Mondo Etnico 2013, arrivano da Atene le danze tradizionali greche

Cambio di sede e focus sulle danze greche, con un seminario ‘full immersion’ e l’esibizione di danzatori del Gruppo Etepo: queste le principali novità di ‘Mondo Etnico’, al via il 2 marzo al Teatro delle Emozioni di Roma con la terza edizione della Rassegna ‘Le danze dei continenti’. Ballare Viaggando, che anche quest’anno partecipa come mediapartner, ha intervistato Alessandra Micarelli, creatrice ed organizzatrice dell’evento

di Livia Rocco

Fervono i preparativi per la seconda edizione di ‘Mondo Etnico’, con la terza edizione della Rassegna ‘Le Danze dei continenti’, in programma il 2 marzo al Teatro delle Emozioni di Roma. L’organizzatrice Alessandra Micarelli anticipa a Ballare Viaggiando le novità del 2013, a cominciare dalle danze greche e dal cambiamento di sede.

“L'interesse per le danze tradizionali greche – rivela Alessandra - nasce da una mia partecipazione al Seminario sulle danze del Ponto che la pofessoressa Maria Luisa Agati (Università Tor Vergata, CID Atene) organizza ogni anno a Roma. Quindi le ho proposto di trasferire per il 2013 il suo seminario all'interno dell'evento Mondo Etnico, e lei ha aderito con molto entusiasmo e con la passione che la contraddistingue, portandoci uno studio sulle Danze d’Asia Minore, Cappadocia ed Egeo orientale (il seminario dura due giorni: sabato 2 è all'interno di Mondo Etnico, la domenica prosegue allo IALS di Roma)”.

Il corso tenuto da Maria Luisa Agati -  ellenista e bizantinista, insegnante presso la II Università di Roma e membro del Comitato scientifico del Consiglio Internazionale della Danza (CID)-Unesco (sezione greca) - sarà incentrato sulle tradizioni musicali e coreutiche dei greci “profughi”. “Si tratta – spiega la studiosa – di quei greci d’Asia Minore, Ponto e Cappadocia che, in seguito alla sfortunata guerra greco-turca conclusasi con la ‘catastrofe di Smirne’ del 1922 e col patto di Losanna del 1923 (che sancì irrevocabilmente lo ‘scambio’ dei due popoli e ‘La Turchia ai Turchi’), dovettero abbandonare le loro terre ancestrali dando luogo alla diaspora che interessò principalmente la Grecia (oltre un milione di persone), ma non solo. Quelle tradizioni, che miscelano elementi musicali bizantini e orientali, rimarranno, nelle generazioni successive, un fortissimo elemento di identità nazionale nelle loro nuove patrie. Nel seminario verranno illustrate e insegnate le danze più significative”.

Un’altra occasione da non perdere, di cui sono molto contenta, - aggiunge Micarelli – è la possibilità di assistere ad una esibizione  delle danze greche studiate, eseguito da alcuni componenti del Gruppo greco Etepo, di cui fanno parte i due insegnanti invitati al seminario, che verranno apposta per noi da Atene: Christos Theologos e Cristiana Katsarou”.

Il gruppo ‘Etepo’ (http://www.etepo.gr/), “Ergastiri Technis kai Politismou” (Marathonos 132, Geraka Attikis) fu fondato nel 1995 per mantenere e diffondere la ricchissima eredità culturale greca; poi, scoprendo la potenza della musica e delle canzoni dei Greci provenienti d’Asia Minore e dalle isole ell’Egeo, ne ha fatto il suo punto di forza, divenendo tra i gruppi più celebri attraverso un’intensa attività di laboratori e di esibizioni, anche televisive.

“Da questa  adesione – racconta  Alessandra - è scaturita la necessità di una location più estesa, che avesse una sala interna al teatro dove poter svolgere le lezioni sul palcoscenico durante il giorno e il seminario nello stesso momento. Il Teatro delle Emozioni è un teatro particolare, è un teatrocinema degli anni '50, diretto da Enzo Fasoli che veste ancora quel profilo retrò che io amo molto. Ma soprattutto ha spazi più grandi e due sale interne al teatro”.

Alla Rassegna  ‘Le Danze dei Continenti’ – che come sempre propone esibizioni di danze tradizionali di ogni parte del mondo – stanno arrivando molte altre adesioni, tra cui per la musica celtica-folk-popolare la Banda Connemara, già partecipante lo scorso anno, per le danze messicane Chiara Bettinali (La Chiarantana), Il Tappeto Volante di Padova, con le insegnanti Catherine Ruillet e Chiara Bovo, che porteranno rispettivamente (sia come lezione al pubblico, sia come esibizione in Rassegna) la danza zingara turca e la danza tunisina. In fase di selezione le numerose adesioni per le danze orientali, mentre nel settore ‘esordienti’ potrebbe esserci un’altra piccola  sorpresa:  la danza ebraica ballata da un gruppo di 15 bambine di 6 e 7 anni!

Tra gli eventi collaterali, la seconda edizione del Concorso di fotografia PhotoEtnik, fotografie di carattere etnico e popolare (il bando è nel sito www.associazionepierrotlunaire.com) e un’altra novità: la partecipazione di un collezionista e artigiano di strumenti musicali antichi, Alfonso Toscano, che esporrà fotografie e strumenti nei locali del teatro.

Di seguito il programma completo dell’evento:

Mondo Etnico 2013
II edizione

Roma, sabato 2 marzo
Teatro delle Emozioni

Ambienti interni ed esterni al teatro
10:00 – 23:00 Allestimento Mondo Etnico: Sala da thè araba - Tattoo all'hennè - Bazar – Mostra e mercato di artigianato, pittura e scultura - Promozione delle attività delle scuole – Agenzie Viaggi – Spezie e Sapori – Libri – Film

Gli artisti, gli artigiani, gli operatori del settore interessati alla promozione e/o ad esporre e/o a vendere, sono invitati a mandare una richiesta di partecipazione in email all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ingresso libero

Ambienti interni al teatro
10:00 – 23:00 Mostra delle migliori immagini pervenute dal Concorso di fotografia etnico e popolare “PhotoEtnik”
Presidente di giuria: Achille Piotrowicz (regolamento, premi e modalità di partecipazione sul sito www.associazionepierrotlunaire.com)
Ingresso libero

Ambienti interni al teatro
10:00 – 23:00 “Guitti, butteri e pastori: la popolazione laziale prima della bonifica del 1920” Mostra di fotografie dell'Archivio Storico Italiano, su gentile concessione del regista e documentarista Vinicio Zaganelli
Ingresso libero

Palcoscenico
10:00 – 19:00 Lezioni dimostrative di danze etniche e popolari sul palcoscenico del teatro. Le lezioni si possono fare e/o guardare, hanno la durata di un'ora e sono a pagamento a discrezione dell'insegnante.
Le insegnanti interessate sono invitate a mandare una email all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ingresso in teatro libero – Lezioni a pagamento

Sala studio del teatro
11:00 – 18:00 “Danze d’Asia Minore e Cappadocia ed Egeo orientale”. Seminario di danze greche tradizionali di Maria Luisa Agati, CID (Atene) con Christos Theologos e Cristiana Katsarou (il Seminario continua domenica 3 marzo allo IALS di Roma)

E' obbligatoria la prenotazione. Il Seminario è a pagamento.
Info e prenotazioni: Prof. Maria Luisa Agati Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

20:00 – 23:00 “Le Danze dei Continenti” Rassegna di danza e musica etnica e popolare – III edizione.
Possono partecipare scuole di danza e musica etnica e popolare, associazioni multiculturali e centri di studio della danza e del folklore dei popoli del mondo, scuole di danza che presentino coreografie originali o di repertorio di danze etniche e/o popolari e danze di carattere.
Non c'è limite di età.
Sono ammessi solisti e gruppi senza limite di numero massimo.
Sono gradite le esibizioni di danza con musicisti e percussionisti dal vivo.
Non sono previste prove su palco prima dell'esibizione.
Le danze verranno organizzate e inserite in cinque grandi gruppi che corrisponderanno ai cinque continenti di provenienza della danza: Europa, Asia, Africa, America, Oceania.
L'organizzazione assegna un Premio alla migliore interpretazione di danza o musica etnica e/o popolare relativo all'area di interesse del continente.
La partecipazione alla Rassegna è gratuita.
Ogni partecipante dovrà acquistare due biglietti per la Rassegna.
Ulteriori biglietti possono essere acquistati in teatro fino ad esaurimento posti.
Costo del biglietto:
10 euro (+ 2 euro di tessera obbligatoria da ritirare in teatro)
su prenotazione: 8 euro (+ 2 euro di tessera obbligatoria da ritirare in teatro)
La lista delle danze in rassegna è in continuo aggiornamento sul sito www.associazionepierrotlunaire.com

23:00 Premiazione vincitori Concorso PhotoEtnik.
Consegna Targhe di riconoscimento alle scuole di danza e Attestati di partecipazione

ORGANIZZAZIONE: Acsd Pierrot Lunaire www.associazionepierrotlunaire.com
DOVE: Teatro delle Emozioni - Via Tor Caldara 23 (Via Appia Nuova)
COME ARRIVARE: Fermate Metro: M Colli Albani – M Arco di Travertino
Bus: 85, 87, 409, 590, 650, 657, 660, 663, 664, 671, 765, N1, N26

INFO: Per la Rassegna, le lezioni, il bazar: Acsd Pierrot Lunaire Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Per il Seminario di Danze greche: prof. Maria Luisa Agati Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Per il Concorso di fotografia PhotoEtnik: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Prenotazioni entro il 25 febbraio 2013 – Alessandra Micarelli 339.4409383


Stampa