Compagnia Danza Storica, il viaggio nel tempo continua

Con il Premio Europeo " Il genio e Le Invenzioni" assegnato  a  Nino Graziano Luca,  Fondatore della Compagnia Nazionale di Danza Storica, oggi ambasciatrice della cultura italiana nel mondo, si apre la nuova stagione del primo corpo di ballo al mondo di ballerini professionisti di danza storica, che da circa venti anni allestisce il Gran Ballo dell’800. Il primo evento di grande respiro  della nuova stagione sarà il Gran Ballo di Sissi, a Roma il 5 novembre, all’Hotel Westin Excelsior di via Veneto. Al via corsi e stage per tutti gli appassionati

 

 

Per la particolare e geniale intuizione di fondare la Compagnia Nazionale di Danza Storica, Nino Graziano Luca, danzatore, maestro, ricercatore e scrittore,  è stato designato vincitore del Premio Europeo “Il Genio e le Invenzioni”. Un riconoscimento voluto all’unanimità dal Comitato organizzatore e da Gaia Maschi Verdi, pronipote del celebre musicista  e presidente della Verdi Official Foundation (cerimonia di consegna   22 settembre 2016, alle 18.00, nella storica cornice del Palazzo della Cancelleria a Roma , proprio dove ha sede la mostra dedicata a Leonardo da Vinci, a cui è espressamente ispirato il Premio). Nino Graziano Luca è stato  anche uno dei primi artisti di valore ad affidarsi alle nostre pagine web (http://www.ballareviaggiando.it/protagonisti/3-i-grandi-balli-dellottocento-nuova-linfa-per-turismo-e-intrattenimento.html).

 

Il fascino dei Balli dell'800: ricerca e studio

Il fascino intramontabile dell’abbraccio di un valzer- come non ricordare    quello del Gattopardo tra il Principe di Salina e Angelica- o  le atmosfere imperiali dei palazzi in cui visse la principessa Sissi, o ancora  il divertimento corale nelle allegre contraddanze: il culto della danza storica in Italia possiede una lunga tradizione e Nino Graziano Luca ha avuto il “genio” di riportare in luce questo patrimonio dell’800 e di renderlo accessibile alla società contemporanea. «È per me un grande onore ricevere il Premio Europeo “Il Genio e le Invenzioni” – le sue parole- e  ringrazio il Comitato, perché un riconoscimento così prestigioso rappresenta un attestato di stima ai 27 anni di duro lavoro filologico e coreografico che ho portato avanti".


La Compagnia Nazionale è il primo corpo di ballo al mondo di ballerini professionisti di danza storica, che da circa venti anni allestisce il Gran Ballo dell’800, un format di successo ideato da Nino Graziano Luca che propone coreografie originali da lui tratte dai Manuali dei più celebri Maestri di Ballo del XIX secolo, e ancora celebri romanze e arie d’Opera italiane interpretate da Soprani e Tenori, performance strumentali di orchestre o solisti, deliziosi racconti sulla vita sociale dell’epoca.   La Compagnia diretta da Nino Graziano Luca è infatti  anche gruppo di ricerca e studio, strumento di promozione e comunicazione della cultura italiana nel mondo: oggi conta centinaia di allievi – provenienti da diverse regioni d’Italia – legati dalla passione comune di riscoprire e far conoscere il capitale artistico e di valori ereditato dall’età romantica, e che ancora oggi esercita un forte charme.

Le esibizioni in costume d’epoca, le accurate ricostruzioni, l’impegno creativo, l’elegante dinamismo sono le voci di una potente eco artistica che ha oltrepassato più volte i confini nazionali ed europei,  portando questo vento storico  dall’Italia all’Austria, dalla Francia alla Russia, dalla Malesia a Malta.

 

Una nuova stagione di eventi, corsi e stage

La   Compagnia sta  iniziando  una nuova stagione  di successi. Primo evento,  tra le strette vie del centro storico e il castello ottocentesco delle nobili signorie di Lauro,  partecipando alla XI edizione di “Lumina in Castro”  con trenta ballerini in costumi d’epoca  nella suggestiva cornice della storica fortezza.   Un repertorio di danze che ha polarizzato l’attenzione di migliaia di visitatori giunti da tutta la Campania, facendo rivivere atmosfere d’altri tempi: «Sono stati tre giorni intensi –   dichiara  Nino Graziano Luca tracciando un bilancio della manifestazione – la grande partecipazione del pubblico è la testimonianza di come la danza storica stia diventando sempre più un aggregatore culturale e sociale. A questo si aggiunge lo straordinario lavoro di recupero e di promozione territoriale dall’Associazione Culturale Pro Lauro presieduta da Pasquale Colucci,che ci ha spinto a essere presenti con convinzione alla manifestazione, rievocazione storica organizzata per celebrare l’importante ricostruzione del Castello avvenuta nel 1872 per mano del principe Filippo Massimo Lancellotti, dopo il tramonto del maniero avvenuto nel 1799 con il disastroso incendio ad opera dell’esercito francese». Una rinascita che è stata salutata dai ballerini della Compagnia nazionale, con eleganti danze sulle note delle armonie regency e vittoriane, ripercorrendo i secoli e richiamando alla mente i personaggi che hanno caratterizzato l’intera epoca della nobile famiglia dei Lancellotti. I riconoscimenti sono arrivati anche da Antonio Bossone, primo cittadino del comune in provincia di Avellino, che ospita proprio il castello, considerato una delle più belle residenze d’epoca presenti in Campania: «Per noi è sempre motivo di grande orgoglio quando riusciamo a comunicare l’importanza del nostro lavoro di ricerca sul patrimonio culturale italiano, nel solco delle manifestazioni che varcano i confini nazionali- ancora Nino Graziano Luca.

Dopo questo inizio in grande stile, per la 27esima stagione il Corpo di Ballo della Compagnia riprenderà le attività con le lezioni di valzer, quadriglie, contraddanze, polche, mazurche tratte dai manuali dei maestri del XIX secolo in varie  sedi. Quest'anno il repertorio sarà ampliato  con le contraddanze della tradizione scozzese, che ancora oggi si ballano nei Ceilidh in Scozia e in tutta Europa, e con le danze del periodo di Jane Austen.
Durante l'anno  ci sarà il modo di partecipare a Gran Balli e Tè Danzanti organizzati dalla Compagnia in Italia e all'estero. 
Il  prossimo evento di grande respiro sarà il Gran Ballo di Sissi, a Roma il 5 novembre, all’Hotel Westin Excelsior di via Veneto, mentre l’1 aprile 2017 la compagnia volerà a Budapest per un nuovo appuntamento internazionale con il Gran Ballo dell’800.E il viaggio nel tempo continua...

www.danzastorica.it

I corsi a Roma e provincia

SAN GIOVANNI - Saloni della Parrocchia dei Santi Antonio e Annibale Maria, Piazza Asti, 10 a Roma. Martedì dalle ore 20,30. EUR - Hotel Villa Eur, Piazzale Marcellino Champagnat 2 (di fronte l'Ospedale Sant'Eugenio) a Roma. Martedì dalle ore 19.
PRATI - Saloni della Parrocchia di San Giuseppe al Trionfale, Via Bernardino Telesio 4b. Lunedì dalle ore 20.45.
TALENTI - ARTE STUDIO DANZA, Viale Gino Cervi 14 (Centro Commerciale Piramidina). Martedì dalle ore 20.30.
COLLEFERRO - Sala Ludus ex Cinema Parrocchiale Chiesa di Santa Barbara. Venerdì dalle ore 18.
LA PRIMA LEZIONE E' GRATUITA IN QUALSIASI MOMENTO DELL'ANNO

Per informazioni 392 2 800 800 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


 

www.danzastorica.it

 


Stampa