Nomad Dance Festival…la carovana va in India

Nomad Dance Festival e Nomad Dance Tour, il viaggio continua…e si  torna alle origini, in India, dove tutto ebbe inizio. Un tour  alla scoperta del   Rajasthan  dal 25 marzo al 3/7 aprile 2013, una full immersion  nella danza e cultura con la possibilità di assistere il 30 e il 31 marzo  all’edizione internazionale  del Nomad Dance Fest, il primo Festival di danze e culture nomadi dall’India all’Andalusia. Organizzazione di Maya Devi, Mudrarte, Milano

Tradizioni e culture nomadi, energia e forte spiritualità, riti , movenze, ritmi e tintinnare di monetine e di bracciali, ricerca  di mondi antichi, colori e frusciare di sete: ecco la carovana del Nomad Fest, l’ umanità in viaggio con la sua ricchezza, le sue parole, i suoi costumi, le tracce lasciate, le nuove conquiste  passo dopo passo, paese  dopo paese…   La carovana non si ferma e,  dopo il successo delle  prime edizioni milanesi del Nomad Dance Fest,il primo festival di danze, musica e culture nomadi  dall’India all’Andalusia, che hanno raccolto consensi , calore e partecipazione,  si muove alla volta dell’India , là dove tutto ebbe origine e da dove prese il via La via dei Gitani, un lungo cammino partito 1000 anni fa dall’India, dal deserto dei Thar, per attraversare la Persia, la Turchia, l’Egitto, il Marocco, i Balcani fino al Mediterraneo e alcune zone del Sud Italia…

La magia del Rajasthan …

Un viaggio unico e di estremo interesse  (25 marzo-3/7 aprile 2013)  ideato  per rivivere sensazioni ed emozioni  in Rajastan, per vivere una full immersion nella danza e cultura di questo ammaliante paese: è questa la proposta di Maya Devi, ideatrice e direttore artistico del Nomad  Dance Festival, danzatrice ed insegnante di danze Nomadi e Indiane, maestra di Yoga e pratiche spirituali, ricercatrice di culture orientali e nomadi, fondatrice della scuola di danza e yoga Mudrarte di Milano, membro dell’International Dance Council Cid Unesco, e unica insegnante di Danze Gipsy del Rajasthan e Kalbeliya in Italia. Il Nomad Dance Tour  si rivela una occasione imperdibile sotto molti aspetti.  In primis per  scoprire questo paese e arricchire il proprio patrimonio personale legato alle danze indiane, poi  per assistere al Festival dei Colori, uno dei Festival più importanti di tutte le feste hindù  (HOLY FESTIVAL),   dove danze, canti e colori riecheggiano nell'aria per la gioia dei residenti  e dei visitatori. E infine per partecipare alla prima edizione internazionale del Nomad Dance Festival  (30 e 31 marzo 2013) , realizzato con la collaborazione del Dipartimento della cultura Indiana e con il coinvolgimento di moltissimi artisti nomadi e musicisti folk. “ Questo viaggio - spiega Maya Devi- è aperto a tutti coloro che amano la cultura, la danza , la musica e le tradizioni   di un paese millenario come l’India la cui espressione più sentita è proprio la danza. I partecipanti potranno scoprire nei villaggi nomadi del Thar le tradizioni degli incantatori di serpenti , conoscere le loro danze e la loro vita quotidiana, partecipare  al balli  dei Gipseys nel deserto, esplorare le bellezze del Rajasthan, i colori e profumi del mercatini, ammirare  i palazzi   di rara bellezza. Sono previsti anche corsi e lezioni  con maestri  di livello internazionale”.

Il Nomad Festival  diventa internazionale

Intanto si va perfezionando e arricchendo il programma dell’edizione internazionale  del Nomad Fest (30 e 31 marzo 2013) che riunirà artisti italiani e indiani, presenterà  spettacoli, offrirà work shop ad alto livello, e manderà in scena  un concentrato di vari generi di danza che faranno luce   su paesi e culture, dall'indiana alla mediorientale, dall'egiziana  all'andalusa.  Tra il parterre di artisti che  hanno già aderito  il gruppo Sayari  Roots of Gipsy e il  gruppo italo /spagnolo Almoraima. L’organizzazione rivolge l’invito  a  partecipare a  performer e maestri di danza di cultura nomade desiderorsi di mettere  a disposizione la loro arte in lezioni e work shop. In questo caso è prevista una riduzione del prezzo del viaggio più  altri   benefit. Per avere tutte le   informazioni relative a   questa opportuntià  scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il tour, due le opzioni

Nel dettaglio la proposta di viaggio  del Nomad Dance Tour si articola in due soluzioni. La prima opzione “Banjara”, 10 giorni , dal 25 marzo al 3 aprile 2013, prevede come tappe New Delhi, con giornata libera  per riposo  e shopping. Segue trasferimento a Jaipur con cena e serate danzanti e visita delle bellezze. Tappa a Udaipur con sistemazione  a Khempur, nell’hotel Heritage  in cui è stato  girato il film “Marigold Hotel”.  Partecipazione al Nomad Dance Fest con il Gala Dance Fest e spettacoli di danza con artisti internazionali. Proseguimento per Pushkar e rientro a  Delhi  con il treno Shatabdi Express. La seconda opzione  “Follow The Gipsy Route”, dal  25 marzo al 7 aprile , si arricchisce di alcune tappe e di eventi come  le lezioni e lo spettacolo  di Suva Devi e dei suoi musicisti. E’ prevista una promozione  per chi si iscrive  entro il 15 gennaio. Termine iscrizione 30 gennaio 2013.

Per tutte le informazioni dettagliate sul programma, tariffe del pacchetti e   dei voli aerei Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

www.nomadancefest.com


Stampa