Aeroporto di Bari...i paesaggi pugliesi di De Nittis

“L’artista barlettano, viaggiatore e cittadino europeo ante litteram, esprime nei suoi dipinti, e in particolare in quelli qui esposti, tutto il calore della nostra terra, i suoi profumi e la luce del sole del Sud. Siamo lieti e orgogliosi di inaugurare questo percorso espositivo, che segna e delinea un modo nuovo e inedito di promuovere l’arte e la cultura che, sono certo, lascerà il segno”.

Queste le parole del sindaco di Bari Cosimo Cannito inaugurando la mostra “ In viaggio con De Nittis” - Testimone di Puglia, presso l’aeroporto di Bari – area imbarchi -dell’aeroporto Karol Wojtyla .( 10 ottobre- 10 novembre), una esposizione artistica ma anche una nuova forma di accoglienza ai tanti viaggioatori che toccano e lasciano questa terra di Puglia . Un benvenuto attraverso le opere di grande valore di questo grande artista che illumina i paesaggi della Puglia e non solo. Le opere selezionate per questa mostra raffigurano elementi importanti della produzione artistica di Giuseppe De Nittis, i paesaggi pugliesi e i ritratti, su tutti quelli dell’amata moglie Léontine Lucile Grouvelle, la sua Titine. Sarà possibile ammirare anche il Paesaggio con fenicotteri, olio su tavola (1873), realizzato in Francia, dopo il lungo soggiorno dell’artista in Italia, causato dalla guerra franco-prussiana, dove tra cespi di erba e betulle e lo scporrere di un ru scello si stagliano due eleganti fenicotteri rosa, e Primavera, olio su tela (1879:  visione della campagna pugliese solare e serena, resa con pennellate rapide, in cui compaiono mandorli in fiore, un terreno arido e sassoso, un trullo per attrezzi agricoli, con uno scorcio di mare sullo sfondo, animato da una luce primaverile. L’opera fu realizzata probabilmente in uno degli ultimi soggiorni pugliesi del maestro, dopo che nel marzo 1879 tornò nella sua città natale, per ricevere una medaglia d’oro coniata dal Comune di Barletta in suo onore, per celebrare i successi ottenuti nell’Esposizione Universale di Parigi del 1878. Queste opere fanno parte della collezione De Nittis ospitata nel Palazzo Della Marra ,Barletta, esempio di barocco pugliese, con la sua preziosa loggia affaciata sul mare, sede della Pinacoteca comunale Giuseppe De Nittis.

"Oggi celebriamo la cultura che va nei luoghi dove la comunità si riunisce e si incontra con il mondo - ha detto il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano - quindi De Nittis che arriva ad Aeroporti di Puglia e si esibisce con la sua arte straordinaria” . “ Si tratta di “inusuale” galleria d’arte che accompagnerà i nostri viaggiatori in una iniziativa di grande valore culturale resa possibile dalla lungimiranza e dalla generosità del Comune di Barletta, del MiBACT e della Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio per le Province di Barletta – Andria – Trani e Foggia che hanno autorizzato il prestito delle opere- ha dichiarato il Presidente di Aeroporti di Puglia, Tiziano Onesti.  “ La Puglia non è solo il paesaggio che vediamo, la Puglia è un’emozione. Siamo una regione che entra nel cuore di chi arriva, una regione che non si limita a parlare al visitatore ma parla alla persona. E lo fa attraverso la sua storia, e i suoi talenti come in questo caso- le parole di Loredana Capone , assessore turismo Regione Puglia. “Quella di oggi è una tappa importante di un progetto più grande e ambizioso che rientra nelle strategie adottate da Aeroporti di Puglia. Un progetto che mira a trasformare l’aeroporto in un luogo dove l’efficienza dei servizi e la ricchezza dell’offerta, camminino di pari passo con la valorizzazione della cultura e della tradizione della nostra regione-le parole del vice presidente di Arroporti di Puglia Antonio Vasile.

La mostra “In viaggio con De Nittis” nasce dalla volontà di Aeroporti di Puglia e del Comune di Barletta, città di origine del maestro.Aeroporto di Bari 10 ottobre- 10 novembre


Stampa