Coreutica 2021 a San Vito dei Normanni (Br). Musica, teatro danza, dialogo con il Mediterraneo

 

Torna Coreutica 2021 a San Vito dei Normanni, dal 29 luglio al primo agosto, una produzione World Music Academy, Scuola di Pizzica di San Vito, Tex. Danza, musica e teatro dialogano con il Mediterraneo. Laboratori, masterclass, concerti, incontri. 

Coreutica - Residenza artistica sulle musiche e le danze nel Mediterraneo, giunta quest’anno alla settima edizione, è un progetto nato nel 2015 a San Vito dei Normanni. La cittadina del brindisino, infatti, vanta una tradizione unica nel suo genere e ospita oggi numerose realtà in cui la tradizione e la musica sono fenomeni che generano azioni importanti sia a livello comunitario sia artistico. Punti di riferimento della residenza sono il Laboratorio Urbano ExFadda e Tex - il Teatro dell’ExFadda, luoghi in cui le due realtà promotrici della residenza sviluppano nuove strategie culturali sul territorio, sperimentano metodi di inclusione e formazione di comunità intorno ai temi del teatro, della musica e della danza. A questi si aggiunge la splendida location di Porto Guaceto agribeach.

Il programma di questa edizione riassume gli intenti e le sperimentazioni fino ad ora operati dai promotori e dagli ospiti intorno alla danza di matrice tradizionale e alla world music, cercando di tendere lo sguardo in avanti. Nel corso delle scorse edizioni Coreutica si è confermata una delle iniziative di carattere internazionale più significative dell’estate salentina per partecipazione e condivisione, pronta a proiettare il patrimonio sanvitese in un interessante dialogo con il patrimonio immateriale del resto del Mediterraneo e con i nuovi linguaggi della danza e della musica contemporanee. Le parole-chiave di quest’anno sono: nuovi linguaggi, sperimentazione artistica, arte popolare, percorsi accademici - declinate secondo i principi cardine della World Music Academy: ospitalità, dialogo, integrazione.

La Direzione Artistica è a cura della World Music Academy e della Scuola di Pizzica di San Vito, realtà fondate dal tamburellista Vincenzo Gagliani, dai danzatori Fabrizio Nigro e Andrea De Siena e dal mandolinista e danzatore Franco Gagliani. Lavorano al progetto anche Mina Vita e Ludovica Morleo. Quest’anno formazione e produzione saranno interconnesse in un percorso costituito da laboratori pratici, masterclass, approfondimenti teorici, interviste, concerti, rivolti ad un numero contenuto di interessati, per garantire la cura del processo.

L’edizione 2021 mette insieme un anno di incontri e di sperimentazione affrontato dalle realtà fondatrici: il gruppo operativo è costituito da un team di operatori culturali, studiosi, artisti e tecnici legati alla WMA e alla Scuola di Pizzica di San Vito che, insieme a realtà come il TEX, Blogfoolk, Cattive Produzioni, seguiranno le fasi di formazione, produzione e racconto. Questo consente di procedere nell’obiettivo di fare di San Vito dei Normanni un punto di riferimento a livello internazionale in cui il lavoro di ricerca, formazione, sperimentazione e produzione diventano più stabili e duraturi.

Gli ospiti nazionali sono esponenti di alcune delle culture più belle italiane, come Francesco Loccisano, importante compositore ed interprete della Chitarra Battente, il danzatore Mico Corapi, esperto di tarantelle Calabresi, Fabrizio Piepoli, cantante compositore, polistrumentista e Salvatore Esposito, giornalista e direttore editoriale di Blogfoolk. A questi si aggiungono artisti affermati della tradizione pugliese come il mandolinista Giuseppe Grassi, il gruppo Salentrio (Massimiliano De Marco, Luca Buccarella, Roberto Chiga), il polistrumentista e cantante Luigi Marra, insieme a realtà come BigBanda (diretta da Carlo Gioia), esempio dell’antica tradizione bandistica pugliese, e giovani interpreti della musica popolare salentina come Giuseppe Giumentaro, Daniele Giumentaro, Matteo Scatigna e Roberto Boccacci. A completare il roster degli ospiti, i producer Walter Laureti (studio Catalea) e Ciccio Bento Barletta (Last Floor Studio), protagonisti di una delle grandi novità sperimentali di questa edizione, ovvero FOLKTRONICA, un percorso di dialogo profondo tra la musica tradizionale e la musica elettronica avviato nei mesi scorsi dalla World Music Academy e da Last Floor Studio. Durante la residenza si alterneranno laboratori di danza (pizzica e tarantelle calabresi) e di strumenti (tamburello, canto corale), approfondimenti sui temi che coinvolgono la world music oggi, masterclass (di canto arabo e di chitarra battente) e concerti. Una delle novità più importanti è rappresentata proprio dalle masterclass, importanti momenti di alta formazione che mettono al centro le nuove relazioni tra la musica tradizionale e le realtà accademiche: esse, infatti, sono il frutto della collaborazione viva tra la World Music Academy e i Conservatori Tito Schipa di Lecce e Tchaikovsky di Catanzaro, realtà che stanno progettando sinergicamente nuovi percorsi formativi di musica tradizionale.

Gli eventi da non perdere saranno: FOLKTRONICA live session, giovedì 29 luglio alle ore 20, presso Porto Guaceto agribeach; LOCCISANO DUO in concerto, venerdì 30 luglio alle ore 21, presso il Chiostro dei Domenicani di San Vito dei Normanni; LA RONDA DI COREUTICA (Salentrio, BigBanda, Loccisano e Scuola di Pizzica di San Vito), sabato 1 agosto alle ore 21:30, in piazza Leonardo Leo.

Il programma della Residenza è in linea con le misure di prevenzione e contenimento post pandemici.

Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Stampa