Piano Turismo Enit 2020, a ritmo di Rock. Sostenibilità, innovazione, accessibilità

 “ Parlare con una unica voce in tutto il mondo”. Questo lo spirito base del Piano 2020 Enit per la promozione turistica presentato in sede Enit dal presidente Giorgio Palmucci, unitamente al sottosegretario Mibact Lorenza Bonaccorsi, con la partecipazione  di Maria Elena Rossi, direttore marketing, e  Gianni Bastianelli, direttore esecutivo.

Un piano , in sintonia con il Piano Strategico– è stato sottolineato- che dobbiamo realizzare per legge ma anche per dare ordine al nostro lavoro”. Dalla presentazione del Piano Triennale (2019-2021) a luglio scorso, tanti i cambiamenti: un nuovo Govern , un nuovo Ministro con il conseguente trasferimento del settore Turismo dal Ministero dell’Agricoltura ai Beni Culturali, un nuovo sottosegretario impegnato nel dare valore a questo comparto. E in questi pochi mesi, nessuno stop, come testimoniano le azioni portare avanti nel 2019 tra marketing, pubblicità, social, ws, eventi fieristici, e risultati come oltre 360 milioni di notti trascorse nella penisola fino ad ottobre (+4,4%), con introiti di circa 40 miliardi. E i dati in crescita del traffico aeroportuale internazionale , 119,6 milioni di pax, +5,8 rispetto al 2018.

Il risultato di un’azione combinata – come ha detto il presidente Palmucci- tra regioni, operatori, uffici culturali, sedi estere Enit. Siamo ottimisti e pensiamo che a fine 2019, con i dati definiti, saremo in grado di superare il 2018”. Grande impegno e slancio, quindi, per il Piano 2020, che attinge a un fondo di 31 milioni di euro, presentato da un video modermo e di richiamo, che esalta tutte le sfumature dell’ifferta Italia, accompagnato da ritmi rock che invitano subito all’azione. “ Dopo un periodo di assestamento-ha rimarcato Lorenza Bonaccorsi, Mibact- si fa sul serio , imprimendo una nuova centralità al turismo italiano che rappresenta un asset economico di primaria importanza per il nostro Paese. Parliamo di quasi il 13% del Pil, secondo le stime di Banca d’Italia e secondo i dati di Eurostat con 4,2 milioni di occupati siamo leader in Europa per occupati in questo settore. Intendiamo avere un dialogo costante con le regioni e con tutti gli interlocutori del comparto , e stiamo mettendo mano a provvedimenti tesi a migliorare il sistema Italia. Sostenibilità, innovazione e accessibilità sono le nostre linee guida, non dobbiamo seguire altri modelli. Ma valorizzare la specificità del nostro paese e l’esperienza,lo stretto legame turismo cultura, distribuendo i flussi anche sull’Italia minore, che minore non è, lavorare al contempo su paesi maturi e nuovi mercati, e su nuovi target” . L’Enit inoltre non dimentica la sua mission di promozione del turismo anche verso gli italiani stimolandoli a visitare il Bel Paese.

Azioni 2020

Sono 480 le iniziative già previste per il 2020 dalle sedi estere di Enit di cui una buona parte orientate alla valorizzazione della meeting industry e al target del lusso affluent e Hnwi (High Net Worth Individual). Al turismo slow sarà riservato il 34,8 per cento delle azioni Enit e al turismo active il 26,7 . Sono oltre 40 le fiere previste accompagnate da specifici workshop per operatori del settore. “ La nostra offerta deve essere sempre ampliata e diversificata- ancora Palmucci- .Avremo grande attenzione per le città d’arte e i Borghi ,e azioni di sostegno per le zone che hanno subito  gravi problemi come Venezia , Genova e aree terremotate. Sostegno al turismo sportivo (active) e avventura anche per catturare target di giovani (zeta e millennial); turismo balneare con nuove modalità e spinta a visitare entroterra e territori circostanti; centralità al made in Italy con accordi e collaborazioni con brand importanti. Occhi puntati a mercati che mostrano una rapida crescita come la Cina ( presto due nuovi uffici Enit a Shangai e Guangzhou più due new entry a Miami e Dubai) e l’Asia . Il turista è sempre più al centro dell’esperienza di vacanza che si basa sulla sostenibilità, sulla consapevolezza che il proprio divertimento ha fatto del bene alla destinazione e non ne ha consumato la qualità ambientale, sociale ed economica”.

Il 2020 è anche un anno di grandi centenari ed eventi, che Enit intende supportare in collaborazione con i protagonisti del settore, a cominciare dal Centenario Enit per il quale sono previsti eventi per raccontare questi 100 anni di turismo. E poi Raffaello e Fellini, Giro di’italia , Stati generali della Montagna , verso le Olimpiadi, Anno Italia Cina, centenario di Pellegrino Artusi e così via.

Ester Ippolito


Stampa