“ Vento Moresco”, il fluire di danza e melodia

Venti musicali  che si incontrano ,si incrociano e si mescolano.   Profumi, melodie, ritmi, atmosfere,  poesia, passi di danza e  voci dal vario accento. E’ quanto propone  lo spettacolo “ Vento Moresco”  - protagonisti Milagro Acustico e Flamenco Tango Neapolis- andato  in scena all’Auditorium di Roma  il 22 maggio scorso

 

 

 

 

“ Vento Moresco” - protagonisti Milagro Acustico e Flamenco Tango Neapolis- andato  in scena all’Auditorium di Roma  il 22 maggio scorso, attraverso diverse interpretazioni e sensibilità artistiche,  ha affrontato il vasto mondo della musica, poesia , danza e cultura mediterranea rincorrendo  “ un vento  che parte da Oriente, dalla Turchia,  passa per la Sicilia, l'isola giardino degli arabi, approda a Napoli, prosegue per la Spagna, si trasforma a passo di Flamenco e continua il suo viaggio a bordo dei piroscafi che portano i nostri migranti in terre lontane, in Argentina dove il vento prende una nuova forma, quella del Tango”.

La performance, che ha suscitato  grande entusiasmo nel pubblico, ha visto in scena  due gruppi importanti per la ricerca artistica ,musicale e coreutica sul fronte del Mediterraneo.   Nella prima parte   la melodia e la dolcezza della Sicilia Araba dei Milagro Acustico, con le eleganti  incursioni di danza orientale  della danzatrice turca Eda Ozbakay , e nel secondo tempo spazio alla  compagnia Flamenco Tango Neapolis che ha unito, miscelato , armonizzato melodia napoletana, vigore del  flamenco e   passion del tango.

Il Gruppo Milagro Acustico, fondato nel 1995 da Bob Salmieri con l'obiettivo di promuovere e diffondere la cultura mediterranea ( il linguaggio usato per le canzoni è in prevalenza il siciliano, arabo e turco) ha espresso  con raffinatezza musicale e con la splendida voce del tunisino - Marwan Samer -  l’espressione   culturale originata  tra la Sicilia e i paesi che si affacciano nel bacino del Mediterraneo attraverso versi  di antichi poeti arabi  e poeti  contemporanei  che si sono trasformati   in splendide melodie , riportando alla luce  pagine meno note o dimenticate della nostra cultura e contribuendo così  alla comunicazione  paesi e popoli che si affacciano sul mare Nostrum.

Altra operazione culturale quella presentata dalla compagnia  Flamenco Tango Neapolis, guidata da Salvo Russo, che  ha spaziato tra Napoli, Andalusia e Buenos Aires. Flamenco Tango Neapolis è un   progetto artistico  nato nel 2009 e diretto da Salvo Russo , musicista e compositore napoletano, che unisce il flamenco, il tango argentino e la tradizione musicale napoletana in un’originale contaminazione di stili che ha dato vita a uno spettacolo denominato per l’appunto “Viento” firmato dalla compagnia.

L’ensemble musicale   è  costituito da   musicisti polistrumentisti partenopei: pianoforte, violoncello, chitarre, violino, oud arabo, percussioni e due voci per ritrarre   i colori di Napoli, mescolati con quelli dell’Andalusia e del Sud America, con l’arricchimento del ballo grazie a  un quartetto di danzatori (Alessia Demofonti e Massimiliano De Pasquale ,   Natalia Cristofaro e Danilo Maddalena, Tango argentino) che si esprime  in un forte flamenco e in sensuali tanghi mixando emozioni ed energia.   Le musiche -composizioni originali e arrangiamenti di Salvo Russo- vogliono “ rinfrescare  pagine antiche” dando vita a sonorità originali  nel rispetto della tradizione. Così “Scalinatella” ispira la pasiòn flamenca e "Cerasella " riempie di emozione la milonga. www.milagroacustico.ne

www.flamencotangoneapolis.com

www.auditorium .com

I protagonisti


Milagro Acustico

Bob Salmieri: Ney, sax soprano, baglama, cigar box guitar

Marwan Samer: Voce, oud

Andrea Pullone: Chitarre, Oud

Maurizio Perrone: Basso

Gianfranco Dezi: Tromba, flicorno

Ferruccio Prini: Trombone

Francesco Mattera: Batteria

Carlo Colombo: Congas, bongos, darbouka

Eda Ozbakay: Danza orientale


Flamenco Tango Neapolis

Salvo Russo: Pianoforte, voce e percussioni

Marco Pescosolido: Violoncello

Gianni Migliaccio: Chitarra flamenco, voce e percussioni

Agostino Oliviero: Violino, chitarra, oud arabo

Alessia Demofonti: flamenco, palmas

Massimiliano De Pasquale "El Bicho": Flamenco, percussioni, palmas

Natalia Cristofaro e Danilo Maddalena: Tango argentino



 


Stampa