Quando l’Italia è WOW. ItalyWow, l’esperienza al centro

L'esperienza è il vero cuore del viaggio. Presentata a Roma, presso la sede Enit ,l'applicazione ItalyWow (www.italywow.app), tante esperienze in una unica applicazione: una guida per scegliere tra appuntamenti sportivi, culturali, enogastronomici e di benessere, shopping, wedding....., andando a soddisfare gusti e desideri personali, rivolta sia ai viaggiatori che agli adv , tour operator, wholesale che, grazie a questo strumento, potranno costruire, personalizzare e proporre la vacanza ideale.

Dal dormire su un albero a un giro in bicicletta sulle colline toscane al conoscere tutti i segreti di un caseificio, allo sposarsi In Italia in un luogo e con un format unico ....“ momenti indimenticabili da condividere e non un mero elenco di destinazioni”. È questa la rivoluzione che la nuova applicazione per smartphone Ita porta nel settore del travel e in particolare nel travel to Italy- come è stato sottolineato dal team che ha illustrato l’innovativa start up: Patrizia Allara, Co-founder e responsabile marketing Italywow , Luca Simoni, Co-founder e responsabile marketing ItalyWow, Bianca Trusiani, responsabile comunicazione per la promozione dei territori ,Andrea Bonabello, Cfo Bizplace e Business Analyst ItalyWow , Andrea Spadoni, giornalista, moderatore. Ha partecipato alla conferenza stampa Cinzia Renzi, presidente Assoviaggi Roma, che ha sottolineato in primis il valore di essere nella sede Enit, casa dell promozione del turismo. “Questo progetto – ha detto poi- ha una sua rilevanza perchè si pone come una guida del turismo esperienziale che facilita sia il viaggiatore stesso alla ricerca di qualcosa di particolare e che soddisfa una sua passione e curiosità sia l’operatore stesso che , nell’intento di trovare qulcosa di originale e interessante, potrebbe perdersi nel mare del web. E’ un progetto che si rivolge più al viaggiatore che al turista, a colui che ama scoprire e godere il territorio che lo circonda “.

Sette Esperienze

 ItalyWow nasce da un attento studio del mercato turistico ed in particolare del travel to Italy che oggi muove 42 miliardi di ricavi tra generato diretto e indotto e accoglie 62 milioni di turisti stranieri provenienti da ogni parte del mondo. L’obiettivo è catturare l’attenzione dei principali mercati stranieri – soprattutto Cina e sud est asiatico ma non solo- su territori minori che hanno molto da offrire nel campo esperienziale valorizzando al tempo stesso le eccellenze del territorio italiano. I principi base sono la selezione delle offerte prima della commercializzazione , il non bypassare ma supportare i professionisti del turismo , e la facilità di accesso alla piattaforma. Sette sono al momento i macro temi, ovvero le Esperienze : Fun & Enjoy, Sport & Active, Food & Wine, Unforgettable (musei nazionali, monumenti, luoghi unici, siti patrimonio Unesco), Shopping, Wellness e una sezione speciale dedicata al Wedding. L’utente, una volta iscritto e profilato, può decidere di comprare uno dei pacchetti pubblicati, oppure costruire un itinerario dettagliato sulla base delle proprie preferenze. In più, l’applicazione, permette allo user di geolocalizzarsi e ricevere una notifica ogni volta che si avvicina in una struttura pubblicata, con la possibilità di ricevere un coupon sconto o uno voucher spendibile nella struttura.

"La nostra applicazione, in 10 lingue, è da considerarsi un potente strumento di connessione digitale nell'offerta turistica - ha affermato Luca Simoni, project manager di Italywow , tra i principali esperti di digital analysis e web listening in ambito travel e retail, con esperienze sul mercato cinese. “Il cuore dell'applicazione sono le Esperienze di viaggio raccolte in contenitori tematici. Il nostro software di B.I. (business intelligence) profilerà l'utente in modo da riconoscerne i gusti e le predisposizioni, contribuendo, di volta in volta, ad anticiparne e influenzarne le scelte. Puntiamo a operare attraverso social a livello internazionale, workshop almno due volte l’anno (Roma e Milano) per far incontrare domanda e offerta, e attività di advertising. Prevediamo di stare sui principali store digitali entro il secondo trimestre di quest'anno".

Il territorio 

La nostra vision e il nostro auspicio è che il viaggio sia per tutti il percorso tra una meta all’altra e il resto sia esperienza-le parole di Patrizia Allara, esperienze nel campo della moda, lusso e turismo e specializzata in turismo esperienziale. “ ItalyWow è una app dedicata al viaggiatore moderno, che cerca esperienze senza laboriose e complicate ricerche - Con ItalyWow si trova tutto ciò che serve per il proprio viaggio in una sola app: il convertitore di valuta, il traduttore simultaneo, il costruttore di itinerari con orari di treni e metropolitane e la condivisione di questi con altri utenti, le recensioni degli altri viaggiatori. E’ lo strumento perfetto per viaggiatore 2.0, in cerca di ispirazione. Per realizzare al meglio il progetto stiamo costruendo una rete territoriale, un network di consulenti a copertura delle varie regioni italiane ”.

Il progetto, oltre a rivolgersi al viaggiatore agli operatori del settore, stimola anche le attività commerciali, turistiche, le piccole eccellenze delle varie province italiane, aree che spesso non riescono a promuoversi in ambito turistico. “Attraverso ItalyWow possiamo risvegliare territori minori ,piccoli centri ricchi di risorse in grado di mettere in campo espreienze interessanti e fruibili. E attraverso l’app raggiungere il mercato internazionale- ha spiegato Bianca Trusiani, già presidente del Buy Wedding in Italy, agente di viaggi specializzata nel tailor-made, (incoming e outgoing), formatore di Master 1° e 2° livello turistico, una dei massimi esperti dell’industria del Destination Wedding. “Attraverso la tecnologia e la professionalità turistica si possono “vendere" esperienze e molto altro, raggiungendo tutti i mercati e soprattutto partendo anche da località remote. PMI, artigiani, imprenditori, associazioni di categoria ed istituzioni, attraverso questo strumento possono incrementare il turismo sui territori, un interessante modo di fare marketing territoriale per il mercato b2b e b2c . Dopo una esperienza di banco come agente di viaggi trentennale-ancora Trusiani- so cosa vuol dire rispondere alle richieste e desideri di un cliente e trovare un contenitore con proposte selezionate e organizzate vuol dire molto. La specificità di ItalyWow è il dialogo che intende avviare con gli operatori locali che siano agenti di viaggi, tour operator o grossisti, riconoscendo l’importanza della filiera. Penso sia un progetto vincente, per questo ho aderito. Tra le sue novità va sottolineato l’inserimento del Destination Wedding”.

La start up ItalyWow, sede a Firenze,  viene finanziata, oltrechè dai soci fondatori, anche con il  crowdfunding attraverso la piattaforma Stars UP (www.starsup.it). Fase in via di completamento (entro il 29 marzo), illustrata da Andrea Bonabelli, di BizPlace, boutique di consulenza finanziaria dedita alla raccolta di capitali . Varie le formule destinate agli investitori , da una quota minina di 300 euro senza diritto di voto (senza rischi) a quote più alte con maggior coinvolgimento. Previsti sgravi fiscali.

Per informazioni  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ester Ippolito


Stampa