stagione 2021 che sarà all’insegna di arte, cultura e divertimento. Anche qui focus donne con la mostra “Donne. Diritti - Dal secolo dei Lumi ai giorni nostri” aperta fino al 18 luglio. Il percorso espositivo dà voce a una storia universale che appartiene a donne e uomini di tutto il mondo. Come a coronare la narrazione sul valore della rappresentanza femminile, la grande novità del Museo nazionale svizzero per questo 2021 è rappresentata proprio da una donna, curatrice tra l’altro della Mostra “Donne.Diritti”. Da aprile infatti, Denise Tonella sarà la nuova direttrice del Museo. Tra le pietre miliari della città, spicca il Kunsthaus  : novità 2021 è il nuovo edificio, progettato dall’archistar britannica David Chipperfield, che si unirà con l’attuale sede per formare il più grande museo d’arte della Svizzera. Per visitare in anteprima la nuova ala, dal 23 aprile al 24 maggio 2021 i visitatori sono invitati all’evento mostra “The Sense of Things”, curato da Mirjam Varadinis. Protagonista è l’opera del coreografo William Forsythe, un intervento acustico in cui vengono attivate campane sconsacrate di diverse dimensioni, altezze e timbri  .E ancora la MAAG Hall, nel quartiere di Zürich-West, che da settembre 2021 si trasformerà in un museo della luce con mostre di arte immersiva. Una esperienza golosa ? Raggiungere la Lindt Home of Chocolate di Kilchberg – a soli 20 minuti di strada e con ottimi collegamenti da Zurigo – la casa per eccellenza del cioccolato: 1.500 metri quadrati che raccontano la storia del cioccolato, laboratori, sala degustazione , shopping nel più grande Lindt Chocolate Shop del mondo.

 Ticino, la regione dei contrasti

Non esiste una regione più ricca di contrasti del Ticino : ambiente mediterraneo, splendore alpino, valli serene, paesaggi lacustri. Il Ticino offre più del 10% delle proposte in rosa che colorano la stagione svizzera. Proposte originali e inedite tra sport, gastronomia, benessere e arte e cultura. Tra queste ,per lei , ma anche  per lui, progetto di Elena Cappelletti e Fabio Balassi, una giovane coppia del Ticino, che hanno creato, durante il lockdown della primavera 2020, un’attrazione distribuita sull’intero territorio regionale. E’ possibile scoprire gli angoli più nascosti del Ticino, dondolandosi sull’asse di legno, immersi in panorami mozzafiato in simbiosi con il paesaggio: sul lago, in cima a una montagna, vicino a una cascata o in una piazza. Con l’installazione di altalene nei luoghi più belli del Ticino, gli ospiti possono scoprire la natura da una prospettiva diversa, in montagna, nel bosco o sul lago. Attualmente ci sono otto installazioni , e ne seguiranno ancora altre entro quest’anno 2021  www.swingtheworld.ch, ticino.ch/swingsticino).

Trasporti e anniversari

Celebrazioni anche nel campo dei Trasporti svizzeri (Swiss Travel System), sempre più votati alla sostenibilità , igiene e  sicurezza (Safe& Clean): si festeggia il150° anniversario della Ferrovia del Rigi. Un nostalgico viaggio a bordo di un treno a vapore con locomotiva costruita nel 1873. Dopo 64 anni di attività, nel 1937 la locomotiva a vapore è andata in pensione, per poi essere accolta al Museo Svizzero dei Trasporti di Lucerna nel 1959. In onore di questa ricorrenza, la locomotiva sarà ripristinata e rimessa in funzione, dando la possibilità di intraprendere corse esclusive da giugno a ottobre del 2021. Ma c'è  un altro ritorno:   lo storico battello a vapore , "Stadt Luzern", pienamente restaurato, e che sarà  pronto per la parata di benvenuto del 1° maggio 2021a Lucerna.

e.i.

 

https://www.myswitzerland.com/it-it/


Stampa