Festa della Romanità, premiato Dino Vitola

Il Consiglio direttivo accademico del 'Centro Culturale Giuseppe Gioacchino Belli', noto centro di romanità e di autentica tradizione popolare, ha deciso di proclamare Dino Vitola: “ACCADEMICO ONORARIO". Una serata importante quella   in Campidoglio per la "Festa della Romanità"



E' stata una serata importante quella che ha visto la presenza di Dino Vitola in Campidoglio per la "Festa della Romanità". Infatti, il Consiglio direttivo accademico del 'Centro Culturale Giuseppe Gioachino Belli', noto centro di romanità e di autentica tradizione popolare, ha deciso di proclamare Dino Vitola: “ACCADEMICO ONORARIO". Un riconoscimento importante in quanto il Centro Culturale Giuseppe Gioacchino Belli è l’unico Ente Comunale abilitato in forza della Delibera di Giunta Comunale n. 113 del 25 Gennaio 2001 a promuovere e tutelare le Tradizioni Popolari e la Romanità in Italia e nel Mondo.

Ancora un riconoscimento importante per il manager produttore calabrese Dino Vitola che ha lavorato e prodotto metà della musica italiana: da Vasco Rossi a Renato Zero, da Zucchero a Jovanotti e tantissimi altri ( www.dinovitola.net). Partito molti anni fa dal suo paese, Trebisacce, è riuscito a realizzare i suoi sogni diventando uno dei protagonisti più importanti della scena musicale italiana. Un premio che dal palco della manifestazione, Vitola, ha voluto dedicare al suo paese considerato "come il paese marittimo più bello d'Italia". L'ennesimo premio per Dino Vitola che riesce così ancora una volta a dare lustro a tutta la Calabria e al suo paese natio Trebisacce. 

L'ACCADEMIA BELLI nasce a Roma nel settembre 1970, è fondata dal Prof. Eugenio Caporaso, prefetto di Roma. Intorno a sé   raccoglie tutta una nutrita serie di ricercatori e studiosi di letteratura, di dialettologia, di esperti usi e costumi e tradizioni romane e romanesche, e fino al 1988 questo gruppo si limita al lavoro di lettura e ricerca di opere dei grandi autori, e relative pubblicazioni per studi, approfondimenti, saggi e critiche letterarie.

Nella foto Giorgio Onorato,la voce di Roma , accanto a

Dino Vitola


Stampa