Le stelle d'Oriente ballano a Torino

 

Dal 24 al 27 marzo Torino sarà la  capitale internazionale di danza orientale con la decima edizione del Festival Stelle d'Oriente organizzato dal Centro Studi Danza Musica e Cultura Orientale AZIZA.

La kermesse si rivolge non solo ai cultori della danza del ventre, ma anche agli appassionati di nuovi stili e contaminazioni e coinvolge tutti coloro che vogliono avvicinarsi alla cultura orientale.
L’organizzazione del Festival è curata e diretta da Aziza Abdul Ridha, una delle figure più apprezzate e conosciute della scena europea , accreditata presso il prestigioso Festival del Cairo come una vera etoile. Intento di questa iniziativa culturale è aprire una finestra di dialogo tra l’universo della danza orientale tradizionale e le molteplici forme di contaminazione presenti nelle sue manifestazioni più contemporanee. Si spazierà dunque dal raks sharki (stile classico),al shabi (folklore), allo stile tribal, per passare attraverso il bollywood, fino al “trendy” belly burlesque.La manifestazione si sviluppa in quattro giorni di workshop  e masterclasses di specializzazione. In questi seminari la danza sarà elemento principe, ma non mancheranno occasioni di approfondimento di temi legati alla storia e alla musica araba. Saranno soprattutto quattro giorni di shows ed eventi speciali:    ritorna il concorso Maratona d’Oriente, arrivato alla sua quarta edizione, con l’incoronazione di Miss Stelle d’Oriente nel Mondo 2011. Poi, sarà la volta del Gran Galà Internazionale, in cartellone sabato 26 marzo al Teatro Nuovo di Torino, durante il quale si esibirà, insieme agli altri maestri e per la prima volta in Italia, la superstar Dina. La terza serata sarà dedicata alle performances di soliste e gruppi appartenenti al panorama della danza orientale italiana, rappresentate da quelle scuole che nei 10 anni di Stelle d’Oriente hanno contribuito a rendere il Festival un appuntamento fisso e imperdibile nel calendario torinese, italiano e internazionale.Ospite d’onore di questa decima edizione del Festival Stelle d’Oriente sarà proprio Dina, definita The Queen of Cairo.  Altro ospite straordinario   Mo Geddawi, “il dottore della danza orientale”, noto co-fondatore della più importante troupe artistica egiziana, la Reda Troupe, lavorando al fianco di Mahmoud Reda e Farida Fahmy, figure essenziali del panorama artistico arabo.  Da sottolineare, inoltre, le origini arabe dell’argentino Amir Thaleb, diventato in breve tempo un talento riconosciuto in tutto il mondo. Altri incontri molto attesi sono quelli con Raqia Hassan, fondatrice del più prestigioso Festival Internazionale di Danza Orientale a Il Cairo, Ahlan Wa Salhan, gemellato proprio con Stelle d’Oriente. Dagli USA sarà presente Jillina con il suo stile dinamico e coinvolgente e da Milano arrivano Les Soeurs Tribales,  danzatrici italiane professioniste dallo stile unico e originale, che  includono nel loro repertorio elementi di tribal bellydance, danza contemporanea, danza teatro, e tecniche di improvvisazione. Per il secondo anno consecutivo, Mistri porterà in scena la deliziosa allegria del bollywood e la frizzante Roxy Rose il sensualissimo burlesque. Non mancheranno, naturalmente, gli attesissimi incontri di studio con Aziza Abdul Ridha, padrona di casa del Primo Festival Internazionale Italiano di Danza Musica e Cultura Orientale e stella internazionale della danza orientale con i suoi virtuosismi accompagnati sapientemente dalle percussioni dal vivo di Tarek Awad Alla. Il  programma completo è sul sito www.centroaziza.com. Per informazioni e iscrizioni Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Stampa