"Ciak si suona ", sei concerti gratuiti dal 16 al 25 settembre al Teatro Ciak

Al via “Ciak si suona”, sei concerti gratuiti negli ultimi due weekend di settembre dal 16 al 25 settembre , con attenzione  ai  rapporti tra musica e immagine e in particolare tra musica e cinema: rapporti che sono diventati strettissimi a partire dal Novecento e che hanno dato origine a tanta bellissima e importantissima musica. I concerti sono organizzati dall’Associazione Ponte Milvio, avranno luogo al Teatro Ciak (via Cassia 692, Roma) e saranno ad ingresso gratuito.

I primi tre concerti si svolgeranno nel weekend dal 16 al 18 settembre, cominciando venerdì 16 alle 21 con un omaggio a Nicola Piovani, uno dei più grandi creatori dei nostri giorni nel campo della musica per il cinema e unico compositore italiano oltre ad Ennio Morricone ad essere stato premiato con un Oscar. Saranno presentate le sue musiche più belle ed amate, come quelle scritte per i film La vita è bella (con cui Piovani ha vinto l’Oscar), La stanza del figlio, Il Marchese del Grillo, Il camorrista e La voce della luna. Le elaborazioni musicali sono di Antonio di Pofi, mentre Luca Incerti dirigerà l’ensemble Roma Sinfonietta, che tante volte è stato diretto da Piovani stesso ed è quindi un interprete particolarmente valido ed affidabile della sua musica.

Il giorno seguente, sabato 17 sempre alle 21, la cantante Isabella Alfano e il pianista Natalio Mangalavite presenteranno alcune delle più belle canzoni sudamericane, in particolare brasiliane ed argentine, ma non solo, come Amapola, Malena, Despacito, La ragazza di Ipanema, Historia de un amor, Samba de verano. Tra gli autori figurano Gardel, Piazzolla, Vinicius de Mraes, Jobimo, ovvero i più grandi e famosi del periodo d’oro della musica argentina e brasiliana. Isabella Alfano, romana, classe 1991, si è diplomata al Saint Louis college of music in canto jazz e sta svolgendo un’attività musicale ricca di soddisfazioni. L’argentino Natalio Mangalavite dopo gli studi in patria e in Spagna si è stabilito in Italia. Partecipa a varie trasmissioni televisive, è storico pianista e arrangiatore di Ornella Vanoni e ha suonato con tanti altri musicisti, tra cui Javier Girotto, Fabrizio Bosso, Peppe Servillo, Tosca, Fabio Concato e Paolo Fresu.

Domenica 18 alle 21 (prima del concerto si svolgerà una prova aperta al pubblico alle 18.30) questo primo weekend musicale di “Ciak si suona” si concluderà col Trio Criollo, formato da Denis Negroponte alla fisarmonica, Massimo Antonietti alla chitarra e Claudio Zanghieri al basso. Anche questo concerto è imperniato sulla musica argentina e brasiliana, e la migliore: si comincia da Astor Piazzolla (con due dei suo i tanghi più noti e amati, Libertango e Oblivion) e si prosegue con Chico Buarque (Joao e Maria) ed altri autori sudamericani. Ma alal fine si approda in Italia, per proporre alcune delle più emozionati musiche di Ennio Morricone, come Nuovo Cinema Paradiso, Gabriel’s oboe da Mission e C‘era una volta il west. Denis Negroponte è uno dei più apprezzati fisarmonicisti del panorama musicale italiano. Vanta collaborazioni musicali con Leo Gullotta, Nicola Piovani, Germano Mazzocchetti, Massimo Venturiello, Iaia Forte, e tanti altri musicisti e attori. Massimo Antonietti, chitarrista, è attivo dal 2004 con varie collaborazioni, che vanno dal teatro ai più importanti jazz club nazionali ed internazionali. Ha suonato tra gli altri con Javier Girotto, Raffaela Siniscalchi, Giorgio Rosciglione, Danilo Rea, Rita Marcotulli, Gabriele Mirabassi e Paolo Damiani. Claudio Zanghieri è bassista di grande esperienza nonché compositore, arrangiatore e produttore in Italia e in Germania. Ha suonato e/o registrato con Simone Cristicchi, Don Backy, Louis Bacalov e tantissimi altri.

Il progetto, a cura della Associazione Socio Culturale Ponte Milvio e promosso da Roma Culture, è vincitore dell'Avviso pubblico Estate Romana 2020-2021-2022, curato dal Dipartimento Attività Culturali, ed è realizzato in collaborazione con SIAE.

Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

tel. 06 3324 9268


Stampa  
P.IVA 11198081009
crediti