Mamma mia !...Un museo tutto per gli Abba…a Stoccolma

Un mito che vive da sempre. Grazie all’apertura del nuovo Abba Museum a Stoccolma si può rivivere  l’emozione della musica degli Abba e ripercorrere le tappe del gruppo svedese in un vero e proprio viaggio interattivo

 

Abba, un nome e una musica che ci riporta decisamente indietro e con piacere ci invita  a ballare … basta il titolo di alcune canzoni  come Fernando, Dancing Queen, Mamma Mia ... per essere pronti a un viaggio tutto speciale. Come rivivere pienamente  questa  atmosfera ? Visitando  il nuovo museo dedicato al mitico  gruppo  svedese che ha aperto il  7 maggio scorso - e il successo è stato  strepitoso-  sull'isola Djurgården a Stoccolma. ABBA The Museum si propone come  un vero e proprio viaggio  interattivo che ripercorre  una delle vicende di maggior successo nella storia della musica. Il visitatore può  avvicinarsi alla band sperimentando in prima persona come ci si potrebbe sentire  ad essere il quinto membro degli ABBA; può  salire sul palco insieme con gli storici componenti del gruppo, entrare al Polar studio e indossare i leggendari costumi degli Abba, e molto altro ancora. Una vera   esperienza, ABBA The Museum si propone  infatti di conferire alle proprie mostre il carattere più interattivo possibile. Ad esempio, vi è un pianoforte self-playing direttamente collegato allo studio di Benny. Se il visitatore è fortunato, la luce rossa lampeggia e il pianoforte (cioè Benny) inizia a suonare….

 

La visita al museo inizia con un film di Jonas Åkerlund,  proiettato in una sala cinematografica a 360°; si prosegue   andando al parco Gamleby Folkets Park, che simboleggia l'inizio della carriera del gruppo negli anni '60. La mostra continua  passando per Brighton, anno   1974, visitando la casetta adibita alla scrittura delle canzoni d'autore sull'isola di Viggsö, l'ufficio di Stig Anderson, l'atelier di sartoria di Owe Sandström, i palcoscenici di tutto il mondo, la cucina di Björn e Agnetha, e il leggendario Polar studio. Il  visitatore compie tutto questo viaggio insieme a Björn, Agnetha, Frida e Benny che,  tramite l'audio-guida del museo, raccontando la storia degli anni passati.

"Il nuovo museo vuole fornire  un quadro completo della band, della musica e dell'incredibile successo che abbiamo vissuto negli anni '70 e '80.   Sarà come un documentario musicale di tipo esperienziale che invita il visitatore a stare sia dietro le quinte che sopra e sotto il palco - ha dichiarato Björn Ulvaeus. "Ero lì con loro nei tour mondiali e assistevo a tutto il lavoro sia dietro che davanti le quinte. Dietro il successo c'è stato un duro lavoro e una vita normale di tutti i giorni. Speriamo di essere riusciti a creare sia un documentario che una mostra musicale spettacolare. Abbiamo un archivio solido, a dir poco, tutto è stato salvato - le parole  di Ingmarie Halling, direttore artistico di ABBA The  Museum, curatrice della mostra ed  'ex stilista del gruppo. Direttore del museo è  Mattias Hansson

Gli Abba si sono costituiti in gruppo intorno al 1970  e rappresentano  il quarto gruppo nella storia della musica come numero di copie di album vendute (oltre  375.000 di dischi) ,e hanno raggiunto un successo davvero mondiale. Il film e musical Mamma Mia ci hanno riportati  recentemente  tra le loro note.

I biglietti per ABBA The Museum sono disponibili su www.abbathemuseum.com.

Orari di apertura: 10 – 20.00 (mag – ago) ; 12.00-20.00 (sett– apr)

Biglietti: Adulti: € 23 (195 SEK) Bambini sotto gli 8 anni: € 6 (50 SEK)

www.abbathemuseum.com

Djurgårdsvägen 68 ,Stoccolma


Stampa