Carnevale nel mondo…Repubblica Dominicana e Brasile

Tempo di Carnevale, di ritmi antichi e tradizionali, di entusiasmo    e di allegria e tanto  coinvolgimento per  tutti. Un rito che si rinnova ogni anno inebriando strade e piazze di musica e di danza, dando forza al sentiment e cultura di ogni paese. Alla scoperta  della Repubblica Dominicana  e del Brasile....

Repubblica Dominicana- Il Carnevale è la più significativa, vivace e gioiosa espressione della cultura popolare dominicana, una grande festa alla quale partecipa l’intera popolazione e che ogni anno affascina migliaia di turisti. Febbraio è definito il mese del Carnevale: ogni domenica  le varie città dell’isola organizzano le proprie sfilate e le strade si animano di musica e colori. La grande parata del Carnevale nazionale si svolge sul lungomare di Santo Domingo tra l’ultima domenica di febbraio e la prima domenica di marzo con la partecipazione dei   principali gruppi provenienti dalle diverse province e dai distretti con dozzine di carri allegorici, gruppi di ballerinie e maschere tipiche dominicane, frutto di storie e leggende, come  il "diablo cojuelo”, parodia  di un gentiluomo medievale che richiama con satira il diavolo, o  il “Roba la gallina” (ladro di galline),   o  il “Califé” in smoking nero,  poeta che critica   in rima le personalità della scena politica, sociale e culturale. E ancora  Los Indios, un gruppo che rappresenta i primi abitanti dell’isola. Ma sono  ben 13 i carnevali ufficiali della Repubblica Dominicana: tra questi il Carnevale di La Vega, stato proclamato patrimonio folklórico nacional dal Parlamento Dominicano per partecipazione e indotto economico. A seguire  quello di Bonao, San Cristóbal, Barahona e Samaná. Partecipano attivamente alla grande festa anche Puerto Plata, e le zone più turistiche di La Romana e Punta Cana. In questi momenti  ballare diventa espressione globale di tutto un popolo con   la sintesi  delle culture dei nativi Indiani Taíno, dei colonizzatori spagnoli e degli schiavi africani. La cultura  dominicana  è tenacemente    intrecciata a ritmi musicali e alla danza. Il paese  è infatti la patria del  merengue, della bachata e della musica son. Il merengue è la danza nazionale dominicana, e riassume  influenze  spagnole, africane e indigene.   La bachata è nata come un bolero  (un tipo di danza spagnola), e tra i  suoi creatori  va ricordato  il musicista José Manuel Calderón. Più recentemente  il gruppo Aventura ha rinfrescato  questo genere.    La musica son, infine,  si è diffusa  nelle città di Montecristi e Puerto Plata tra il 1870 e il 1890,  e la sua  origine viene  attribuita al musicista e compositore cubano Miguel Matamoros. Tanti i pacchetti  di tour operator che consentono di  assistere al Carnevale, realizzando anche  un vero e proprio  tour dei  carnevali per godere del massimo del folklore  dell’isola.

Pacchetti per il Carnevale in Republica Dominicana su www.darsenatravel.com

www.godominicanrepublic.com

www.dominicanaonline.org

---------------------------------------

Brasile- 28 febbraio-4 marzo: ecco le date  del Carnevale di Rio  2014, un evento che richiama in  media  un milione di persone da tutto il mondo: musica travolgente, costumi dai colori sgargianti, una prorompente emergia e allegria nei ballerini di samba protagonisti assoluti.  Il Samba rappresenta l’anima del Brasile  ed è uno stile di danza che si  è   sviluppato all'inizio del XX secolo a Rio de Janeiro (allora capitale del Brasile) sotto l’ influenza degli afrobrasiliani immigrati dallo stato brasiliano di Bahia. Salvador de Bahia era il porto dove sbarcavano gli schiavi rprovenienti  dall'Africa occidentale.  Al  1917  risale la registrazione su disco del primo Samba, una canzone dal titolo ''Pelo Telefone'', attribuita a Donga (Ernesto dos Santos) e Mauro Almeida:  questo ritmo superò per sempre i confini dei ghetti neri, delle favelas sulle colline di Rio (i 'morros'), dei quartieri malfamati  diffondendosi   tra le classi medie carioche e da qui…nel resto del mondo. Una volta insediatosi stabilmente a Rio, il Samba diede vita alle famose scuole ed è negli anni '20 e '30  che il Samba invade e conquista il  mitico Carnevale di Rio.  Alla fine del XIX secolo lo spirito del Carnevale di Rio era  celebrativo e travolgente, e ai ballerini dei vari quartieri si univa tutta la popolazione in un grande gioco. Poi  si è sviluppata la competizione tra   gruppi e le  scuole di samba.  Le scuole di Samba si sono moltiplicate e attendono il Carnevale per affrontare una grande gara che passa attraverso la  sfilata  al Sambodromo, mostrando  il proprio talento e la loro creatività, frutti di una preparazione di un anno anche con il supporto  di coreografi professionisti.  Accanto alla sfilata del Sambodromo,l'atmosfera è accesa dalle  le  mille feste  nelle strade e  dai  balli nei  locali 'must'. Dal Ballo Magico al Copacabana Palace Hotel alla  discoteca Rio Scala  che  ospita uno degli eventi più strepitosi, il Ballo Gay   tramesso in diretta televisiva in Brasile e in differita in tutto il mondo. 

PACCHETTI

Con Quiiky pacchetto Gayfriendly  dal 25 febbraio , 4 notti,  in camera doppia con prima colazione  + City Pass per la Parata di Carnevale ,hotel  Ramada Rio de Janeiro Riocentro 4* .
www.quiiky.it

Con  Evolution Travel soggiorno a Copacabana  e sfilate del Sambodromo. Due le partenze:  dal 28/02/2014 con rientro il 05/03/2014 (arrivo in Italia il 06/03/2014)  e dal 04/03/2014 con rientro il 09/03/2014 (arrivo in Italia il 10/03/2014) con Sfilata dei Campioni.
www.evolutiontravel.it



Stampa