Svizzera..sapori e profumi prima di tornare a viaggiare. Un risotto per conoscere il Ticino

Continuano i Cooking Show su ricette tipiche che Svizzera Turismo sta proponendo da dicembre ai giornalisti ,lezioni virtuali con lo chef Paolo Dalicandro, e ricette di Basilea e del Ticino.

Merlot, formaggio Emmenthal, riso , luganiga... questi i principli ingredienti che ci hanno portato a tuffarci nel gusto della cucina del Canton Ticino preparando il Risotto alla luganighetta e Merlot , guidati dallo chef Paolo Dalicandro (www.chefdalicandro.it), autore di libri, docente e personal chef che ha maturato un’esperienza decennale nella ristorazione prima di dedicarsi alla libera professione. Con serenità e chiarezza lo Chef ha guidato le giornaliste/ cuoche nella preparazione del piatto, offrendo informazioni e soddisfacendo curiosità. Mentre Cecilia Brenni, Canton Ticino, nel corso della diretta e del percorso culinario , ha illustrato le caratteristiche della cucina del Ticino, prevalentemente povera, tra polenta formaggi, salumi, risotti e castagne , e il valore del vino Merlot, che ha la sua casa proprio nel Ticino.

Sono stati utilizzati tutti prodotti genuini e made in Ticino, il Cantone più meridionale della Svizzera. Qui il Merlot (rosso e bianco) è la varieta di vino più rappresentativa e coltivata , circa l’85% della superficie viticola totale, grazie a un clima quasi mediterraneo con tante ore di sole. Il Merlot è anche il protagonista di itinerari i tematici, visite a cantine e degustazioni e racconti enogastromici. Il Ticino gode anche di risaie, una coltivazione ben rodata da molti anni, così come la luganiga fa parte della tradizione culinaria ticinese: se ne rintracciano tracce già nel ‘700 , quando però ,secondo i racconti di Schinz, nelle valli dell'attuale Ticino, la carne di maiale veniva tritata per preparare salsicce da vendere in Italia. Altre citazioni sono del 1800 e alla fine di questo secolo nel Mendrisiotto si sa che per Natale veniva preparato il risotto giallo (lo zafferano viene coltivato in Svizzera) con luganighe, piatto ricercato anche per Carnevale al giorno d’oggi.

Sul fronte formaggi la storia è nota, questi rappresentano un vero tesoro per tutta la Svizzera e per quanto riguarda l’Emmentaler, richiesto dalla ricetta , la sua origine risale al 1291 ”prodotto con latte vaccuino , dal gusto delicato di noci, con i suoi tipici buchi detti “ occhi”.

Se il gusto è importante, tante le attrazioni del Canton Ticino (lingua uffiiciale l’italiano): tranquillità e relax ma anche passeggiate lungo gli oltre 4000 sentieri segnalati; una vivace vita nottura nelle città, possibilità di praticare sport all’aria aperta; shopping, wellness e proposte culturali... basti pensare al LAC Lugano Arte e Cultura, luogo di incontro di diverse discipline artistiche. Il paesaggio incanta tra le Alpi, il Lago di Lugano e altri 100 laghetti disseminati nel verde  , colline ricoperte di vigneti come nel Mendrisiotto. Meta ideale per famiglie, coppie e gruppi di amici in cerca di avventura e contatto con la natura.

e.i.

Le ricette di febbraio e marzo Mehlsuppe (zuppa di farina); 11 febbraio, ore 18: Zwiibelewäjie (tortino alle cipolle); Risotto alla luganighetta e Merlot; Torta di pane alla ticinese.

www.svizzera.it

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Social Media Twitter: @myswitzerland_i Facebook: myswitzerlandIT Instagram: myswitzerlandIT

#HoBisognodiSvizzera


Stampa