Nasce il portale dei giardini (www.routegardenitalia.it), una spinta al garden tourism

Arte, natura e paesaggi: queste le tre parole chiave che ci guidano attraverso il nuovo portale www.routegardenitalia.it , realizzato da Apgi in collaborazione con Ales e con il sostegno del Mibact. Una guida ufficiale dei giardini italiani che suggerisce tour e visite nella bellezza del passato e del presente.

Uno strumento bello ed efficace per incrementare la conoscenza dei giardini italiani, legati alla storia del nostro paese, attraverso un viaggio dedicato, dando una spinta al garden tourism nel nostro paese, tendenza che all’estero vanta già numeri importanti. “Per secoli l’Italia- si legge nella home page del portale- è stata definita Giardino d’Europa in virtù della bellezza dei suoi paesaggi costellati di dimore, castelli e giardini, frutto di un’interazione armonica tra uomo e natura. Emblema di questo equilibrio e gemme del nostro patrimonio sono i giardini, espressione di un rapporto inscindibile tra architettura e natura e tratto distintivo della nostra cultura”.

La prima versione del sito , stata presentata in una conferenza stampa Mibact on line lo scorso 20 ottobre, e presenta una offerta di oltre 200 giardini e 30 itinerari ma si si arricchirà nei prossimi mesi di contenuti e nuove sezioni, e soprattutto mostrerà una versione inglese per attrarre il pubblico internazionale. Sarà pienamente operativo nel 2021. Il portale propone una molteplicità di contenuti, attività ed esperienze legate al mondo dei giardini italiani (storici, contemporanei, botanici, amatoriali, etc.),itinerari tematici , curiosità culturali ed eventi . L’inserimento dei giardini raccontati nella Garden Route si basa su alcuni requisiti di base quali l’interesse storico, artistico e botanico, l’integrità del rapporto con il contesto paesaggistico, l’accoglienza, la cura e la manutenzione nel rispetto della qualità ambientale.

Si tratta di un progetto complesso e completo e che riunisce cultura, ambiente, paesaggi e turismo, e rappresenta un invito a vivere il territorio in modo consapevole- il commento di Flaminia Santarelli ,Direzione Generale del Turismo.Questo portale- le parole della vice presidente Apgi Alberta Campitelli- è qualcosa di più di uno strumento di conoscenza perchè rappresenta anche un incentivo alla manutenzione e conservazione dei giardini e uno stimolo per la realizzazione di iniziative di formazione degli addetti”.

“Vogliamo puntare molto sullo sviluppo dei giardini, affinché quelli italiani possano tornare ad essere di nuovo un riferimento mondiale: sinonimo di bellezza ed arte- ha affermato il sottosegretario Mibact Lorenza Bonaccorsi. “Non appena questa pandemia passerà vogliamo che i giardini possano essere vissuti sempre, tutti i giorni. Perché la collettività possa riappropriarsi di un patrimonio unico che diffonde conoscenza storica e coscienza ambientale”.

Sono intervenuti alla conferenza stampa online : Flaminia Santarelli, Direttore Generale Turismo MiBACT, Ludovico Ortona, Presidente APGI, Mario De Simoni, Presidente Ales Spa, Alberta Campitelli, Vicepresidente APGI, Vincenzo Cazzato, Vicepresidente Comitato scientifico APGI, Massimo Osanna, Direttore Generale Musei MiBACT, Gian Ludovico De Martino, Vicepresidente ADSI Associazione Dimore Storiche Italiane, Maria Elena Rossi, Direttrice Marketing di Enit, Giuseppe La Mastra, Coordinatore APGI. L’incontro è stato moderato da Carolina Botti, Ales e Consigliere Apgi. Presente la Sottosegretaria MiBACT Lorenza Bonaccorsi.


Stampa