Cultura- Arte e storia all'École française de Rome. Il programma degli incontri

L'École française de Rome, fondata nel 1875 e attiva in Italia per la ricerca e la formazione alla ricerca in storia, archeologia e scienze umane,  annuncia l'apertura delle sue porte al pubblico arricchendo la scena culturale della Capitale presentando un ricco programma di incontri organizzati a novembre e dicembre 2021 presso la sede di Piazza Navona 62 ad accesso libero (green pass obbligatorio) in collaborazione con l’Accademia di Francia - Villa Médicis,  Musei Capitolini,  Museo del Louvre,  MAAM - Museo dell'altro e dell'altrove di Metropoliz di Roma ed il museo Mucem di Marsiglia.

Tanti gli incontri previsti per novembre e dicembre 2021. Giovedì 18 e venerdì 19 novembre 2021, l’École française de Rome e l’Accademia di Francia a Roma - Villa Médicis organizzano il convegno “Couleurs et pigments dans l'art de la Renaissance en Europe” (“Colori e pigmenti nell’arte del Rinascimento in Europa”). Questo incontro è il risultato del progetto di ricerca “Pictor” sul mestiere di pittore nel Rinascimento in Europa nel XVI secolo, un’epoca in cui il lavoro era ancora largamente regolamentato.

Lunedì 22 e martedì 23 novembre 2021, si svolgerà presso l’École française de Rome (piazza Navona 62) e ai Musei Capitolini il convegno su Giampietro Campana e la sua collezione – i dati d’archivio. Giampietro Campana è una figura centrale nella storia dell’archeologia e del collezionismo nell’Italia e nell’Europa dell’Ottocento. L'incontro è  organizzato in collaborazione con il Museo del Louvre (Françoise Gaultier e Laurent Haumesser), i Musei Capitolini, la Sovrintendenza Capitolina di Roma (Claudio Parisi-Presicce) e Zètema.

Venerdì 10 e sabato 11 dicembre 2021, l’École française de Rome e il MAAM - Museo dell'altro e dell'altrove di Metropoliz di Roma, ospitano il seminario del museo Mucem di Marsiglia Singuliers: Objets des minorités en Europe et en Méditerranée. Questo seminario itinerante, organizzato dal Mucem di Marsiglia e dall’Idemec, riunisce membri delle comunità minoritarie, specialisti delle scienze sociali e professionisti del patrimonio per comprendere meglio le modalità dell’azione patrimoniale delle minoranze etniche, linguistiche, politiche, professionali, sessuali o religiose attorno al Mediterraneo.

Inoltre, Palazzo Farnese è nuovamente pronto ad accogliere i visitatori: a partire dal 20 novembre 2021 sarà possibile prenotare le visite guidate dal sito www.visite-palazzofarnese.it. Nella sede dell’École française de Rome all'interno di Palazzo Farnese, la visita guidata del venerdì sera proseguirà fino al secondo piano una presentazione della biblioteca dell’EFR e della Loggia ideata da Vignola sulla facciata posteriore.

 

Fondata nel 1875, l’École française de Rome è un ente pubblico a carattere scientifico, culturale e professionale posto sotto la tutela del ministero francese dell’Insegnamento superiore, della ricerca e dell’innovazione. L’École ha come missione la ricerca e la formazione alla ricerca in archeologia, storia e nelle altre scienze umane e sociali, dalla Preistoria ai nostri giorni. Situata al Palazzo Farnese, la sua biblioteca ricca di 230 000 volumi, è a disposizione dei ricercatori di tutti i paesi. L’École accoglie dei dottorandi (borsisti), dei giovani ricercatori (membri) nonché personalità scientifiche più affermate. Pubblica ogni anno una ventina di volumi e la rivista dei Mélanges. La seconda sede dell’École a Roma, inaugurata nel 1975, si trova al n. 62 di piazza Navona ed è stata ristrutturata di recente. L’edificio, ad usa ricettivo, dispone di diversi spazi tra cui le sale per le conferenze e i seminari, una galleria per le mostre e la foresteria. Inoltre, recenti cantieri di scavo nei sotterranei hanno messo in evidenza la storia della piazza dall’antichità.


Stampa  
P.IVA 11198081009
crediti