Sogno d'Oriente a Piacenza, 16 e 17 aprile

E-mailStampa

 

Dopo il successo della prima edizione, torna a Piacenza Sogno d’Oriente (16 e 17 aprile), il festival di magia, danza e cultura orientale e mediorientale che porterà in città tutte le suggestioni di paesi come Giappone, Cina, Thailandia, Cambogia, India, Indonesia, Marocco, Egitto, Tibet e Turchia.  I padiglioni di Piacenza Exposi trasformeranno in un grande palcoscenico per maestri danzatori e di arti marziali, astrologi e cartomanti, esperti del benessere, monaci e cosplayer. In programma workshop, gare a premi, conferenze, performance live e non mancheranno stand con prodotti tipici e ristorazione a tema.


Quest’anno Sogno d’Oriente attraverserà sette mondi e farà vivere un viaggio ideale ancora più suggestivo alla scoperta di colori, musiche e profumi di terre lontane ma anche di oggetti, vestiti, gioielli, stoffe preziose e spezie. Danza,BenessereNaturaMagiaOrienteArti MarzialiCosplayer le aree tematiche al centro della  manifestazione.

Il mondo della DANZA continuerà a essere il cuore pulsante  diSogno d’Oriente: spettacoli, stage e dimostrazioni di maestri di caratura internazionale come Sunny Singh, Samara, Patrizia Pin, Ayman Aly, Angela Jasmine, Lisa Pellegrini, Nuria Sala Grau e Sanatani Rombola, che si alterneranno sul palco e guideranno speciali lezioni aperte a tutti (in apposite sale, previa iscrizione sul sito www.sognodoriente.it).   La danza del ventre in molte delle sue varianti - dalla danza saidi con il bastone a quella con le ali di Iside, con il velo, con il candelabro, con i sagat e con la spada - incontrerà la Tribal Fusionl’arabo flamenca, la Sufi (danza religiosa turca riservata agli uomini), la Tannoura ,con i suoi pittoreschi abiti colorati di origine egiziana, fino alla danza Bollywood. Ma anche   la danza Odissi (la più antica danza classica indiana), la Hula Hawaiiana, la danza polinesiana Ori Tahiti e il Bharatanatyam del sud dell’India.

Spazio sarà dedicato al BENESSERE :   yoga, il massaggio ayurvedico, loshiatsu, ma anche i trattamenti orientati alla cura dello spirito come il Reiki(utilizzato in Giappone come forma terapeutica alternativa per malanni fisici, emozionali e mentali), il massaggio Sonoro con le campane tibetane e ilPranic Healing (una disciplina spirituale di origine cinese che si basa sulla meditazione e  E se è vero che dalla terra che nasce tutta l'energia che ci circonda  a Sogno d’Oriente non poteva mancare un’area dedicata allaNATURA in particolare ci saranno un giardino zenbonsaiorchideegelsi e piante di bambù, oltre a numerosi stand dove si potranno acquistare prodotti naturali. E ancora la MAGIA :Tarocchi, Sibille, I Ching, lettura della mano e del pendolo, tema natale, oroscopo personalizzato  sono solo alcune delle pratiche mistiche che da secoli appassionano milioni di italiani, sempre più affascinati dalle predizioni sul futuro e dalla ricerca di uno punto di vista diverso per interpretare i segni della vita quotidiana.

Il tutto si completa con atmosferaOriente al 100%:    nel giro di pochi passi si potrà respirare il profumo delle spezie marocchine, gustare il sapore di prelibatezze indiane, sentire la morbidezza delle stoffe thailandesi, lasciarsi ammaliare dai dragoni cinese e le spade samurai giapponesi, il tutto tra oggetti, abiti e accessori originali che ricreano ambienti e usanze di queste terre.   Spazio anche alle    ARTI MARZIALI con la possibilità di  scoprire le tecniche e i benefici tramandati dagli antichi maestri di Karate, Kung Fu, Aikido, Iaido e Qwan Ki Do.  In questa zona si svolgerà anche un laboratorio di Tamburi Taikotipici del Giappone. Infine  un’area di Sogno d’Oriente sarà inoltre dedicata agli immancabili COSPLAYER , appassionati di manga e anime giapponesi. A loro è riservato un palco dove si assisterà al concerto di Sunita Zucca e di Amuzani, alla dimostrazione della danza Para Para e a vari giochi. Ad arricchire il festival anche un programma ricco di workshopconferenze. Altre novità di questa edizione di Sogno d’Oriente saranno il labirintowalking meditation, un vero e proprio cammino di consapevolezza dall'esterno fino al centro di sé stessi,  e la dimostrazione del Maestro e scultore Paolo Modenese che scolpirà la pietra bianca di Vicenza lasciandosi guidare dall’anima per portare alla luce ciò che lui vede nella pietra grezza. Infine ci sarà l’animazione anche per i più piccolicon due speciali attività: “Dove volano gli aquiloni”, un laboratorio per imparare a costruire uno dei giocattoli più antichi , e “I magici Mandala”, una pratica rilassante ed interessante, resa ancora più divertente grazie all’utilizzo di diversi materiali, non solo i colori ma anche polveri, riso e glitter.

Anche quest’anno si potrà partecipare al concorso fotografico "Trasmettimi un'emozione": la foto dovrà essere a tema con uno dei sette mondi di Sogno d'Oriente, ovvero Magia, Danza, Benessere, Natura, Cosplay, Arti Marziali, Cultura Orientale. Le immagini verranno pubblicate sulla pagina Facebook e su Instagram di Sogno d’Oriente, saranno stampate in formato 24x36 ed esposte in una speciale area di Piacenza Expo. Chi otterrà più "MI PIACE" su Facebook e Instagram, sommati ai voti ottenuti dal pubblico nei giorni della manifestazione potrà vincere uno dei tre premi messi in palio.

Per tutte le informazioni, per iscriversi agli stage e per partecipare ai concorsi consultare il sito www.sognodoriente.it


Stampa