Teatro Greco, " Tessere", con Andrea De Siena e i Musaica

Legame con le terre di origine, musica tradizionale, nuove ispirazioni, passi di danza popolari e sperimentazioni. Questo è " Tessere."Trame di Musica e  Danza"con i Musaica, in scena al  Teatro Greco di Roma il 4 luglio prossimo, che  vedrà il danzatore Andrea De Siena  per la prima volta anche nella veste di coreografo.

L'idea di "Tessere" nasce innanzitutto dalla volontà di tenere insieme differenti sensibilità che riguardano la musica tradizionale e di ispirazione tradizionale. È come chiudere un cerchio, un cerchio che abbiamo iniziato a delineare grazie all'amicizia che lega me a tutti i ragazzi dei Musaica e che deriva dalla nostra esperienza comune in EtnoMusa, il laboratorio di musica etnica de La Sapienza coordinato da Letizia Aprile. È chiaro poi che una volta chiuso il cerchio, il cerchio inizia a girare - non si ferma....”

Con queste parole Andrea De Siena, danzatore e insegnante di danze tradizionali, con ricche esperienze alle spalle internazionali e nazionali ( Ballo!, Notte della taranta ecc), tra i fondatori insieme a Vincenzo Gagliani, Franco Gagliani e Fabrizio Nigro della Scuola di Pizzica di San Vito, dove è nato, presenta lo spettacolo "TESSERE" Trame di Musica e  Danza". Spettacolo che nasce dall’incontro di alcuni studenti universitari – molti dei quali provenienti dal Sud Italia – che fanno parte a Roma di EtnoMuSa, la prima orchestra popolare universitaria nata nell’ambito del progetto MuSa (Musica Sapienza). Ed è da questa esperienza che nasce l'ensemble Musaica e proprio grazie a quell'esperienza i danzatori Andrea De Siena e Ludovica Morleo hanno avuto  l'occasione di conoscere giovani artisti con i quali confrontarsi attraverso vissuti, emozioni e passioni. Un cammino che  ha portato alla nascita di questo spettacolo che “ si pone come una tessera del mosaico ideale che rappresenta l’armonia musicale, coreutica e affettiva di questi ragazzi”.

La musica dei Musaica segue tre percorsi: composizioni proprie, musica di tradizione italiana e brani autoriali. Dall’esigenza e il desiderio di elaborare un linguaggio e una identità propri sono nate composizioni ispirate dalle parole di poeti come Saba e Buttitta e dal lavoro di musicisti come i Fratelli Mancuso e Andrea Parodi; i testi popolari e i suoni delle terre di origine di ognuno sono stati il punto di partenza del percorso musicale, completato dalla ricerca e sperimentazione coreografica del primo laboratorio coreografico stabile della Scuola di Pizzica di San Vito (sede di Roma) a cura di Andrea De Siena.Testimoni di questo intento sono gli strumenti popolari in uso al gruppo: l’organetto, le launeddas, la zampogna, la lira, il bouzouki, le diverse tipologie di tamburi a cornice che attraversano tutte le modalità espressive di Musaica, come un filo conduttore che viene da lontano.

 “I Musaica- continua Andrea De Siena- rappresentano per me e insieme a me una ritrovata sensibilità nei confronti del patrimonio che abbiamo avuto la fortuna di ereditare. Non è stata una cosa forzata, ci sentiamo di portare rispetto nei confronti della tradizione solo se riusciamo a lasciare una traccia viva e originale. Con questo spettacolo vogliamo dire che ci siamo, che oggi un’altra casa per la nostra musica è possibile e questa casa è il teatro. Senza essere esclusivi, non solo il teatro. Vogliamo dare il nostro contributo per far emergere tutta la bellezza e la forza degli strumenti e dei passi che portiamo con noi."Tessere" vuole essere una trama di ispirazioni, colte attraverso le musiche del primo album "Musaica" e che personalmente trovo stupendo. È una sfida per me, proveniente dal mondo della pizzica pizzica, provare a fare qualcosa di diverso attraverso quegli stessi passi che mi hanno sempre accompagnato. La particolarità è data anche dalla formazione: gli unici danzatori professionisti saremo io e Ludovica Morleo. Come Scuola di Pizzica di San Vito da quest'anno, insieme a Ludovica, abbiamo intrapreso il primo laboratorio coreografico stabile che ha visto oltre 20 persone cimentarsi insieme a noi in questo nuovo linguaggio. Sarà quindi l'occasione per esprimere il nostro primo saggio, un saggio differente essendo uno spettacolo”.

Andrea si sofferma anche sul suo nuovo ruolo di coreografo: “Negli anni ho avuto la fortuna di lavorare con professionisti affermati del mondo della danza e della musica. D'ora in poi vorrò dare anche il mio contributo continuando a studiare danza e coreografia, un sogno a cui aspiro. Di certo non mi considero un coreografo, ma mi piacerebbe diventarlo. Il bello della danza è la sua possibilità di espressione plurale: in genere si pensa alla pizzica come ad un’espressione libera e questo è giusto; quello che possiamo aggiungere come artisti è anche un nuovo linguaggio coreografico e come Scuola di Pizzica di San Vito stiamo lavorando anche a questo”.

 

Lo spettacolo si inserisce nella Rassegna Multidisciplinare Mainstream Arts 2019 a cura dell’ Associazione European Choreographic Organization - Italia

 Teatro Greco, via Ruggero Leoncavallo 10 - Roma GIOVEDI' 4 LUGLIO - ore 21:00 "TESSERE" Trame di Musica e Danza- Biglietto unico - 15 euro

Per info e prenotazioni - Botteghino Teatro Greco: 06/8607513

Musiche: Musaica

Danza: Laboratorio coreografico stabile della Scuola di Pizzica di San Vito a cura di Andrea De Siena

Coreografia Andrea De Siena

Danzatori : Andrea De Siena, Ludovica Morleo, Serena Vonella, Isabella Tedesco, Emiliano Sirleto, Carlo Pisanò, Natascia Blasi, Nadia Rizzato, Cristina Piccari, Barbara Pascucci, Maria Sestito, Carlo Mauti, Giovanna Gandolfi, Elvira Lucieri, Francesca Tottone, Donatella Burgio, Ludovica Tartarelli, Marina Bruno, Alessia Gervasi. Musaica Francesco Berrafato, Davide Ambrogio, Valeria Taccone, Mara Petrocelli, Francesco Micelli, Roberto Licchetta, Giulio De Paolis, Giorgia Santalucia, Ludovico Radaelli, Luca De Luca.

 ( foto apertura Tony Ancarola, foto De Siena e Ludovica Morleo di Isabella Tedesco)

MUSAICA- Musaica è composta da dieci giovani musicisti provenienti da Calabria, Puglia, Basilicata e Lazio. A fare da collante fra la diversa formazione e le diverse esperienze dei componenti del gruppo è il modo condiviso di sentire e vivere la musica. Nel dicembre 2016 il gruppo inizia i lavori per il suo primo CD, composto principalmente da brani inediti, pubblicato dall’etichetta discografica Radici Music Records di Arezzo e presentato al Teatro del Lido di Ostia a Maggio 2018. Il disco ha visto la collaborazione come ospite di Francesco Salvadore, musicista e voce del gruppo siciliano Unavantaluna. Musaica è stata selezionata fra i dieci finalisti della decima edizione del Premio Andrea Parodi 2017 ricevendo due importanti riconoscimenti: - migliore interpretazione di un brano di Andrea Parodi - menzione degli artisti in gara

ANDREA DE SIENA- Andrea De Sienaè nato  nel 1991 a San Vito dei Normanni, Brindisi, comune dell’alto Salento, tra i più importanti per il fenomeno del Tarantismo. Si  è avvicinato  alla danza della pizzica pizzica fin da piccolo e nel 2007 entrando  a far parte dei Salientes.  Ha collaborato con diverse formazioni musicali e artisti di musica tradizionale come i Taricata e i Trillanti. Nel 2010 si è trasferito a Roma dove  si è laureato in  Filosofia all’Università la Sapienza nel 2014. A Roma  ha preso  parte al progetto Danzare d’amore di Roberta Parravano, ha  frequentatp gli Ateliers di Maristella Martella, ha incontrato Francesca Trenta e il maestro Ambrogio Sparagna. Da anni danza negli spettacoli ( Ballo!, Carnevale ...) delll’Orchestra Popolare Italiana del Maestro Ambrogio Sparagna. Nel 2014 è  stato nel corpo di ballo de La Notte della Taranta diretto dal Maestro Miguel Ángel Berna con il quale ha intrapreso  un periodo di studio, danzando con la Compañia Miguel Ángel Berna dal 2014 al 2016 e partecipando al progetto Arkhè Danza.Sempre nel 2016  ha partecipato allo spettacolo Japan Orfeo di Stefano Vizioli e Aaron Carpenè a Tokyo e Kamakura. Insegna danze tradizionali a Roma e tiene stage in tutta Italia.  Nel 2016  ha fondato la Scuola di Pizzica di San Vito della World Music Academy ed è  attualmente il responsabile della Scuola di Pizzica di San Vito nella sede di Roma.

LABORATORIO COREOGRAFICO STABILE della Scuola di Pizzica di San Vito a cura di ANDREA DE SIENA Con questa prima esperienza la Scuola di Pizzica di San Vito propone la creazione sperimentale di coreografie proposte agli allievi al fine di trovare un diverso modo di danzare insieme sia il repertorio della musica tradizionale, sia creazioni musicali originali. L'obiettivo è quello di utilizzare movenze e passi tratti dalle varie danze tradizionali italiane come la pizzica pizzica, la tammurriata e le varie tarantelle, sviluppando un linguaggio coreografico in grado di esprimere il senso dei brani dei Musaica.Il laboratorio è diretto da Andrea De Siena.

SCUOLA DI PIZZICA DI SAN VITO- La Scuola di Pizzica di San Vito nasce dall’incontro di artisti, professionisti e appassionati accomunati da un linea d’azione comune: da una parte far conoscere e sviluppare con cura il repertorio della tradizione di San Vito, dall'altra parte aprire questo repertorio ad esperienze che arrivano da fuori,perciorrendo nuovi percorsi. La Scuola ha sede nei locali della World Music Academy, presso il laboratorio urbano ExFadda di San Vito dei Normanni e a Roma in diversi punti.

 

RASSEGNA MAINSTREAM ARTS 2019- Il progetto Mainstream Arts sviluppare  una sensibilità rivolta alle attività a carattere interdisciplinare e multidisciplinare, quali espressioni della pluralità dei linguaggi artistici ed al valore delle pratiche artistiche a carattere amatoriale, le formazioni teatrali e di danza quali fattori di crescita socio-culturale. Il nostro invito offre la possibilità di avere un teatro allestito tecnicamente (amplificazione, luci, tappeto danza, quinte, fondali, assistenza tecnica) e funzionale alla messa in scena delle proprie creatività e ambizioni,per mezzo di esibizioni o di veri e propri spettacoli professionali. Il nostro invito al progetto riguarderà la stagione teatrale 2019 e in particolare il mese di ottobre, dall’01/10 al 31/10/2019. Lo spettacolo del 4 luglio rappresenta la prima uscita in anteprima. Informazioni presso Teatro Greco


Stampa