U’Papadia, la musica che scuote

Uno degli ultimi concerti di U’Papadia a Roma sulla scia della suo ultimo successo “la Peronòspera”. Un sound folk rock che scuote, insieme all’antico ritmo della pizzica che coinvolge nel ballo, che chiama, che libera  dai veleni…


di Ester Ippolito


“Ve ne canterà di tutti i colori… un arrabbiato, a tratti scoraggiato, ma mai
rassegnato”. U Papadia !!!


Tornare a essere figli della propria terra, rompere la condizione di esuli, uscire dal
letargo e apatia che ci domina, combattere la “perosnospera”, la classica malattia delle piante che attacca anche l’uomo, che si impadronisce  del sud e del Salento … E’ questo  il messaggio del cantautore e percussionista salentino  U’ Papadia, sulla scia della suo ultimo successo “la Peronòspera” (2010). Messaggio in musica riecheggiato  recentemente (20 novembre) negli spazi del Felt Cub di Roma, grazie  all’organizzazione del team NonsoloSalentoEventi. Un concerto vibrante (U’Papadia è stato accompagnato da Gianfranco The Pezza Vozza -Taranto- batteria e  Max Trani, new entry nella Peronospera band, Roma - chitarra e cori) che ha visto come protagonista un folk rock mixato a vari e diversi linguaggi musicali  con il supporto di chitarra, basso, batteria  e strumenti tradizionali o inediti che danno forza al linguaggio musicale (bouzoki, tamburello, NoSaxoTone, cajon, kazoo, kalimba, guitarmandrum, rullandoro).

Ritmo, rabbia, allegria, amarezza

Umberto Papadia, figlio di emigranti in Germania, ha conosciuto il suo Salento da piccolissimo assorbendo nel suo dna il dialetto, il sound  e l’amore per la propria terra, un affetto mai interrotto  (“Anche se va male è come essere picchiati dalla propria madre"), comprendendo e cantando al mondo la difficoltà di vivere  da uomini liberi e felici, la condizione costante di esule, la  necessità  di risvegliarsi  da un torpore che impedisce di leggere chiaramente la realtà e combatterla. Come ha scritto Teresa De  Sio sulla sua musica “la terra aspra del Salento suona, spinge e batte nella voce e nella musica di U 'Papadia. La durezza della fatica e la dolcezza dell’amore sono protagonisti di queste composizioni. Perfino la Peronòspera, antico malanno meridionale, qui si tramuta da apatìa in ritmo potente, che travolge e fa rinascere a nuova vita tutte le cose, rimettendo in movimento il mondo. Ritmo, rabbia, allegria, amarezza, voglia di risvegliare l’umanità da una sonnolenza pericolosa, l’invito a non sbagliare binario nel prendere il treno della vita e della lotta, tutti sentimenti in musica che si aprono sullo sfondo del Salento assolato. Mentre su un video scorrono le immagini di questa terra - il mare, i robusti ulivi, ragazze che si inseguono nei passi di pizzica...- si raccontano storie di emigrazione e di lontananza (portando in scena anche la canzone di Rino Gaetano “E cantava le canzoni”), storie di infelicità, storie di amore, di riscossa, per finire con  la preghiera  laica a Santo Nuddu (“Mannaggia Santu Nuddu”), il protettore di chi si sente nessuno. Una musica che scuote, salentini e non, insieme all’antico ritmo della pizzica che coinvolge nel ballo, che chiama  e che libera  dai veleni...

Il concerto di U’Papadia  è stato introdotto dal cantautore barese Rosario Le Piane che ha presentato la sua produzione – canzoni sentimentali e umane - con una chitarra d'accompagnamento molto ritmica, richiamando in un brano solo musicale, l'atmosfera del flamenco.

U’ Papadia  è fondatore del gruppo ellettrofolk “Ammsaracicappa” (2007) e percussionista e vocalist di Teresa De Sio dal 2004. Vanta collaborazioni con nomi illustri italiani e internazionali. Tra i più noti Lucilla Galeazzi, Ambrogio Sparagna, Nando Citarella, U. Aloisi, M. Manieri, H. Zazou. Svolge attività didattica da oltre 15 anni, corsi di tamburello e danza per principianti e praticanti, in  varie sedi. A Roma, in collaborazione con l’insegnante Francesca Malerba, sono  previsti  anche stage di tamburello e  pizzica una volta al mese.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

facebook.com/upapadia

facebook NonsoloSalento Eventi

Video correlati in Video Gallery


Stampa