“Restart Tourism: Italy“ Federturismo e UNWTO insieme per tornare a viaggiare in sicurezza

Nell’agenda dei suoi appuntamenti il Sottosegretario Generale dell’Organizzazione mondiale del turismo, Zurab Pololikashvili, ha inserito anche quello con Federturismo Confindustria. In occasione della sua visita in Italia, che rappresenta un segnale dal forte valore simbolico per tutto il turismo internazionale, Federturismo ha voluto organizzare, il 2 luglio, un incontro dedicato con la stampa e le altre associazioni dal titolo “Restart Tourism: Italy“.

Il turismo internazionale nei primi 4 mesi del 2020 ha registrato un calo del 44% con una perdita di circa 195 miliardi di dollari di entrate ad esso legate. Da questi numeri parte l’appello corale di sostegno ad un settore vitale per il riavvio dell’economia che però ha urgente bisogno di ripartire con un occhio vigile sulla sicurezza dei cittadini. “E’ stato per noi motivo di grande orgoglio -  ha dichiarato  la Presidente di Federturismo Confindustria Marina Lalli - che il Sottosegratario Generale Pololikashvili abbia scelto l’Italia, Paese in cima ai desideri di tutti i turisti ed anche tra i più colpiti dalla pandemia, ed abbia voluto incontrare il nostro mondo imprenditoriale per sottolineare la necessità e l’urgenza di far ripartire, proprio da noi, in sicurezza a livello mondiale un settore che rappresenta per tutti una leva di crescita strategica. Un messaggio, che abbiamo apprezzato molto, di sostegno e di fiducia per come abbiamo saputo gestire in modo responsabile questo periodo cruciale”.

Mi congratulo per gli sforzi intrapresi dal Governo italiano per ravviare il turismo -  ha sottolineato  il Sottosegretario generale dell’UNWTO Zurab Pololikashvili. "L’eliminazione delle restrizioni ai viaggi è stata gestita con sicurezza in via prioritaria, e in modo da sfruttare appieno l’innovazione e la trasformazione digitale del nostro settore. L’Italia ha dimostrato come sia possibie revocare le restrizioni di viaggio e far ripartire il turismo in modo da mettere al primo posto la sicurezza dei turisti e dei lavoratori del turismo. Ciò contribuirà a creare fiducia nel turismo e la fiducia è la valuta più importante del mondo in questo momento”.

In questa visita italiana il Sottosegretario è stato accompagnato dal Direttore della Commissione Regionale Europa dell’Unwto, Alessandra Priante, che ha affermato: “Sono molto orgogliosa di questa missione in Italia per un messaggio forte di #Restart per il turismo internazionale. Il nostro compito è sostenere i nostri Stati Membri e dopo questi mesi così inaspettati e difficili, lo faremo con ancora più forza e impegno, mettendo a disposizione strumenti, analisi, dati, soluzioni innovative per le imprese, i governi, i cittadini e gli studenti di tutto il mondo. L’Italia - che ha così sofferto - merita un’attenzione particolare perché possa rappresentare anche un esempio di riscossa”.


Stampa