A Gaetano Torino il Premio " Hotel Manager italiano dell'anno 2020"

Professionalità, dedizione al lavoro, positività, perseveranza ma soprattutto passione sono state le principali motivazioni che hanno convinto la giuria a conferire al socio  EHMA Gaetano Torino, Direttore Generale, Grand Hotel Sina Bernini Bristol di Roma, il Premio “Hotel Manager Italiano dell’Anno 2020”. L’annuncio è stato dato dal Presidente europeo e Delegato Nazionale Ezio A. Indiani, General Manager dell’Hotel Principe di Savoia di Milano, in occasione del Meeting autunnale del Chapter Italiano di EHMA (European Hotel Managers Association) svoltosi virtualmente il 6 novembre. A contendere il premio a Gaetano Torino, Salvatore Pisani, Direttore Generale dell’Hotel Splendid Venice – Starhotels Collezione.

"L’ampiezza e la qualità delle esperienze direttive maturate aggiunte all’evidenza dei risultati specifici raggiunti fanno di Gaetano Torino un leader importante”, il commento di  Indiani. “Il conferimento di questo premio dimostra ancora una volta il prestigio e la credibilità del suo background professionale e conferma la sua ricca esperienza come General Manager”.

Da 47 anni professionista esemplare con grande esperienza nel lusso sia corporate che leisure, Torino ha avuto una carriera brillante e di successo, con esperienze diversificate tutte di altissimo livello ed incarichi direttivi sin dall’inizio in 6 compagnie multinazionali in USA (al Mark Hopkins Intercontinental di San Francisco), Gran Bretagna e Italia, nell’ambito delle quali spiccano l’apertura della Sheraton (Gruppo ITT) in Italia e la nomina a Direttore Generale e successivamente Amministratore Delegato e Presidente del C.d.A. della De La Ville Spa, filiale di Intercontinental Hotels in Italia, operatrice del lussuoso Hotel de La Ville in Via Sistina a Roma, location glam con vista su Piazza di Spagna. Nel suo lungo periodo di attività ed intenso percorso professionale si è confrontato con molte sfide sempre più importanti, affrontate e vinte raggiungendo obiettivi rilevanti sia a livello nazionale che internazionale. Sempre molto attento alla formazione dei suoi collaboratori, ha dato  loro lo spazio necessario per una crescita professionale, dimostrando trasparenza, correttezza ed attitudine all’ascolto. Lo sviluppo e l'implementazione di continue migliorie al prodotto sia in termini di servizio che di customer care sono per lui fondamentali. Nell’industria turistica ed alberghiera il suo operato gli ha valso la nomina ad incarichi sociali nazionali di rappresentanza delle classi imprenditoriali presso le sedi istituzionali e numerose onorificenze, tra cui la nomina a Grande Ufficiale della Repubblica Italiana nel 2017. Socio attivo di EHMA dal 1998. 

Nato a Napoli nel 1955, Gaetano Torino  inizia la sua lunga carriera internazionale nel settore turistico-alberghiero nel 1973, maturando esperienza nell’ambito di marchi di rilevanza mondiale. Dal 1991 ricopre incarichi di direttore generale e amministratore delegato, riportando con tenacia e costanza risultati lusinghieri negli aspetti operativi, commerciali e di marketing dell’attività professionale svolta. Le qualità salienti dell’impegno profuso hanno consentito di riportare risultati finanziari in linea ed oltre le aspettative, come di gestire con efficacia e successo la ristrutturazione ed il rilancio da 4 stelle a 5 stelle lusso dell’Hotel de la Ville di Piazza di Spagna a Roma per il marchio Intercontinental Hotels. Nei suoi 47 anni di attività vi sono state anche esperienze di apertura di nuove unità per altro marchio internazionale – Sheraton. È entrato in Sina Hotels nel 2011, dapprima come Direttore Generale al glorioso Villa Medici a Firenze poi, ultimo incarico in ordine di tempo, come Direttore Generale del Grand Hotel Sina Bernini Bristol, 5 stelle lusso, nella famosa Piazza Barberini a Roma. 

La Giuria era formata da: Magda Antonioli, Docente Associato - Dipartimento di Analisi delle Politiche e Management Pubblico Università Bocconi Milano; Gianfranco Battisti, Presidente Federturismo Confindustria e AD Ferrovie dello Stato Italiane SpA; Antonio Caneva, Editore - Job in Tourism; Matteo Caroli, Associate Dean Executive Education and Life-Long Learning Luiss Business School; Michele D’Andrea, Comunicazione Istituzionale; Franco Fontana, Business Assurance Intertek South Europe Person Certification Manager; Ruggero Lensi, Direttore Generale UNI (Ente Nazionale Italiano di Unificazione); Mario Mancini, Editore -Communication Agency; Paride Marini Elisei, Studio Notarile Marini Roma; Massimo Nava, Editorialista Corriere della Sera; EHMA Italia, giurato interno che rappresenta il voto unico della delegazione italiana.

 European Hotel Managers Association è stata fondata a Roma nel 1974 da alcuni “executives” dell’industria alberghiera di indiscussa etica professionale con il desiderio di mantenere ed incrementare l’immagine del patrimonio alberghiero. È composta da dirigenti di alberghi di alto livello che tendono costantemente al miglioramento della loro professionalità e di quella del loro personale, al fine di mantenere, perfezionare ed innovare i servizi da offrire alla loro clientela. Attualmente l’Associazione conta oltre 410 soci rappresentanti 24 paesi europei di cui circa 300 sono Direttori Generali di alberghi di lusso. In cifre, questo rappresenta circa 300 alberghi, 85.000 camere e 65.000 dipendenti. La prossima Assemblea Generale Annuale si terrà a Lugano nel 2021. 


Stampa