Appuntamento con suDanzare a Roma e Parigi: Laboratorio di Antropologia Teatrale e Tarantella

Arriva da Parigi il richiamo alla danza popolare e alla sua essenza più profonda. SuDanzare, il progetto di promozione della danza e della cultura popolare dell’Italia del sud, con sede a Parigi, ideato da Tullia Conte, danzatrice e regista, e da Serena Tallarico, antropologa, propone in collaborazione con il Meeting del Tamburello, il Laboratorio di Antropologia Teatrale e Tarantella.

 

SuDanzare, il progetto di promozione della danza e della cultura popolare dell’Italia del sud, con sede a Parigi, ideato da Tullia Conte, danzatrice e regista, e da Serena Tallarico, antropologa, propone in collaborazione con il Meeting del Tamburello, il Laboratorio di Antropologia Teatrale e Tarantella. Si tratta di un interessante appuntamento formativo articolato tra Roma e Parigi ,e rivolto ad attori e danzatori che si sentano interessati a sperimentare un progetto di ricerca, concettuale ed estetico sulla Tarantella come danza rituale, e come strumento di condivisione sociale delle emozioni estreme. I partecipanti saranno coinvolti nel rituale, fino a crearne uno da condividere con tutto il pubblico. Il laboratorio é strutturato in due moduli indipendenti :il 2-3 Marzo, a Parigi, Centre Fleury Barbara, e il 10-11 maggio , a Roma, Meeting del Tamburello. Il Laboratorio é condotto da Tullia Conte con la collaborazione dell’antropologa Serena Tallarico. suDanzare, inoltre, mette a disposizione un totale di 4 stage gratuiti su entrambi i moduli per i professionisti che partecipano alle selezioni secondo le modalità indicate sui siti: www.performancetarantella.altervista.com e www.theatrecontemporain.net.

suDanzare propone dunque un viaggio nella tarantella “ un classico del sud Italia: vecchia di secoli, danza tradizionale di feste o di esorcismi musicali, che oggi offre una grande varietà di stili e di interpretazioni. Questa danza, grazie al suo aspetto narrativo e vivace- viene spiegato- permette di sviluppare il lavoro sul gesto e sull'intenzione dell'attore-danzatore, in maniera estremamente rigorosa. Lo spazio sociale del cerchio é lo spazio scenico dove compiere - all'infinito - la tarantella, parte di un antico rituale sociale e artistico, a metà strada tra coreografia e improvvisazione”.

Tullia Conte, regista teatrale, attrice e performer, è impegnata da anni nello studio delle danze popolari secondo una prospettiva di antropologia teatrale. Cilentana, durante la sua permanenza nel Cilento ha scritto con il musicista Tommaso Sollazzo la Tarantella Cruda, la performance in cui i piedi della danzatrice sono coinvolti nel suono. Ha poi messo in scena “Storia di Maria, tarantata” e “Antidotum”, cercando una prospettiva drammaturgica nuova nel legame tra il teatro e  la danza popolare italiana. Formatasi tra Napoli, Roma e Parigi, ha studiato studia con Eugenio Barba e Julia Varley, Theatre du Soleil, Theatre de l’Opprimé, Michelle Kokosowski, Maristella Martella. Tra le sue esperienze lavorative il ripristino e la direzione di un teatro comunale nella provincia di Salerno. Attualmente vive a Parigi, dove ha fondato con Serena Tallarico
suDanzare (www.sudanzaresud.altervista.org),  associazione che si occupa di stage di danza, produzione e promozione di spettacoli in Francia e nel territorio europeo. Tullia Conte ne cura la direzione artistica e dirige altresi’ la Compagnia omonima di Teatro e Danze Rituali, la prima compagnia in Francia a proporre spettacoli nati dalla fusione tra teatro e danze tradizionali italiane.

Per ulteriori informazioni

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sede Centrale

17, rue Dupont De L’Eure

75020

Paris

Sedi Italiane

34, via Greci, 84060 Novi Velia (SA)

27 viale Garibaldi, 84010 Bellizzi (SA)

32, Piazza Carducci, 57023 Cecina (PI)


Stampa