Venti anni per i Tamburi del Vesuvio…che festa!

Grande festa All'Auditorium di Roma, Sala Sinopoli, per i venti anni del progetto I Tamburi del Vesuvio che riconosce e ricerca l'unione dei  suoni del mondo  e l'integrazione con la nostra  musica popolare. Tanti gli amici  musicisti vecchi e nuovi, con i loro strumenti, arte e passione, che sono accorsi a dare man forte a questa grande serata che ha visto l’esaltazione della musica world e dell’amicizia ripercorrendo un lungo viaggio tra suoni, danze , percussioni e voci

di Ester Ippolito

 

La musica popolare significa unione e non competizione”. Parola di Nando Citarella. Questo il messaggio fondamentale ri- lanciato tra le note della grande festa in musica (Auditorium, 21 febbraio, Sala Sinopoli) per celebrare i venti anni del progetto I Tamburi del Vesuvio (Nando Citarella & Tamburi del Vesuvio "Terra 'e Motus 20th) , nato   nel 1994  dalla volontà del musicologo e musicista   Citarella di dare voce alle contaminazioni etnico-culturali che la realtà sociale italiana stava cominciando ad esprimere nelle feste popolari e attraverso gli incontri con persone provenienti da paesi lontani e vicini ( (Turchia, Marocco, Senegal, Albania, India, Brasile, Cuba ecc.), in un cammino comune nel quale si andavano intrecciando  e   integrando  suoni e  melodie,  facendo incontrare    le professionalità  e facendo nascere  amicizie durature.

 

Non è un caso quindi che, durante le feste popolari del nostro Sud i suoni di Djembè africani o di Masar e Bendir nord africani, si mescolino agli antichi ritmi delle tammurriate e delle tarantelle…- si legge nella presentazione di questo progetto che riconosce nel Vesuvio “ il vulcano in cui pulsano i ritmi che da sempre accompagnano i canti ed i balli tradizionali dell'area campana e di tutta l'Italia centro-meridionale. Una  terra fertile che  ha accolto anche il battito ritmico di tutte quelle genti che da altri luoghi, attraversando il grande mare sono approdati quaggiù”.

Negli anni il progetto è cresciuto ed è stato il mezzo di nuovi incontri, concerti , scambi e idee. Alla vigilia del festeggiamento all’Auditorium, tra l’altro stracolmo, Nanco Citarella ha voluto ringrazione “cu 'o core 'n mmano tutti coloro che hanno aderito e creduto oltre che sostenuto questo progetto che a vent'anni di distanza sta a dimostrare che la tradizione è Condivisione e non Competizione”.

E sono tanti gli amici vecchi e nuovi, con i loro strumenti, arte e passione, che sono accorsi a dare man forte a questa grande serata che ha visto l’esaltazione della musica world e dell’amicizia ripercorrendo un lungo viaggio tra suoni, danze , percussioni e voci, una su tutte quella di Gabriella Aiello, un palco gremito di musicisti   in una distesa di strumenti musicali. Il cammino ha preso il via dalla Puglia ( Ferma Zitella, la Muntanara, la corale San Michele) , per puntare poi in Calabria e in Sardegna con il talento di Mauro Palmas… guardando già altrove… ai ritmi soffusi del Brasile, alla Spagna con il suo flamenco e Sevillanas - con la partecipazione di Anna Cirigliano- alle melodie dolci dell’antica Persia con il maestro Pejman Tadayon, l’incursione di  Stefano   Saletti  e Barbara   Eramo e del  il trio Cafè Loti, una nuova esperienza musicale  che unisce Saletti, Citarella e Tadayon.

 

E poi la grande Africa con un trio di maestri percussionisti di eccezione , riuniti per l’occasione, e tra questi Ruggero Artale. Spirito o di festa e coinvolgimento totale del pubblico nella danza e nella musica.

 

www.nandocitarella.it

Foto Ballare Viaggiando

articolo correlato

http://www.ballareviaggiando.it/component/content/article/2-news/1488-tamburi-del-vesuvio-in-festa-in-un-viaggio-senza-tempo.html

 

Organizzazione Helikonia

Tamburi del Vesuvio 2015

Nando Citarella
Gabriella Aiello
Valerio Perla
Carlo “Olaf” Cossu
Pietro Cernuto
Claudio Monteleoni
Pietro Pisano
Raffaella Coppola

Nathalie Lecler

Anna Cirigliano

Con la collaborazione musicale di


Badù ‘Ndiaje
Massimo Carrano
Giovanni Imparato
Arnaldo Vacca
Umberto Vitiello
Raniero Bassano
Andrea Caroselli
Ernesto ‘o duttore
Roberto Giummarra
Gabriele Gagliarini
Simone Pulvano
Jacopo Mohammed
Paolo Cimmino
Stefano Fraschetti
U Papadia
Micaela Bernardini
Paolo Modugno
Maurizio Trippitelli
Valerio Perla

Jack Tama
Ruggero Artali
Giovanni Lo Cascio
Pejman Tadayon
Stefano Saletti
Mauro Palmas
Max Ventricini
Pasquale Migliaccio
Alessandro D'Alessandro
Mario Pio Mancini
Les Cymbalus

Barbara  Eramo



Stampa