Al via dal primo ottobre la stagione del Teatro Brancaccio: musical, comicità e scuola di danza

“Dove eravamo rimasti”? All'insegna di questa citazione di Enzo Tortora, il Teatro Brancaccio ha presentato a Roma la stagione 2021-22, straordinariamente ricca per recuperare il tempo perduto in un anno e mezzo di chisura forzata a causa del Covid 19. Enrico Brignano, già partito con il suo 'Un'ora sola vi vorrei', ha voluto aprire così il suo spettacolo e anche il suo intervento alla conferenza stampa di presentazione, condotta dal direttore artistico Alessandro Longobardi.

Non sappiamo ancora come reagirà il pubblico, ma parlare di capienza che passa dal 50 all'80% nelle sale è già un segnale del ritorno a una parziale normalità - ha sottolineato Longobardi -.E un altro segnale forte lo sta dando Brignano che, bloccato dal covid quando le sue repliche registravano il 'tutto esaurito', farà due recite nello stesso giorno per rispettare il pubblico, ma anche per 'ricaricarlo' dopo la lunga pausa”.

“Il 'doppio spettacolo' è un'impresa di grande difficoltà – ammette Brignano - , ma bisogna ricominciare, e naturalmente nel frattempo ho modificato il testo scritto da me. Può essere triste vedere il pubblico con la mascherina, ma l'alternativa al Green Pass è l'esilio, e oggi poter avere l'80% di capienza ci sembra una manna dal cielo! Il teatro è una 'ricarica', una fonte di energia insostituibile, perchè è dal vivo e fa comunque riflettere”. Non a caso il programma del Brancaccio, tutto incentrato su musical di grande impatto spettacolare e divertimento, si apre e si conclude con due comici: Enrico Brignano e Virginia Raffaele.”A loro il compito di 'ricaricare' il pubblico”, ha detto il direttore artistico.

Tra i numerosi musical – alcuni dei quali autoprodotti e frutto del lavoro della BMA – Brancaccio Musical Academy, diretta dal maestro Dino Scuderi – non poteva mancare la nuova versione di un classico come 'Aggiungi un posto a tavola', che era stato bloccato durante l'ultima replica in tournée al teatro Creberg di Bergamo il 23 febbraio 2020. “Non dimenticherò mai quel giorno”, ha testimoniato il novantacinquenne Enzo Garinei, attore per tanti anni protagonista del teatro italiano, che nel musical interpreta, come sempre, la voce di Dio. “E' stato l'inizio di una tragedia, e non vedo l'ora di tornare a recitare!”

Ma ecco come Alessandro Longobardi ha presentato la 'variopinta' nuova stagione del Teatro Brancaccio:

Enrico Brignano, generoso e resistente spinge per riaprire il 1 ottobre p.v. con UN’ORA SOLA VI VORREI da lui scritto, nonostante sia costretto a fare due recite al giorno al posto di ogni recita sold out, per rispettare in primis il pubblico, sacro, e la norma di sicurezza. Grande Enrico grazie! Un altro sincero ringraziamento va a tutto lo staff che sta gestendo migliaia di spostamenti e alla produzione Vivo Concerti. Enrico ha il compito di dare la giusta carica al pubblico romano per tornare a rasserenarsi e frequentare il teatro.

Un one man show che trova nel one woman show di Virginia Raffaele un altro cavallo di razza per rivitalizzare i romani in una cornice unica come il Teatro Brancaccio. Virginia in SAMUSÀ diretta da Federico Tiezzi, racconta il mondo fantastico del Luna Park dove è cresciuta. Uno spettacolo che prende vita dalle emozioni filtrate dai suoi ricordi; commovente e divertentissimo. In scena dal 3 maggio 2022.

Andiamo ora ad introdurre i grandi musical nati nel polo di produzione teatrale che ha la sua base tra lo Spazio Impero e il Teatro Brancaccio. OTI - Officine del teatro italiano presenta la nuova edizione di ALADIN - il Musical Geniale. Il family show di Natale con un cast parzialmente rinnovato e diretto da Maurizio Colombi. Debutta il 2 dicembre p.v. per emozionare grandi e piccini; tra giochi di fantasia dei “due” geni, effetti speciali e un viaggio tra le stelle, accompagnati da musiche in stile Bollywood, pop rai, , seguiamo le avventure di Aladino che si muove tra coreografie e scenografie avvincenti, in una sontuosa ambientazione mediorientale. Ancora un nuovo progetto di OTI che finalmente dopo due anni di attese per il fermo Covid-19 prende vita in Italia.

Il prossimo 8 marzo 2022 debutterà l’attesissimo: TUTTI PARLANO DI JAMIE IL MUSICAL. Il musical, che nasce da una storia vera, ha debuttato a Londra ottenendo un successo enorme con oltre mille recite e più di 700mila spettatori. Lo spettacolo sarà diretto da Piero di Blasio già autore della regia de “La piccola bottega degli orrori” . Jamie è uno studente diverso che ha deciso di lottare contro il pregiudizio per realizzare il suo sogno. È un esempio di civiltà, combatte i bulli con il sorriso e abbatte le barriere del pregiudizio. Le coreografie in stile vogueing sono curate da uno dei professionisti più creativi e di tendenza del momento: Laccio. La direzione musicale è del Maestro Dino Scuderi che governa il pop progressive mixato con soft rock, presenti nella musica composta da Gillespie Sells. Il 22 febbraio 2022 debutta la già sopra richiamata PICCOLA BOTTEGA DEGLI ORRORI, il musical, interpretato da Giampiero Ingrassia, Fabio Canino, Belia Martin. Una commedia horror in stile musical, con le musiche del premio oscar Alan Menken. Ricorda la tematica del Faust di Goethe: la fragilità dell’uomo pronto a vendersi l’anima ad una pianta aliena, in questo caso, pur di ottenere ciò che più anela. Ultimo progetto di OTI, in aprile debutta la commedia musicale più famosa in Italia, scritta dalla storica ditta Garinei e Giovannini insieme a Jaja Fiastri, musicata dal grande maestro Armando Trovajoli: AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA rimesso in scena dal regista Gianluca Guidi nella sua quarta stagione e con la direzione musicale del maestro Maurizio Abeni. Il cast è in fase di definizione.

Una coproduzione di OTI insieme ad AB Management, definita una delle commedie più esilaranti degli ultimi vent’anni, degna erede di “Rumori fuori scena”, debutterà il 3 novembre p.v. sotto la direzione di Adam Meggido. Parliamo di CHE DISASTRO DI PETER PAN una strepitosa commedia su una scalcinata compagnia teatrale che tenta di mettere in scena “Peter Pan” tra imprevisti e disastri. Imperdibile. Il 10 gennaio 2022 debutta la nuova edizione di SETTE SPOSE PER SETTE FRATELLI diretto da Luciano Cannito con Diana Del Bufalo e Baz. È considerato uno dei musical più divertenti e longevi della storia. La direzione musicale è del maestro Peppe Vessicchio che dirigerà l’orchestra dal vivo.

Ritorna LA DIVINA COMMEDIA OPERA MUSICAL, vittima dell’interruzione da Covid-19 dal 1 marzo 2022. Diretta da Andrea Ortis. Altro gradito ritorno dall’8 febbraio 2022 la compagnia di circo contemporaneo Circus - Theatre Elysium di Kiev con 30 acrobati/ballerini in ALICE IN WONDERLAND e le geometrie del sogno di Carrol. Uno spettacolo che unisce la poesia del teatro, la tecnica sofisticata degli acrobati e dei ballerini e i video in 3D. Ebbe un grande successo nella passata stagione. Dal 7 febbraio 2022 sarà in scena LEGALLY BLONDE regia Matteo Gastaldo. Un tributo al potere femminile.

La stagione ospiterà concerti, danza classica e contemporanea e in chiusura estiva presenteremo in collaborazione con WeArena Entertaiment un progetto che coniuga l’offerta culturale dal vivo e la nuova tendenza rappresentata dagli E-sports. Quindi scolliamo dagli schermi le nuove generazioni per attrarli con gli stessi in un mix di musica e arti performative.(...)”

Tra le novità c'è anche l'apertura di un nuovo spazio dedicato alla danza; nasce BrancaccioDanza, un luogo di incontro, studio e innovazione destinato ad accogliere bambini/e e ragazzi/e dai 4 ai 24 anni; una scuola e un triennio professionale con coreografi e danzatori di fama internazionale. Ad ospitare il nuovo centro di formazione, ideato dal direttore artistico Alessandro Longobardi, saranno gli antichi casali, recentemente restaurati, all'interno dei Giardini Brancaccio, ubicati al piano superiore del Teatro. (www.brancacciodanza.com)

 

Livia Rocco

 

info: teatrobrancaccio.com

www.brancacciomusicalacademy.com

 


Stampa