“Un colpo qua un colpo là - La Spallata nel Sannio”

 

 

Al via l'1-2-3 maggio la seconda edizione del Tour  della Spallata che coinvolgerà di nuovo  San Giovanni Lipioni, Schiavi D’Abruzzo e il nuovo Comune di Mafalda, entrato nel circuito  con la sua tipica Spallata. La danza come  chiave di lettura di un territorio , della sua gente, della cultura e della sua storia. Un viaggio nell’ autenticità popolare tra cultura, tradizioni, laboratori, convegni e gastronomia ..e la sera festa a ballu in piazza

 

 

 

Tutti a ballare la Spallata. A seguito del successo  dalla prima edizione di “Un colpo qua un colpo là - La Spallata nel Sannio”, e   dell’entusiasmo delle comunità coinvolte che  hanno preso consapevolezza di avere un patrimonio culturale molto interessante e prezioso, torna la seconda edizione del Tour della Spallata prevista l' 1-2-3 maggio prossimo  e che toccherà di nuovo San Giovanni Lipioni, Schiavi D’Abruzzo e vedrà l’ingresso  nel circuito di   Mafalda e della sua tipica “Spallata”.   L’evento nasce   dal progetto “ La Spallata nel Sannio” dedicato alla riscoperta di questa danza   tradizionale   a cura di “ Alberi Sonori”, associazione culturale dedita al recupero ,valorizzazione e diffusione di musiche, canti e danze tradizionali, e di Dantina Grosso,   cui si affiancano ricercatori, studiosi, suonatori, danzatori, appassionati e cittadini privati, enti e realtà locali,  che hanno portando avanti  un lavoro di ricerca  incentrato sulle cosìddette “Spallate”, famiglia di danze diffusa in un vasto territorio che coincide in buona parte con quello abitato dai Sanniti ( Abruzzo, Molise e Campania).

 

La Spallata per tradizione è una danza da matrimonio anche se viene ballata in tanti altri contesti, legata ai riti propiziatori, probabilmente anche ai tratturi. E’ caratterizzata  da colpi dati con i fianchi, con le spalle e/o con un piede a terra e recentemente si è arricchita di molte varianti.   In alcuni paesini  non è mai stata abbandonata , in altri è rimasta nascosta ai  più  “ nella memoria silenziosa degli abitanti che, interrogati e stimolati, se ne sono riappropriati non solo a livello di orgogliosa identità culturale, ma di esecuzione della stessa”.

 

Grazie all’evento 2014- spiega Dantina Grosso- siamo riusciti a mettere in contatto queste piccole realtà, facendo in modo che ognuno conoscesse la Spallata del “Vicino”, scoprendone e imparandone le differenze. Nel contempo abbiamo promosso  un territorio in cui la cultura rurale è ancora una meravigliosa realtà, secondo la logica del turismo sostenibile.  Nel  corso del tour dello scorso anno  (Acquaviva Collecroce (Molise), San Giovanni Lipioni (Abruzzo) e Schiavi D’Abruzzo (Abruzzo), i partecipanti hanno avuto modo di visitare e conoscere l'aspetto turistico, culturale e umano dei  paesini coinvolti.     L’organizzazione ha  poi elaborato anche eventi correlati  come  “La Spallata in trasferta”, ovvero portare  in differenti circuiti culturali italiani e stranieri  parte di questo lavoro di ricerca   attraverso seminari e momenti di approfondimento”.

 

Quest’anno  il progetto continua portando nuovi appassionati alla  scoperta delle varianti e significanze di questa danza  e di una terra legata  a tradizioni di festa. Il primo maggio a San Giovanni Lipioni c’è  infatti la festa di maggio dove  Lu Muoj, corona con croce  centrale, realizzata con i ciclamini raccolti il giorno prima, viene portata in processione lungo le strade del paese. Piena e attiva la partecipazione  delle  famiglie, nei vari quartier,i che preparano saporiti piatti tipici tra musica e stornelli.   La sera  tutti in piazza  per la “ festa a ballo” con le Spallate protagoniste.  Seconda tappa   Schiavi D’Abruzzo dove  la Spallata non si è mai   persa e dove ballano davvero tutti: quindi grande festa. Infine Mafalda dove i suoi cittadini stanno rispolverando pian piano i ricordi della loro Spallata. Qui si svolgerà  unconvegno sugli aspetti coreutici-musicali delle Spallate con la partecipazione dell’etnomusicologo Carlo De Silvestri, della ricercatrice Noretta Nori, e   di altri esponenti e ricercatori del settore. Il programma comprende seminari e laboratori.

 

Per conoscere il programma nel dettaglio, iscriversi al Tour e consultare le altre manifestazioni in programma    www.spallate.it.


Contatti
Dantina Grosso – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – cell.3397023672
Cinzia Minotti – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – cell.3881785169
Pagina Facebook: ”Un colpo qua un colpo là – La Spallata nel Sannio”


Stampa