A ROMA I MUMMENSCHANZ, POESIA, SENTIMENTO E GIOCO

 

“Ci si diverte, ci si meraviglia, a volte ci si commuove, nella magia del più profondo silenzio...” Torna in Italia la compagnia che ha rivoluzionato l’arte del teatro visuale. Dal 15 al 20 gennaio al Teatro Olimpico,i MUMMENSCHANZ, compagnia fondata e diretta da Floriana Frassetto,  presentano il loro ultimo spettacolo "You & Me" nell’ambito del Festival Internazionale della Danza di Roma della Filarmonica Romana e Teatro Olimpico.

 

“Siamo poetici, originali, divertenti, adatti a ogni età,  riscopriamo insieme sogno e magia, e conduciamo gli spettatori ad apprezzare il silenzio : anche nel silenzio c’è un ritmo, un suono interiore. E il pubblico ci ringrazia per due ore di silenzio”. Sono  le parole di Floriana Frassetto, cofondatrice e anima della compagnia ( art director) I MUMMENSCHANZ, nata in Svizzera nel 1972, che ha illustrato nella Sala degli Arazzi della Filarmonica Romana, affiancata da Lucia Bocca Montefoschi, amministratore delegato e Direttore Artistico del Teatro Olimpico, e Andrea Lucchesini, Direttore Artistico dell’Accademia Filarmonica Romana, lo spirito  dell'ultimo spettacolo You&Me e la forza che spinge  tutta la compagnia  che coltiva l'artigianalità dell'arte. Compagnia che    si avvicina, passando di successo in successo, alla celebrazione dei suoi primi cinquant’anni, e che  in questi anni ha  completamente rivoluzionato l’arte del teatro visuale suscitando sorpresa, stupore e risate nei cinque continenti.

 

Giunge,  dunque a Roma,   la compagnia de I MUMMENSCHANZ, ospite della nona edizione del Festival Internazionale della Danza di Roma della Filarmonica Romana e Teatro Olimpico, per presentare il suo nuovo e ultimo spettacolo You & Me in scena dal 15 al 20 gennaio nel teatro capitolino. Un titolo che ,come spiega ancora Frassetto, indica “ il rapporto intimo tra  pubblico o e artisti ,” un rapporto fatto di interattività, emozioni e complicità. Definiti “ Musiciens du silence”, questo gruppo di artisti  danno vita sul palco, attraverso il movimento del corpo,  a diversi personaggi con l’aiuto di luci  che creano “la perfetta illusione”: si raccontano  storie  seguendo il filo sottile delle immagini, attraverso la potenza creativa del linguaggio non-verbale di corpi e forme e colori, avvincendo  grandi e piccoli. Degli esseri-oggetto irrompono sul palcoscenico e, utilizzando materiale che la nostra società ha scartato- sacchetti dilatati, resti di tubo a fisarmonica, fil di ferro, stralci di stoffa, gommapiuma…-  mettono in scena riferimenti a disarmonie della  nostra vita attuale, con ironia e verità. L’ispirazione  scaturisce dal quotidiano, dalle più varie esperienze,  e da qui si forgiano le varie scene che vanno a comporre una  performance che sa superare ogni barriera linguistica e culturale.

Tante  le tournèe  a carico della compagnia.     “ Viaggiamo molto, superiamo spesso tante difficoltà, ma il momento dello spettacolo è sempre magico. Dovunque ci troviamo, riusciamo a   interagire con i vari spettatori, il risultato è che    sogniamo tutti nello stesso modo- racconta Frassetto. "Siamo reduci da Taiwan,la vera Cina,  dove abbiamo trovato un pubblico caldissimo;  onorati di essere a Roma, proseguiremo poi per l'Europa,  e poi tappa  a Hong Kong  ( dove dovremo cambiare il titolo You & me perchè  già andato in scena a Taiwan per ragioni “ politiche”), e    New  York”.

Lo spettacolo You&Me per buona parte è ricco di novità ma porta con  sè anche alcuni sketch di successo e molto significativi. Emblematico il  duello sentimentale tra viola e violino, la mania dei telefonini e la rivalità messa in scena attraverso dei tubi...per poi ritrovarsi e riconoscersi attraverso il movimento e la danza. “ Noi parliamo- raccontando storie- attraverso il corpo ma abbiamo bisogno di oggetti per esprimerci, con  i quali spesso ci fondiamo. Non sappiamo più come siamo a volte, ma sappiamo sempre chi siamo perchè  le nostre personalità sono sempre vive e presenti. In questo abbiamo rivoluzionato l'arte del mimo”.

 

A proposito  di You&Me, ancora Frassetto:   “Dopo la partenza di Bernie Schürch, con cui ho fondato i Mummenschanz insieme ad Andres Bossard, ho deciso di creare uno spettacolo del tutto nuovo avvalendomi della collaborazione di due ex membri della compagnia, Tina Kronis e Richard Alger. Grazie alle loro competenze e al giusto spirito, ce l’abbiamo fatta! Ora guardo con ammirazione i miei attori Sara Hermann, Oli Pfulg, Kevin Blaser e Christa Barret che, utilizzando con talento i loro corpi, recitano e danno vita emotiva ai diversi personaggi. Eric Sauge, dal canto suo, ha realizzato delle luci incantevoli che aiutano a creare l’illusione del nostro mondo. Spero che riusciremo a solleticare il bimbo che è in voi”.

 

TEATRO OLIMPICO

piazza Gentile da Fabriano 17

Dal 15 al 20 gennaio 2019 (tutti i giorni ore 21, la domenica ore 18)

 

MUMMENSCHANZ in You & Me

Con Floriana Frassetto, Kevin Blaser, Oliver Pfulg, Christa Barret, Sara Hermann

Floriana Frassetto, direttore artistico

Eric Sauge ,direttore tecnico

Marc Reinhardt, direttore amministrativo

Biglietti: da 35 a 22 euro. Ragazzi under 14 14,00 euro

(al costo dei biglietti va applicato il diritto di prevendita)

Info:

Filarmonica Romana: 06 32 01 752, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Teatro Olimpico: 06 32 65 99 27, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

filarmonicaromana.org / teatroolimpico.it

--------------------

 

Floriana Frassetto- Ha studiato all’Accademia “Alessandro Fersen” di Roma nel 1967-68 e ha completato la sua formazione da attrice frequentando la scuola di mimo e acrobazia al Roy Bosier Teatro Studio. In seguito ha lavorato con alcuni compagni della Roy Bosier in varie produzioni scolastiche che hanno girato l’Italia. Nel 1972, dall’incontro con Andres Bossard e Bernie Schürch, nasce l’idea di formare MUMMENSCHANZ di cui oggi ne è direttore artistico. “Artigiana della fantasia” come ama definirsi, sempre pronta e motivata a costruire nuove forme teatrali, negli ultimi quarantacinque anni ha recitato in tutto il mondo. Tra le altre esperienze è stata coreografa e costumista per il Faust di Giancarlo Sbragia, per il musical Body and Soul di André Heller e ha collaborato con Isabelle Baudet per il musical Oliver Twist.


Stampa