Tarante, Carnevali e Canti nell’Italia di ieri e di oggi.." un gioco tra il tempo di ieri e il tempo di oggi"

" Un gioco tra il tempo di ieri e il tempo di oggi". Così il maestro Ambrogio Sparagna  definisce   questo suo ultimo lavoro, il film documentario, o film concerto " Tempo al Tempo. Tarante, Carnevali e Canti nell'Italia di ieri e di oggi" , una produzione e distribuzione  Istituto Luce- Cinecittà,  regia e montaggio Angelo Musciagna, presentato  il 17 ottobre scorso nell'ambito del Festival del Cinema di Roma, nello spazio della  Roma Lazio Film Commission, ora in versione Home Video.   L'appuntamento ha offerto  la visione di stralci del film e performance dal vivo  con la musica dell'Orchestra Popolare Italiana e con alcuni danzatori del Corpo di Ballo! dell'Auditorium guidato da Francesca Trenta.  

" Tempo al Tempo. Tarante, Carnevali e Canti nell'Italia di ieri e di oggi" è stato un lavoro impegnativo, portato avanti in tempo di Covid ,  " un esperimento visivo e sensoriale straordinario", un ottimo risultato frutto  del " montaggio incrociato"  tra  un evento musicale live, protagonista l’Orchestra Popolare Italiana diretta da Sparagna e il Corpo di BAllO! dell'Auditorium guidato da Francesca Trenta, e straordinarie, bellissime immagini dell’Archivio storico Luce, un tesoro della memoria italiana, che sa raccontare anche i momenti di festa, di incontro, di abbracci, di musica che hanno contrassegnato la storia del paese.

 

Le immagini live contemporanee sono tratte dallo spettacolo " La tarantella del Carnevale", un progetto di Ambrogio Sparagna, che va in scena  ogni anno la domenica prima di Carnevale, all' Auditorium di Roma,  con la partecipazione di  una serie di gruppi di maschere, musicisti e danzatori provenienti da varie regioni italiane a testimonianza delle tradizioni carnacialesche italiane , del Corpo di Ballo dell'Auditorium (Fondazione Musica per Roma) , dell'Orchestra Popolare Italiana  e del Coro Popolare guidato da Anna Rita Colaianni.  Così, mentre l’Orchestra e il Corpo di Ballo si esibiscono vertiginosamente, il film del maestro Sparagna , utilizzando  la colonna sonora del concerto, mostra una scelta di immagini di memoria tratte dall’immenso Archivio Luce, alternando momenti “live” a inserti filmici generando una fascinosa trama di contrasti tra passato e presente per raccontare la  bellezza di un’Italia vera, autentica, lungo un asse temporale che a partire dagli anni Venti del secolo scorso arriva fino ai nostri giorni.

"Un’Italia popolare che rivive e si rianima “al Tempo” della musica, in un film che vorremmo restituisse il senso del “Tempo” al valore della musica come motore di gioia e conforto, soprattutto in questo momento storico così difficile e delicato- le parole di Ambrogio Sparagna  che, nel corso della presentazione , coordinata da Valentina Neri ufficio stampa Luce / Cinecittà, con  la partecipazione in video da Napoli  dell'ad Musica per Roma Daniele Pitteri, ha sottolineato il sincrono straordinario tra la musica live e le scene di danza tradizionale d'epoca.

 

" Nel film emerge - ha raccontato  Sparagna -come  tra il ritmo dei danzatori di 80 anni fa , quello dei danzatori di tradizione di oggi e dei danzatori del Corpo di Ballo si generi un sincrono  magico  senza che ci siano state particolari alchimie nella fase di montaggio. Questo ha resto il documentario qualcosa  di straordinario, mostrando luoghi e persone  portatori di una memoria vivente.  Con il nostro lavoro all'Auditorium sulla musica e danza popolare  abbiamo creato una scintilla  diventata poi un grande fuoco. Questo film, inoltre, arriva a 50 anni dal film Decameron di Pier Paolo Pasolini, che riporta nella sua colonna sonora  musiche popolari frutto della ricerca di Diego Carpitella e Lomax, portate nel mondo"".

" Il film ci riporta l'eco di tante regioni italiane- ha detto Daniele Pitteridalla Basilicata al Lazio alla Campania  andando alla scoperta  di tanti angoli nascosti del nostro paese che conservano tradizioni legate alle feste. E il Carnevale  è un momento particolare , con la  volontà di trasformarsi almeno per un giorno, il gioco dei ruoli, con una funzione simbolica e liberatoria.  Un lavoro  che  fotografa  questa esplosione  di libertà e creatività mantenendola viva". 

Il " film concerto" Tempo Al Tempo"  si presenta ora  nel format Home Video  (acquistabile su piattaforme e librerie)  cofanetto - Libro + DVD- tanti racconti in 70 pagine  e il film   con  i suoi documenti  originali dell 'Istituto Luce, e i live  estrapolati  dal Concerto Tarantella del Carnevale . Nel DVD sono presenti  anche degli  EXTRA  interessanti : LEZIONI di TARANTELLA a cura di Ambrogio Sparagna e Francesca Trenta in cui alcuni Passi della Tarantella vengono spiegati dal punto di vista ritmico e musicale per poi essere innestati in Trilux, splendida   composizione musicale del Maestro Sparagna.

"Quello che rende  tutto armonico e credibile è  davvero la "sincronia del tempo" FRA Passi di Danza documentati con la nostra performance dal vivo sul palco della straordinaria Sala Santa Cecilia gremita di persone.. ...un LEGAME del tempo nel tempo, che supera la distanza temporale e il contesto sociale. Nella musica e Nella danza ogni Corpo ritrova il tempo naturale dell 'uomo sempre uguale a se stesso, una riflessione confortante e la conferma della responsabilità che abbiamo nell'  essere testimoni di " vita e di vite" attraverso la nostra espressione artistica- il commento di Francesca Trenta, danzatrice, docente e ricercatrice." Questo progetto  è dedicato a Silvia De Propris  (nella foto sotto)presente nei video e nelle FOTO del book , componente della Compagnia che tanto ha dato per la Messa in scena dei diversi progetti. Ringrazio inoltre tutti i danzatori presenti in Tempo Al Tempo ( Anna Candeliere ,Fabiola Barbierato ,Massimina Serafini ,Francesca Cugini, Alessandra Pansera ,Miriam Tocca ,Silvia Cesaroni e Silvia D 'Afflisio ,Cristina Iannuzzi ,Paola Toscani ,Fabrizio Ferrito ,Claudia Cardegna ,Simona Danieli ,Paola Toscani Martina Fiorucci ,Carlo Pisanò, Stefano Campagna e Andrea De Siena") .

 

  I danzatori presenti  all'evento : Carlo Pisanò , Miriam Tocca , Anna Candeliere , Lavinia Ottolini con Andrea De Siena danzatore solista della Compagnia.

Gli altri danzatori che hanno partecipato al film:  Cristina Iannuzzi , Fabiola Barbierato , Massimina Serafini , Simona Danieli , Silvia D'Afflisio , Silvia De Propris , Silvia Cesaroni , Martina Fiorucci , Fabrizio Ferritto , Paola Toscani, Mattia Carlucci , Claudia Cardegna , Alessandra Pansi Pansera e Stefano Campagna danzatore solista della Compagnia. 

(ricordando Silvia De Propris)

Ester Ippolito

 

 (alcune foto sono  tratte  dal  Book Tempo al Tempo)

Ambrogio Sparagna. Musicista ed Etnomusicologo. Figlio di musicisti tradizionali, studia Etnomusicologia all’Università di Roma con Diego Carpitella. Dai primi anni ‘80 intraprende una ricca e articolata attività concertistica in Italia e all’estero pubblicando oltre venti album. Dal 2004 al 2006 è Maestro Concertatore del Festival della Notte della Taranta e nel 2007 fonda a Roma l’Orchestra Popolare Italiana dell’Auditorium Parco della Musica. In questi anni di residenza al Parco della Musica ha composto una cinquantina di produzioni originali, raccogliendo dovunque grandi consensi e numerosissimo pubblico. Ha curato per la RAI la serie di documentari L’Italia che risuona, e realizzato con il regista Gianfranco Pannone i film prodotti dall’Istituto Luce Ma che storia, Lascia stare i Santi, e l’ultimo Scherza con i Fanti. TEMPO AL TEMPO Tarante, Carnevali e Canti nell’Italia di ieri e di oggi. 

 

 Francesca Trenta. - Inizia da piccolissima lo studio della danza classica.  La curiosità per le altre espressioni artistiche la faranno avvicinare sia gli altri campi della danza che le altre forme d'arte in particolare il canto e il Musical. Sviluppa la passione  alla ricerca e studio dei manuali e dei testi per la ricostruzione della danza antica di corte e del repertorio musicale e coreutico etnico-tradizionale, straniero e italiano, con cui svolge fervente attività artistica e didattica. Fonda nel 2000 Associazione Culturale Il Flauto Magico di cui è presidente; nel 2002 MeRitmiRì meridione ritmi e riti, gruppo di ricerca, tutela e diffusione del patrimonio coreutico e musicale di tradizione orale del meridione italiano di cui è responsabile dei progetti didattici; nel 2003 I Passi della Tradizione scuola di danza e musica tradizionale con vari sedi per i corsi annuali e numerosi stage in collaborazione con associazioni e promotori culturali. Tante le presenze artistiche e didattiche in rassegne nazionali ed internazionali .E’ attualmente responsabile della danza, coordinatore dei danzatori, coreografo nel progetto “ Ballo! Le danze popolari italiane” per il Parco della Musica di Roma, dir.art. A. Sparagna e dell’evento “ La Tarantella di Carnevale” stessa produzione.

 

 

 


Stampa  
P.IVA 11198081009
crediti