Teatro Nuovo di Pisa , torna la musica popolare con il folk toscano de La Serpe d’oro. Il Pane e la sassata”.

Ritorna la musica popolare al Teatro Nuovo di Pisa per la rassegna #TeatroDigitale. E ritorna con La Serpe d’Oro, uno dei gruppi che meglio identifica il nuovo corso del folk Toscano, capitanato da Igor Vazzaz, presentando l’ultimo lavoro discografico, uscito a febbraio scorso, “Il pane e la sassata”. L’appuntamento è per Venerdi, Sabato e Domenica 26, 27 e 28 Marzo , collegandosi al link dello spettacolo ( sul sito www.teatronuovopisa.it ), per assistere comodamente da casa al live set.

Il gruppo La Serpe D'Oro  nasce a Siena nel 2013 per iniziativa di Jacopo Crezzini (contrabbasso) che coinvolge Luca Mercurio (fisarmonica), Francesco Amadio (mandolino) e Igor Vazzaz (voce, chitarra) in un progetto dedicato alla canzone popolare toscana: il riferimento principale è Caterina Bueno, ricercatrice, cantante e figura nodale per il folk italiano novecentesco. Lo stile ruvido e passionale di Vazzaz, tra echi rock, folk e canzone d’autore, si adatta perfettamente a canzoni dominate dai testi, espressioni della sfrontatezza d’un popolo che, per dirla con Curzio Malaparte, «ha il cielo negli occhi e l'inferno in bocca».Nel 2017, il debutto discografico: Toscani randagi. Canti d’amore, rabbia e osteria (Siberia Records) ottiene ottimi riscontri di critica e pubblico. Negli anni il gruppo bazzica anche gli ambienti teatrali con incursioni nel cabaret e nel teatro-canzone. Numerose le collaborazioni con importanti musicisti della scena toscana e nazionale. L'ultimo lavoro " Il Pane e la sassata" traccia ,infine, un confine di maturità per il gruppo toscano. 

Ma ecco come si raccontano i componenti del gruppo: “... lavorare sul repertorio dei canti popolari toscani, eludendo il rischio di una riproposizione edulcorata, bucolica o addomesticata, rappresenta un sfida da affrontare sia nell’ambito della scelta dei brani con cui confrontarsi (effettuando una crestomazia ragionata del materiale a disposizione) sia, soprattutto, in ambito sonoro, nella più profonda convinzione che la musica popolare vada non conservata in senso museale, bensì saputa interpretare e, all’occorrenza, tradire proprio per cercare una ben più profonda forma di autentica fedeltà.

Un concerto tutt’altro che scontato, dunque, quello de  La Serpe d’Oro in streaming dal Teatro Nuovo di Pisa il prossimo fine settimana, che solleverà curiosità sia fra gli aficionados della musica tradizionale che fra i palati più inclini al folk-rock e alla world-music.

Bella una serpe con le spoglie d’oro / dentro nel petto mio girò e s’avvolse / altro non vo' da te altro non bramo / sol che m'amiate voi quanto io v'amo Rispetto popolare toscano

 

Questi i link per l’acquisto dei biglietti:

VENERDI 26 MARZO H21.30 https://teatronuovopisa.wixsite.com/website/event-details/il-pane-e-la-sassata? fbclid=IwAR0u6tq_sfYxiY70dpiRiDym2ucaNoBCRw-u8jCyYkYfW8ujCZ0s2dajrmM

SABATO 27 MARZO H21.30 https://teatronuovopisa.wixsite.com/website/event-details/il-pane-e-la-sassata-2? fbclid=IwAR2BoCO0uNqXSOe15RtEy-F9gh-AvnHSJsUxPfP8N3T_0-p2LcBSm8uaCFg

DOMENICA 28 MARZO H19.00 https://teatronuovopisa.wixsite.com/website/event-details/il-pane-e-la-sassata-3? fbclid=IwAR0nxHEjXF2JSDq1G1_IgNybuGfzh5uaj0yuf2Ok--nipSYgvMtYjxvryGc


Stampa