Sabato 19 novembre torna nella Capitale “Musei in Musica!"

Dopo tre anni di fermo, la notte romana torna a risplendere con l'iniziativa Musei in musica. Oltre 100 eventi musicali, tanti artisti e la partecipazione straordinaria di Fiorella Mannoia. 

“La scorsa edizione ha avuto successo, con una grande risposta da parte di cittadini e turisti – ha sottolineato Miguel Gotor, assessore alla Cultura di Roma Capitale, presentando la rassegna -. Per l'edizione 2022, sabato 19 novembre, puntiamo sul ricchissimo patrimonio culturale di Roma e anche sulla sua vocazione cosmopolita. In più avremo la partecipazione di una star a sorpesa, oltre a Fiorella Mannoia”.

Per la dodicesima edizione sono in programma aperture straordinarie dalle 20.00 alle 2.00, con biglietto simbolico a 1 euro: musei civici, università, istituzioni italiane e straniere e altri spazi espositivi e culturali. All’interno del sistema dei Musei di Roma Capitale accesso gratuito con la MIC card. “Musei in Musica” – promossa da Roma Culture, Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e organizzata da Zètema Progetto Cultura – sarà poi caratterizzata quest’anno da una partecipazione davvero speciale: nella bellissima cornice dei Mercati di Traiano, si esibirà infatti Fiorella Mannoia, una tra le più grandi autrici e interpreti della canzone italiana, in un intimo e suggestivo live pianoforte e voce. L’artista emozionerà il pubblico con alcuni dei brani più significativi del suo repertorio, accompagnata solo da un pianoforte.

La sera di sabato i musei civici apriranno straordinariamente (dalle 20.00 alle 2.00 di domenica) al costo simbolico di un euro (sarà gratuito dove espressamente previsto). Questo consentirà di apprezzare le bellezze delle collezioni permanenti e le opere delle numerose mostre temporanee attualmente in corso assistendo, nel contempo, all’ampio programma di concerti e spettacoli dal vivo previsti. Ma per i cittadini di Roma e per i suoi visitatori, sarà anche l’occasione di visitare alcuni dei luoghi più significativi della città – università, accademie, ambasciate e istituti stranieri, spazi espositivi e culturali – che saranno eccezionalmente aperti in orario serale. In tutto sono circa 50 spazi con 35 mostre e oltre 100 eventi, tra momenti di intrattenimento e visite guidate. Tra i Musei Civici coinvolti: Musei Capitolini, Centrale Montemartini, Mercati di Traiano – Musei dei Fori Imperiali, Museo di Roma, Museo Napoleonico, Museo di Roma in Trastevere, Museo Pietro Canonica, Musei di Villa Torlonia (Casina delle Civette, Casino Nobile, Serra Moresca), Museo delle Mura, Museo Carlo Bilotti, Museo di scultura antica Giovanni Barracco, Museo Civico di Zoologia, Museo della Repubblica Romana e della memoria garibaldina, Galleria d’Arte Moderna, Museo di Casal de’ Pazzi, Planetario di Roma. In questi musei l’accesso sarà completamente gratuito per i possessori della MIC card.

“Il ritorno di ‘Musei in Musica’ è una bellissima notizia per Roma – ha dichiarato ancora l’assessore alla Cultura di Roma Capitale, Miguel Gotor –. E' un ulteriore segno del progressivo ritorno alla normalità della nostra città dopo il lungo periodo della pandemia e delle difficoltà che lo hanno accompagnato. Quest’anno è stato fatto un lavoro capillare per presentare ai romani e ai turisti un’ampia e interessante offerta di concerti e spettacoli. E per questo voglio ringraziare fin da ora Fiorella Mannoia per aver voluto partecipare a questa edizione, rendendola unica e illuminandola con il suo talento. Vi aspettiamo numerosi per una bella serata di cultura, divertimento, spettacolo e musica”, ha concluso Gotor.

Questi gli eventi previsti per “Musei in Musica 2022”:

EVENTI SPECIALI E APERTURE STRAORDINARIE

Tra le principali opportunità a disposizione del pubblico sono da segnalare: Le aperture speciali del SENATO DELLA REPUBBLICA (dalle 20.00 alle 24.00, ultimo ingresso ore 23.30), con un programma di visite guidate di Palazzo Madama (accesso gratuito contingentato con biglietto da ritirare sul posto la sera stessa) e la CAMERA DEI DEPUTATI (dalle 20.00 alle 01.00, ultimo ingresso ore 00.30) che proporrà ai visitatori in gruppo la visita di Palazzo Montecitorio e alla mostra fotografica diffusa A testa alta. Durante la serata, inoltre, è in programma il concerto della Banda Militare dell’Esercito. Accesso gratuito con prenotazione sul sito internet della Camera dei Deputati. Dalle 20.00 alle 22.30 (ultimo ingresso ore 21.30) è, invece, l’orario di apertura straordinaria di PALAZZO LATERANENSE in piazza di Porta San Giovanni (adiacente alla Basilica di San Giovanni in Laterano). Ad accogliere il pubblico alle ore 20.30 e alle ore 21.30, il concerto Le note dello Spirito, costituito da brevi inserti musicali tratti dal repertorio del Barocco eseguiti con strumenti dell’epoca. Si segnalano, infine, le aperture dalle 19.30 alle 22.30 (ultimo ingresso 21.45) del COMPLESSO DEL VITTORIANO E PALAZZO VENEZIA. Per l’occasione sono previste, alle ore 20 e alle ore 21.30, visite guidate al Palazzo e ai Saloni storici con accompagnamento musicale ricco di suggestioni sonore, letterarie e artistiche. Altra occasione speciale è rappresentata dall’apertura, dalle ore 20.00 alle ore 01.00 (ultimo ingresso ore 00.15), del MUSEO EBRAICO DI ROMA al cui interno si potrà assistere, ogni ora dalle 20.45 alle 00.30, allo spettacolo Musiche e storie da un lontanissimo villaggio ebraico, a cura dell’Orchestra Popolare Romana. L’esibizione dell’orchestra di dodici elementi si alternerà alle storielle raccontate da una voce narrante. In programma anche visite non guidate alla Sinagoga.

APPUNTAMENTI ED EVENTI NEI SISTEMA MUSEI DI ROMA CAPITALE E IN ALTRI SPAZI CIVICI

La tradizione e la contemporaneità, il repertorio classico e la sperimentazione, l’ampia scelta di generi musicali – dal jazz allo swing, dalla classica alla musica etnica – e l’incontro fugace con le altre arti come la danza e la performing art. Tutto questo compone l’ampio programma di eventi a disposizione dei visitatori durante la lunga notte dei Musei in Musica 2022. Immersi nello scenario suggestivo dei MERCATI DI TRAIANO – MUSEO DEI FORI IMPERIALI i visitatori potranno assistere alle ore 22.30 all’esibizione live di pianoforte e voce di FIORELLA MANNOIA che proporrà i brani più significativi del suo vasto repertorio. Nella serata è previsto, inoltre, il concerto I grandi classici con l’ukulele, per grandi e piccini, degli Ukus in Fabula, il trio composto da Dario Bellaveglia, Massimo Ceccarelli e Daniele Dencs che, insieme all’Orchestra Italiana Ukulele, eseguirà un vasto repertorio di brani celebri, riarrangiati per ukulele e voce con spirito innovativo e divertente. L’evento, a cura dell’Associazione èarrivatoGodot Aps, avverrà alle ore 20.15, 21.00 e 21.45. Il lungo viaggio in musica continuerà, poi, ai MUSEI CAPITOLINI, nell’Esedra di Marco Aurelio con il concerto Jazz&Jazz a cura dell’Associazione Culturale L’Esacordo. Il quintetto composto da Giampaolo Ascolese (vibrafono), Giuseppe Salerno (tromba e flicorno), Alessandro Crispolti (pianoforte), Beniamino De Vita (contrabbasso) e Marco Bugarini (batteria e percussioni) intratterrà il pubblico con i ritmi della musica jazz, sia americana che italiana, spaziando tra varie branche dei generi: pop, cool, hard bop, bossa nova e blues. Ad impreziosire le loro incursioni musicali, la danzatrice Isabella Venatini. Orari: 20.30, 22.00, 23.00 e 00.30. Nella Sala Pietro da Cortona della Pinacoteca Capitolina si terrà, invece, alle ore 21.00, 22.00, 23.00, 24.00 e 01.00, lo spettacolo Impronte Mediterranee, a cura dell’Alt Academy Produzioni. I lidi mediterranei incontrati nel suo viaggio dall’artista Marc Chagall costituiranno il filo conduttore di un evento in cui la musica degli strumenti a corda percussivi suonati da Cristiano Califano e Bruno Zoia faranno da sottofondo ai racconti della voce narrante e cantante Evelina Meghnagi, anche autrice e regista dello spettacolo. La “Romanza da Salotto” fu un genere musicale in voga alla fine dell’Ottocento e ai primi anni del Novecento presso i salotti aristocratici e borghesi. Come fossimo in quegli anni, con le atmosfere fascinose dell’epoca, il Salone di Palazzo Nuovo si trasformerà in una di quelle location in occasione del concerto Serenata al chiaro di luna a cura dell’Associazione Culturale e Musicale Aulico – opera&musica. L’itinerario, fatto di musica, testi, spiegazioni storiche e aneddoti, dalle romanze di Tosti fino alle canzoni d’epoca più celebri, è affidato alle voci di Flavia Colagioia (soprano), Giorgio Carli (baritono), accompagnati al pianoforte dal Maestro Roberto Bongiovanni. Orari: 21.30, 22.30, 23.30. Le diverse tradizioni musicali saranno al centro dell’evento a ingresso gratuito Musiche dal mondo, in programma nella Sala della Protomoteca. Durante la serata si succederanno tre concerti: alle ore 20.15, con la Saudi National Music Band composta da Emad Lufti M. Zari, Reaab Ahmed M. Bukhari, Abdulaziz Abdullah H. Bin Shannan, Saud Abdulaziz AlKhulaif che eseguirà musica cultural folcloristica Saudita. A cura della Reale Ambasciata dell’Arabia Saudita. Alle ore 21.30, Bandonèon: dal Barocco al Tango, una panoramica di brani differenti eseguiti con la speciale fisarmonica da Marco Di Blasio. A cura dell’Ambasciata dell’Uruguay. Alle ore 22.45, il Concerto Fiabe/Përralla Musica classica albanese, che farà rivivere le tradizioni dell’Albania attraverso le arie cantate dal soprano Flavja Matmuja, accompagnata dalla fisarmonica di Federico Graziani, e le letture di fiabe raccolte dal romanziere Mitrush Kuteli. Con il Maestro Roberto Galletto e la voce narrante di Claudia Miriani. A cura dell’Ambasciata di Albania. L’eredità del rock fluttuante incontra la dolcezza melodica del folk dando vita al sound onirico e ballabile della band biVio, protagonista del concerto a cura di The Beat Production in programma alle ore 21.00, 22.15 e 23.30 nella Sala Macchine della CENTRALE MONTEMARTINI. La formazione composta da Natalia Bacalov (voce e violoncello), Martin Sevrin (voce e chitarra), Homero Prodan (voce e basso) e Jacopo Narici (percussioni) presenterà per l’occasione una parte dei brani presenti nell’album in uscita nel 2023. Nella Sala del Treno di Pio IX, invece, si terrà lo spettacolo di clown teatrale e musica dal vivo On Air!, a cura de Il Circo Verde ASD. Alle ore 21.30, 22.45 e 00.30, il trio comico Le Radiose composto da Emanuela Belmonte, Genea Manenti e Valentina Musolino, intratterrà il pubblico con le melodie degli anni ’30 e ’40 trasmesse dalla loro instabile e capricciosa Radio Radiose, una pazza frequenza live che, tra ronzii, fruscii, rubriche e telefonate, condurrà i suoi ascoltatori negli anni della Swing Era. Diverse le proposte anche al MUSEO DI ROMA a Palazzo Braschi. Nella Sala Torlonia si terrà, il triplice intervento musicale dal titolo Musica in punta di piedi a cura dell’Associazione Culturale Musica e Arte. I musicisti Luca Ferrara alla chitarra acustica fingerstyle (ore 21.00), Alessandro Avallone al flauto traverso (ore 22.00) e Pietro Falco alla chitarra acustica e voce (ore 23.00) si alterneranno in scena riproducendo musiche di grandi compositori classici e non solo, oltre a loro brani originali. Ad impreziosire i momenti, gli interventi di danza improvvisata contemporanea di Nicolò Troiano e Vincenzo De Rosa. L’altro appuntamento musicale sarà invece ospitato dal Cortile di Palazzo Braschi che farà da scenario ad una Staffetta Corale dei coristi dell’Associazione Culturale Decanto. Nei mini-concerti, in programma dalle 21.00 alle 24.00, verranno eseguiti canti rigorosamente a cappella, caratterizzati da differenti aree di specializzazione e diverse cifre stilistiche. Poco distante, nel cortile del MUSEO DI SCULTURA ANTICA GIOVANNI BARRACCO, l’esibizione dell’Associazione Culturale Decanto proseguirà con la Piccola staffetta corale, con tre orari di concerto, alle 21.30, 22.30, 23.30, a disposizione delle tre formazioni: il Circle Singing Roma, il Minuscolo Spazio Vocale e Il coro che non c’è. Doppio spettacolo in programma anche al MUSEO DELL’ARA PACIS. Sul piano del monumento si terrà, alle ore 21.30, 22.30 e 23.30, lo spettacolo Hiroshima Mon Amour. Operina per nastro magnetico, violoncello, voce e performer a cura di ArteStudio, con la progettazione, il testo e la regia di Riccardo Vannuccini e le musiche di Pietro Freddi. Partendo dalla terribile tragedia del 6 agosto 1945, lo spettacolo tenta di contrastare la banalizzazione dell’atomica e l’indifferenza che precede il suo utilizzo attraverso un’operina musicale direttamente ispirata all’omonimo film di Alain Resnais, scritto da Marguerite Duras. Immagini, gesti, suoni e parole dialogano in scena con le voci degli abitanti di Hiroshima e con i materiali musicali originali o le rielaborazioni di vecchie canzoni, per una nuova melodia piena di drammatica speranza. Coreografia di Yoko Hakiko, disegno di scena Cecile Fracassato. All’interno dell’Auditorium, invece, alle ore 21.30, 22.30, 23.30 e 00.30, andrà in scena la performance Lucio Fontana Studio, un omaggio al padre dello spazialismo e alla sua poetica. A cura della Compagnia Danza Emiliano Pellisari Studio, l’evento vedrà in scena l’artista stesso Emiliano Pellisari e la prima ballerina e co-coreografa Mariana Porceddu, accompagnati dalla voce del Soprano Silvia Colombini. Nuovi suoni e light art animeranno lo spazio esterno del cortile del MUSEO DI ROMA IN TRASTEVERE, luogo destinato ad ospitare lo spettacolo Le rêve – Il Sogno a cura di FACEMagazine.it con la direzione artistica di Mauro Orrico. I visitatori potranno assistere alle ore 20.45, 22.15 e 23.45, alle esibizioni del producer e musicista Giacomo Falciani e del cantante e chitarrista Fulvio Valente, accompagnate dalle installazioni visive del progetto PRISMA di Kimey Neukén e Vanni di Lorenzo. Salendo al primo piano del Museo si potranno apprezzare, invece, i suoni inconfondibili provenienti dalla Sala del Piano, luogo in cui si terrà alle ore 21.30, 23.00 e 00.30, a cura della Fondazione Lamberto Puggelli, il concerto The long 19th Century. L’Eolian Trio, composto da Carmelo Dell’Acqua, Francesca Taviani e Rossella Giordano, saranno i protagonisti di un viaggio musicale nel “secolo lungo”, dal classicismo al tardo Romanticismo europeo, con l’esecuzione del repertorio cameristico di Beethoven, Brahms e Bruch. Si intitola Silent Museum Night, la serata evento multidisciplinare e a basso impatto ambientale in programma ai MUSEI DI VILLA TORLONIA negli spazi del CASINO NOBILE e della CASINA DELLE CIVETTE. Il programma a cura dell’Associazione Culturale Roerso Mondo con la direzione artistica di Michele Moi, proporrà interventi di danza, musica, circo contemporaneo e di silent disco da fruire interamente tramite cuffie wi-fi. Selezionando il canale di musica direttamente dal dispositivo il pubblico potrà scegliere di partecipare, ad esempio, alla performance Alla ricerca del mio posto (Casino Nobile - ore 21.45 e 22.45) di e con Silvia Pinna, un viaggio spettacolare in luoghi sconosciuti con l’accompagnamento di suoni, musica e danza, o alla SilentDisco Night con 3 dj set con musica da tutto il mondo e, in apertura, l’esibizione al ritmo di swing dei ballerini Danilo Bruschetti e Silvia Pinna con le improvvisazioni al sax di Valerio Gianferro (Sala da Ballo Casino Nobile - dalle 23.45 alle 02.00). A completare la programmazione: la Silent Kids Area, spazio per bambini e famiglie alla Casina delle Civette con gli interventi di performativi di Michele Moi nei panni di Ziganviolin, di Anya Rizzi Bogdan con i suoi Silent Tales e di Ornella Caponero con il suo spettacolo di hula hoop Hoopnotika Show (orari: 20.45, 21.45, 22.45). Sempre alla Casina delle Civette, infine, l’installazione Multitemporal Music di Valerio Camporini F., ideata per sonorizzare la mostra Matema(n)tica a Casina delle Civette. Orari: dalle ore 20.00 alle ore 24.00. Nella vicina SERRA MORESCA, invece, avrà luogo lo speciale omaggio a uno dei più grandi cantautori della musica, Leonard Cohen, le cui canzoni saranno rivisitate dal trio di Gabriele Coen e dai racconti di Valerio Corzani. Il loro spettacolo Coen racconta Cohen, a cura dell’Accademia Italiana del flauto, tenterà di risolvere alcuni degli enigmi legati alla figura dello storyteller canadese, passando in rassegna le sue canzoni e le tematiche da lui affrontate. Orari: 21.00, 22.00 e 23.00. In occasione dei cento anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini e in concomitanza con la mostra Pasolini Pittore in corso attualmente alla GALLERIA D’ARTE MODERNA, il collettivo artistico multidisciplinare Dimensionebrama, in collaborazione con altri interpreti della scena musicale come, ad esempio, Arduino Massimo Lancellotti in arte TauroboyPrince, proporrà lo spettacolo concerto Da e per Pier Paolo Pasolini. Canzoni disidratate e concerto session, a cura di Motoproduzioni srl. A metà tra show e teatro-canzone, l’evento animerà live lo spazio del cortile ma si potrà seguire nel resto del museo attraverso le cuffie di Teatro Mobile. Sarà l’occasione per indagare la cultura contemporanea e le sue contraddizioni partendo dalla figura e dall’opera del celebre intellettuale bolognese. Spettacolo continuativo dalle ore 20 alle ore 01.00. Sarà una sorta di viaggio geo-musicale nelle tradizioni delle diverse aree del mondo l’evento Sei corde magiche al museo proposto dall’Associazione Accademia Romana della Chitarra alle ore 21.30, 22.30 e 23.30 al MUSEO NAPOLEONICO (ingresso gratuito). Protagonista della serata sarà il suono magico della chitarra classica prodotto dal musicista Massimo Delle Cese che offrirà allo spettatore esecuzioni del repertorio originale e materiale preso in prestito da altri strumenti come il pianoforte o la chitarra acustica. Tra i brani in programma, oltre a quelli di Delle Cese, anche quelli di Dale Kavanagh, Joaquin Rodrigo, Ernesto Nazareth, Joao Pernambuco, Tommy Emmanuel, Isaac Albeniz. A cura di Bluecheese Project è l’iniziativa Notte Techno al Museo, in programma presso il MUSEO CARLO BILOTTI – ARANCIERA DI VILLA BORGHESE alle ore 21.00, 22.00 e 23.00 (ingresso gratuito). La sperimentazione metterà in sintonia la musica elettronica con l’arte performativa giapponese Butò. Protagonisti dell’evento saranno i due dj Cristiano Balducci e Giorgio Gigli che si esibiranno in un djset “back to back” insieme alle azioni performative site specific della danzatrice Maddalena Gana. Un’altra affascinante sperimentazione è quella proposta dal cantautore e pianista Andrea Cavallaro in arte Dodicianni, che all’interno del MUSEO PIETRO CANONICA A VILLA BORGHESE (ingresso gratuito) darà vita alla performance No Frame Portrait: Ritratti in Musica a cura di Bla Studio. Con il suo pianoforte l’artista procederà a “ritrarre”, uno alla volta, i presenti che gli siederanno davanti, componendo una musica suggeritagli dal loro sguardo e dal linguaggio del loro corpo. Il momento sarà immortalato dal fotografo Antonio Cavalieri che provvederà a creare una galleria digitabile consultabile da tutti. Spettacolo continuativo dalle ore 20.00 alle ore 01.00. La canzone incontra il tema del mito al MUSEO DELLA REPUBBLICA ROMANA E DELLA MEMORIA GARIBALDINA (ingresso gratuito) grazie allo spettacolo Mitincanto, un progetto di e con Ivan Radicioni e Maurizio Piccioli che rileggerà in musica i miti greci e romani alternandoli alla performance Io mi oro, in cui Gioia Di Biagio restituirà il rituale collettivo ispirato all’arte giapponese del Kintsugi. Le esibizioni, a cura dell’Associazione Culturale Zip_Zone, avverranno alle ore 21.00, 22.30 e 23.30 (Mitincanto) e alle ore 22.00 e 23.00 (Io mi oro). Appuntamento poi al MUSEO CIVICO DI ZOOLOGIA alle ore 20.30, 21.30 e 22.30 per il concerto a cura dell’Associazione Archetipa Ottava Aveva ’na gallina capelluta, un piccolo Bestiario di Musica Rinascimentale che prende spunto da una villanella del compositore bergamasco Antonio Scandello, con le voci di Silvia Scozzi (soprano), Antonella Marotta (alto), Gennaro Panarello (tenore) e Simone Colavecchi (basso) che riproporranno in musica i versi degli animali, accompagnati dal suono del liuto, strumento principe dell’epoca. A completare il programma della serata anche l’apertura straordinaria del PLANETARIO DI ROMA che proporrà alle ore 20.30, 21.45 e 23.00 l’evento Space Opera (2011) di Matteo Gagliardi, per l’occasione ospite del Planetario. Il pubblico potrà partecipare a un viaggio fantascientifico interplanetario basato sulle note della suite Op.32: The Planets di Gustav Holst. Ingresso con bigliettazione ordinaria e prevendita obbligatoria su www.planetarioroma.it. L’ampia offerta di eventi non si limiterà al Sistema Musei di Roma Capitale ma, durante la serata, raggiungerà anche numerosi altri spazi civici come: Il PALAZZO DELLE ESPOSIZIONI, ad esempio, che proporrà alle ore 20.30 e alle 23.30, Pasolini.mp3, un progetto di sonorizzazione musicale a cura di e con Valerio Mirabella, o il MATTATOIO, dove Pasolini continuerà ad essere protagonista attraverso un reading di suoi testi dal titolo Dove vai per le strade di Roma?, in programma dalle ore 20.00 alle ore21.30. Sempre grazie all’Azienda Speciale Palaexpo, aprirà i propri spazi anche il MACRO ospitando il progetto Isekai, della compositrice e artista del Kuwait Fatima Al Qadiri. Altro appuntamento da non perdere, è sicuramente quello in piazza Beniamino Gigli, a cura del TEATRO DELL’OPERA DI ROMA, dove si terrà, alle 20.30 e alle 23.15, il concerto con Agnieszka Grochala, Marianna Mappa, Sara Rocchi, Arturo Espinosa ed Elena Burova. Per l’occasione il Teatro Costanzi aprirà le proprie porte dalle 20.30 alle 01.15 (ultimo ingresso ore 00.30) con visite guidate in partenza alle 22.00 e alle 00.30. Accesso gratuito con prenotazione obbligatoria all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. La musica sarà protagonista anche alla sede WEGIL di Largo Ascianghi con l’evento gratuito Musica e performance a cura del Saint Louis College of Music. Mentre nei giardini di piazza M. Fanti, all’Esquilino, a cura dell’ACQUARIO ROMANO – CASA DELL’ARCHITETTURA (aperto dalle ore 20.30 alle ore 01.00, ultimo ingresso ore 23.30), avranno luogo alle ore 20.30, 22.00 e 23.30, le installazioni e spettacoli di Videomapping L’albero di tutti di Gregor Prugger e Il trionfo della memoria (Omaggio a Giovanni Falcone e Paolo Borsellino) di Peter Demetz. Attraverso l’utilizzo della parola, delle immagini e degli effetti sonori, gli interventi degli artisti si concentreranno sui temi dell’identità culturale, della memoria, dell’etica e del rispetto. Infine, apertura anche per TECHNOTOWN, l’Hub della Scienza Creativa di Villa Torlonia che sarà aperto dalle ore 21.00 alle ore 00.30, proponendo ai suoi visitatori la performance live di Loqi, musicista, producer e content creator, e quella di musica elettronica Jamtronica. Inoltre, saranno visibili le mostre Artematiko e Vintage Memory Tour.

ACCADEMIE, AMBASCIATE E ISTITUTI DI CULTURA STRANIERI

Un’ampia sezione della programmazione di Musei in Musica 2022 è riservata, come di consueto, alle Istituzioni straniere cittadine che apriranno straordinariamente in orario serale proponendo, gratuitamente, la visita dei propri spazi e delle mostre in essi ospitate, oltre ad un articolato cartellone musicale. Tra i luoghi che aderiscono all’iniziativa si segnalano: l’ACCADEMIA D’UNGHERIA, aperta dalle 20.00 alle 24.00 (ultimo ingresso 23.30) con la possibilità di visitare le mostre Diverse/simili e Klebelsberg 100 e assistere a un doppio evento: il Concerto jazz, alle ore 20, eseguito da Jakob Bereznai al pianoforte e Gallert Vasdaz al sassofono, e, alle 22.00, il Concerto di musica classica del violinista Liu Ruoxi e dei pianisti Paride Fusco e Teodoro Avogrado; l’ACCADEMIA NAZIONALE DI SAN LUCA, aperta dalle 20.00 alle 24.00 (ultimo ingresso ore 23.00), che proporrà alle ore 20.30 e alle ore 22.00 il concerto La chitarra dall’800 al ‘900, eseguito da Luigi Sini; la REAL ACADEMIA DE ESPAÑA EN ROMA che rimarrà aperta dalle 20.00 alle 02.00 (ultimo ingresso ore 01.00) consentendo di visitare la mostra Processi 149 e di partecipare al concerto Time No Time di Manuel Rodriguez Valenzuela; l’ACCADEMIA DI ROMANIA, aperta dalle 20.00 alle 01.00 (ultimo ingresso 00.30) con la mostra collettiva di arte contemporanea di Targu Mures e la doppia replica, alle 20.00 e alle 21.30, del concerto Eugenio Abbruzzese – Musiche di Bartok ed Enescu; l’AMBASCIATA DI ROMANIA, aperta dalle 22.00 alle 24.00 (ultimo ingresso 23.30), al cui interno si terrà, alle ore 23.00, il concerto Acordeon Jazz in Ambasciata della band romeno-francese Emy Dragoi & 3DPro’ect. Infine, apertura straordinaria anche per l’ISTITUTO SVIZZERO che dalle 20.00 alle 24.00 (ultimo ingresso ore 23.30) consentirà di visitare la mostra collettiva L’arcobaleno riposa sulla strada. UNIVERSITÀ PUBBLICHE E PRIVATE All’edizione 2022 di Musei in Musica aderisce anche la SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA con l’apertura straordinaria del proprio Polo Museale. Dalle 20.00 alle 24.00 (ultimo ingresso ore 23.00) si potranno visitare gratuitamente i singoli musei e le mostre in corso e si potrà partecipare ai numerosi eventi musicali e alle visite guidate in programma. Appuntamento alle ore 20.00, quindi, per l’apertura ufficiale con il concerto inaugurale diretto dal Maestro Francesco Vizioli Prokof’ev con MuSa Classica, tra danza e teatro in programma al Museo dell’Arte Classica. A seguire, alle ore 21.00, il concerto I solisti di MuSa Jazz con gli standard del genere eseguiti sotto la direzione di Silverio Cortesi, al MLAC Museo Laboratorio di Arte Contemporanea, aperto anche con visite guidate in partenza alle 20.00, alle 22.00 e alle 23.00. Alle 21.30, l’appuntamento è al Museo di Chimica “Primo Levi” per il concerto di Musica della tradizione popolare italiana e internazionale con orchestra EtnoMuSa diretta da Letizia Aprile. Sarà un viaggio musicale tra cartografia, immagini e plastici, quello proposto dal concerto Carte che cantano, alle ore 22.00 al Museo della Geografia. Alle 22.30 sarà la musica rock in formato unplugged a invadere le sale del Museo del Vicino Oriente, Egitto e Mediterraneo con il concerto MuSa Blues “Unplugged” sotto la direzione di Giorgio Monari. Previste anche visite guidate alle 20.00 e alle 21.00. La proposta per i visitatori si completerà infine, con la conferenza Gobustan. Arte rupestre alle porte d’Europa, tenuta da Dario Digari alle ore 21.00 al Museo delle Origini, e con le aperture del Museo di Storia della Medicina, del Museo delle Antichità Etrusche e Italiche, con la sua mostra Vulci. Il patrimonio disperso e ritrovato. Dalle ricerche ottocentesche al digitale, e del MUST – Museo Universitario di Scienze della Terra, che proporrà visite guidate alla mostra Terra che sorpresa!. Info consultabili sul sito: www.uniroma1.it. Un’ulteriore possibilità per i visitatori è quella proposta dall’UNIVERSITÀ LUMSA che aprirà la propria Aula Teatro di Piazza Adriana dalle 20.00 alle 22.30 (ultimo ingresso ore 21.00) proponendo alle ore 20.00 il concerto AMRC Pop band dell’Accademia Musicale di Roma Capitale. MUSEI E MOSTRE Tra le mostre visitabili: ai MUSEI CAPITOLINI, negli spazi di Villa Caffarelli, la mostra Domiziano Imperatore. Odio e amore, dedicata all’ultimo imperatore della gens Flavia, mentre nelle sale di Palazzo Clementino si potrà visitare I colori dell’antico. Marmi Santarelli ai Musei Capitolini. Fruibili anche i due progetti espositivi multimediali L’eredità di Cesare e la conquista del tempo, nella Sala della Lupa e dei Fasti antichi di Palazzo dei Conservatori, e Cursus honorum. Il governo di Roma prima di Cesare; alla CENTRALE MONTEMARTINI, la mostra Colori dei romani. I mosaici dalle collezioni capitoline, oltre al mosaico della Real Casa; al MUSEO DI ROMA, la mostra Roma Medievale, per riscoprire il volto perduto della Roma fra VI e XIV secolo, e il programma di mostre e incontri Quotidiana, dedicato alla scoperta di fenomeni e autori dell’arte italiana del XXI secolo co-prodotto da La Quadriennale di Roma; al MUSEO DELL’ARA PACIS, l’esposizione dedicata ad uno dei più amati artisti italiani Lucio Dalla. Anche se il tempo passa; ai MERCATI DI TRAIANO, la storia della “perduta” Velia raccontata dalla mostra 1932, l’elefante e il colle perduto. Doppia esposizione, invece, alla GALLERIA D’ARTE MODERNA di Via Crispi. Insieme al progetto espositivo Pasolini pittore, si potrà ammirare la mostra Visual Diary di Liana Miuccio, aperta al pubblico da venerdì 18 novembre. È inoltre ancora visibile l’intervento site specific Sten Lex. Rinascita realizzato dalla coppia di artisti nel chiostro-giardino del museo. E poi ancora al MUSEO DI ROMA IN TRASTEVERE le mostre fotografiche GirovagArte. Fotografie di Samanta Sollima e Riccardo Venturi. Stati d’infanzia – Viaggio nel paese che cresce; alla CASINA DELLE CIVETTE – MUSEI DI VILLA TORLONIA, la mostra Matema(n)tica. La scienza si divulga anche così, con i graffiti a quattro mani di Herman Normoid e Hector Ojeda; al MUSEO CARLO BILOTTI – ARANCIERA DI VILLA BORGHESE, il percorso espositivo Cosmogonia con le opere di Daniela Monaci che dialogano con le poesie di Sonia Gentili; al MUSEO DELLE MURA, dove si potrà visitare la 15esima edizione del Talent Prize e si potrà partecipare alle visite guidate in programma alle ore 20.30, 21.30 e 22.30 (gratuite senza prenotazione). Stessi orari, infine, per le visite guidate al MUSEO DI CASAL DE’ PAZZI, aperto con ingresso gratuito dalle ore 20.00 alle ore 24.00 (ultimo ingresso ore 23.00) Inoltre, durante la serata, si potrà visitare liberamente in PIAZZA DEL CAMPIDOGLIO la mostra fotografica La mafia uccide, il silenzio pure. GLI INVISIBILI uccisi dalla mafia e dall’indifferenza (fino al 30 novembre), un progetto della fotografa Lavinia Caminiti che racconta i delitti di mafia attraverso le immagini odierne dei luoghi – troppo spesso dimenticati o occultati – in cui si sono consumate quelle tragedie. Ma la notte del 19 novembre, la città di Roma riserverà ai suoi cittadini e ai suoi visitatori numerose altre occasioni all’insegna dell’arte e dei suoi molteplici linguaggi. Molti saranno, infatti, gli spazi espositivi aperti per l’occasione in orario serale. A partire dal PALAZZO DELLE ESPOSIZIONI che aprirà le proprie porte dalle 20.00 alle 02.00 (ultimo ingresso ore 01.00), consentendo di ammirare le tre esposizioni in corso: Pier Paolo Pasolini TUTTO È SANTO. Il corpo poetico, Vicino/Lontano. Viaggio alla scoperta del patrimonio culturale e naturale dell’immigrazione in Italia e Fotografia Contemporanea Premio Driving Energy. Nel cuore di Testaccio, all’interno del MATTATOIO, invece, ci sarà l’opportunità di apprezzare, dalle 20.00 alle 02.00 (ultimo ingresso ore 01.00), le esposizioni di recente apertura William Klein Roma Plinio De Martiis, nel Padiglione 9A, e Jonas Mekas. Images Are Real, nel Padiglione 9B. E poi ancora: l’apertura straordinaria gratuita fino alle ore 02.00 (ultimo ingresso ore 01.00) dello spazio espositivo WEGIL, con la quarta edizione della mostra concorso Il Futuro, a cura della Biennale dei licei artistici italiani; la mostra Van Gogh – Capolavori da Kroller Muller Museum, eccezionalmente aperta dalle 20.00 alle 02.00 (ultimo ingresso ore 01.00) nella sede di PALAZZO BONAPARTE (ingresso ridotto a €16,00 – Bambini €8,00, da 4 a 11 anni non compiuti); l’apertura di PALAZZO CIPOLLA in via del Corso (dalle 20.00 alle 01.00, ultimo ingresso ore 24.00), all’interno del quale si potranno ammirare le 160 opere, tra dipinti, disegni, ceramiche e tessuti, che compongono la mostra Raoul Dufy – Il pittore della gioia (ingresso ridotto a €7,00). Inoltre, all’AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA ENNIO MORRICONE è prevista l’apertura straordinaria gratuita dalle 20.00 alle 23.00 (ultimo ingresso ore 22.30) del Museo Archeologico, che espone e illustra i resti della villa romana rinvenuta durante i lavori di costruzione dello stesso Auditorium, e del Museo Aristaios che raccoglie i pezzi ceramici dell’antico Mediterraneo della preziosa collezione Sinopoli. Infine, sarà accessibile gratuitamente anche il Musa – Museo degli Strumenti Musicali dell’Accademia di Santa Cecilia (dalle ore 20.00 alle ore 23.30) all’interno del quale si potranno ammirare gli strumenti di pregio presenti nella collezione e si potranno osservare le attività del laboratorio di liuteria. Ulteriore spazio aperto nella serata sarà la GALLERIA NAZIONALE D’ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA (dalle 20.00 alle 22.00, ultimo ingresso ore 21.15) che consentirà la visita alla mostra Hot spot Caring for a Burning World. In occasione dei Musei in Musica 2022, il MAXXI - MUSEO NAZIONALE DELLE ARTI DEL XXI SECOLO consentirà eccezionalmente l’ingresso gratuito ai visitatori durante l’apertura giornaliera dalle ore 11.00 alle ore 19.00 (ultimo ingresso ore 18.00). Si potrà visitare la mostra What a Wonderful World.

L.R.

Il programma di MUSEI IN MUSICA 2022 è suscettibile di variazioni. Per gli aggiornamenti e l’elenco completo delle strutture aderenti: www.museiincomuneroma.it.

MUSEI IN MUSICA Roma, sabato 19 novembre 2022 Dalle ore 20.00 alle ore 2.00 (ultimo ingresso ore 01.00) Ingresso 1 euro, salvo che non sia diversamente indicato

Info 060608, www.museiincomuneroma.it, #MUSica22

 


Stampa  
P.IVA 11198081009
crediti