Danza e cultura armena con Terra Di Danza

Terra Di Danza propone un ciclo di lezioni on line  dedicate alla danza e cultura armena integrando i principi delle danze con la  lingua, storia, la fede  di questo popolo passando dal  genocidio alla diaspora. Il corso  prende il via il 30 gennaio per concludersi il 24 aprile, giorno della memoria del genocidio di questo popolo.

Si alza il sipario sulla ricchezza delle danze armene , forma culturale che rappresenta un elemento rilevante per il paese, antiche radici e tradizioni che si mantengono vive attraverso le generazioni. Un legame molto stretto che trae anche forza il tragico destino del popolo armeno, il genocidio e la diaspora che ha sparso i sopravvissuti  nel mondo, soptrattutto Stati Uniti, ex Urss ed Europa.

Sono previsti quattro incontri on line che si svolgeranno il sabato (ultimo del mese) dalle ore 16.30 alle ore 18.30 (prevista la possibilità di partecipare anche ai singoli incontri ) a cura della dottoressa Dott.ssa Elisa Gichunts di origine armena , affiancata per le danze dalle docenti Carla Padovani e Caterina Graiani . Il corso è stato presentato su Zoom il 9 gennaio scorso illustrando gli obiettivi degli incontri e stimolando l’interesse con passi di danza , simbologia e interpretazione.

“ Stiamo per dare vita a un affascinante percorso di avvicinamento alla storia e cultura armena e la danza è un importante strumento per comprendere l’identità del popolo armeno-le parole della dottoressa Gichunts-Per questo il racconto di queste danze va integrato in un contesto culturale quanto mai vasto, dal rapporto dell’uomo con il territorio, il rapporto con il Cristianensimo, la preghiera e devozione e il senso sacro del ballo . E’ importante imparare la danza ma anche come leggerla e interpretarla e capire l’anima del popolo armeno che vive in ogni danzatore”.

Nella presentazione è stato dato spazio , grazie alla docente Caterina Graiani, alla danza Khamkhama, ricca di energia, che si esegue in cerchio, e “ che viene ballara in moltissime situazioni, nelle feste, nei locali, per strada”. Il suo nome richiama l’ubriacarsi- alcuni passi sono infatti traballanti-,una situazione in cui si danza e si cantano  ed esprimono  amori ed emozioni. Una danza eseguita dagli armeni emigrati in California dopo il genocidio.  Carla Padovani ha invece llustrato una danza più coreografica, al femminile , Dar Gorani  :danza molto raffinata e gentile , con attenzione al movimento delle mani a “occhio di cerbiatto”, che esprime dolore, lutto, perdita ma anche speranza .

Secondo la leggenda e la tradizione armena, Haik, progenitore di tutti gli Armeni, era un discendente di Noè e, in base alla tradizione cristiana, antenato di tutti gli Armeni. Haik si stabilì ai piedi del monte Ararat, cima centrale e più alta dell'Altopiano Armeno, sacra per gli Armeni in quanto considerata il luogo dove si posò l'arca di Noè dopo il diluvio universale. Successivamente Haik partì per assistere alla costruzione della Torre di Babele e, ritornato dalla Mesopotamia, sconfisse il re assiro Nimrod presso il lago di Van, nell'Armenia occidentale, l'attuale Turchia. Il diffuso termine Armenia fu dato alla regione dai popoli confinanti per indicare la tribù più potente presente nel territorio (gli Armeni, appunto) e che dimorava in quelle terre. Il nome Armenia si dice derivi da Armenak o Aram (un discendente di Haik e, secondo la tradizione armena, un altro grande "padre della patria", un grande condottiero del popolo armeno). Fonti precristiane riportano invece la derivazione dal termine Nairi (cioè "terra dei fiumi") che è l'antico nome della regione montuosa del paese e che è usato sia da alcuni storici greci sia dall'iscrizione di Behistun, ritrovata in Iran e risalente al 521 a.C.

Gli incontri

Sabato 30 Gennaio: L'Antico regno di Armenia ; Sabato 27 Febbraio: Radici cristiane e identità armena ;Sabato 27 Marzo: La lingua armena e le sue arti ;Sabato 24 Aprile: Dal genocidio alla Diaspora.

E’ possibile  iscriversi ai corsi singoli (25 euro). La quota per tutti gli incontri è di  75 euro

Video promozionale https://www.youtube.com/watch?v=lVby-JRMQGs&feature=youtu.be

INFO E ISCRIZIONI TERRA DI DANZA ASD tel. 0522 371698 cell. 346 6177462 e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Facebook Amici di Terra di Danza - Machol Italia - New Folk Generation


Stampa