Tutti a bordo di Let it Boat : “a caccia degli anni 60”, ballo e musica in pole position

Dal 12 al 15 maggio tutti a bordo di Let it Boat, la minicrociera Civitavecchia-Barcellona, firmata Elly Travel, MitinItaly e Grimaldi Lines,  ideata per rivivere l’atmosfera degli anni 60: la musica dei Beatles e i nostri mitici balli, dal twist all’hully gully  ..al cha cha cha. Tra i protagonisti l’insegnante di danza Sonia Angelucci e il gruppo “I Beatles a Roma”.  E ancora una caccia al tesoro travolgente a squadre  sull'onda degli anni 60, macchine d'epoca, giochi,  mostre e convegni ... e la scoperta di Barcellona. Ballare Viaggiando è media partner dell’evento

Il Mare Nostrum, una nave di ultima generazione, la Roma Cruise della Grimaldi Lines, una meta, Barcellona, e un filo conduttore: gli anni 60 e tutto quello che li può rappresentare. A cominciare dalla musica, i Beatles, e guardando a casa nostra, i mitici balli 60, dal twist all’hully gully, dal surf allo shake… Tutto questo, come in una scatola magica  ricca di sorprese a non finire, e con un format di caccia al tesoro a squadre che prenderà il via ancor prima di salire a bordo,  viene offerto  nella minicrociera   Let it Boat, dal 12 al 15 maggio, un vero e proprio  tuffo nel blu e  negli anni 60, una iniziativa firmata  Elly Travel - MBT Management of Tourism and Biodiversity e dall’associazione MitinItaly in collaborazione con  Grimaldi Lines, e che vede  Ballare Viaggiando  tra i media partner dell'evento.Questo progetto - spiega Cristina Compagno, titolare di Elly Travel (al centro della foto con Mario de Chiara, MitinItaly e Azzurra  Bartolucci, Grimaldi Lines) - rientra nella nostra linea di proporre un turismo diverso dedicato alla condivisione di interessi e partecipazione attiva, questa volta  andando   alla riscoperta del mondo anni 60, e  scegliendo il format collaudato della minicrociera Civitavecchia–Barcellona in collaborazione con Grimaldi Lines, offrendo ai nostri ospiti la formula hotel in board, con la possibilità di godere  pienamente di tutti gli spazi e servizi offerti dalla Cruise Roma”.

Il ballo protagonista

Let  It Boat promette  un caleidoscopico week end  con una varietà di iniziative adatte a diversi target: quelli che non possono fare a meno di ballare e ricordare i tempi passati, gli amanti dei Beatles, gli  appassionati di veicoli d’epoca che  con i loro cimeli potranno sfilare sia a Roma che a Barcellona dando lustro all'evento,  i cultori  del fenomeno sociale degli anni 60 che  godranno di proiezioni di film, mostre ad hoc e dibattiti. Il ballo ha  naturalmente un posto d’onore  grazie alla collaborazione di una  qualificata insegnante di danza, Sonia Angelucci, che  intratterrà il pubblico dei crocieristi sui ritmi di un tempo,  con lezioni  e  una preparazione  ad hoc per partecipare anche a un divertente torneo finale di danza.  La danza nel  suo dna, Sonia Angelucci ha iniziato a ballare da bambina  organizzando anche piccoli spettacoli   in famiglia con  fratellini e cuginetti.  A seguire, negli anni  “estenuanti allenamenti” per affrontare le competizioni nazionali ed internazionali delle  Danze Latino Americane, per iniziare nel 1995  l'attività di ’insegnamento (danze latino americane, salsa e merengue),  arricchendo contemporaneamente  il proprio curriculum  con le danze standard e i balli di gruppo. Nei  primi anni 2000,  insieme ad altri professionisti,  la creazione di un corpo di ballo i “Buena Onda” , che ha  preso parte  a numerosi Congressi Nazionali e Internazionali.  Dal 2010 Sonia ha intrapreso  " un nuovo percorso di vita e di danza" decidendo di aprire "la  scuola  Salsiamo,  dove non si balla solo salsa, ma tante altre discipline, e soprattutto dove ho potuto mettere a frutto le mie capacità e conoscenze nell’organizzazione di eventi, serate danzanti, momenti di aggregazione, e spazi di relax e divertimento - racconta Sonia.  "Ad oggi- continua- insegno salsa cubana, salsa New York Style, latin hustle, cha cha cha, mambo, bachata e continuo con i miei studi  perché non si finisce mai di imparare e di insegnare!!”

Ballo come liberazione…

Ed è ancora Sonia  che ci parla con entusiasmo  dello spirito  che caratterizzerà  la sua  performarce a bordo di Let it Boat.Aderire al progetto Let It Boat - dice-  rappresenta per me un vero  e proprio tuffo  nel passato, una splendida occasione per rivivere momenti di puro divertimento  con allievi  che torneranno un po’ indietro e altri  che non sapranno neanche  di cosa stiamo parlando  … e sarà mio compito fargli apprezzare la musica e  i passi di danza realizzando una coreografia di gruppo che li farà senz’altro  divertire e sudare!” “Insegnerò loro per prima cosa - continua Sonia Angelucci -  che il ballo  è liberazione, che danzare  significa superare i propri limiti lasciandosi trascinare  dalla musica, dal gruppo, dall’atmosfera che si crea in queste occasioni di aggregazione. Sono sicura che saranno tutti felici e avranno voglia di non smettere  più di ballare”. Una energia senza fine, quella di Sonia, che sarà  sicuramente trasmessa ai crocieristi ballerini. “Le coreografie  realizzate saranno senz’altro in tema con il progetto Let it Boat, e ci scateneremo con balli come hully gully e twist, ci divertiremo al ritmo del cha cha cha e mambo, sull’onda della coinvolgente musica degli anni 60.  Un periodo che incarna  fortemente  la voglia di libertà e di uscire dagli
schemi in ogni settore della società. Per gli appassionati di ballo, in questi anni,  cresce il desiderio di spazi ampi e illuminati  e la voglia di esprimersi con movimenti rapidi e articolati, scatenandosi in balli nuovi non necessariamente
di coppia. Nascono così i balli  come il twist dall’inglese “torcersi”, o l’Hully Gully ,  un vero e proprio ballo di gruppo che nasce da una variante della samba. Mentre si afferma anche il filone  latino americano”.


Anche i Beatles sono a bordo...e prima di partire  Beat Parade a Piazza Cavour il 12 maggio

E se gli anni 60 hanno avuto dei miti, tra questi  ci sono senz’altro i Beatles, che rappresenteranno il  fil rouge di questo scoppiettante  evento che prenderà il via, prima ancora dell’imbarco a Civitavecchia, il 12 maggio mattina a Roma, a Piazza Cavour, piazza  che fu testimone  dei concerti live dei Beatles   nel 1965,  con una maratona musicale (Beat Parade) affidata a complessi giovanili, organizzata in collaborazione con il XVII Municipio di Roma Capitale, che suoneranno musica anni 60 inserendo anche brani dei Beatles nel loro repertorio. “Appartengo agli anni 60 - dice Antonella de Giusti, presidente del Municipio XVII- e questa manifestazione è una bella occasione  per  ricordare quel decennio che ha visto il nostro paese vivere il boom economico e la nascita di tanti movimenti giovanili che hanno portato, tra scontri e confronti, all’Italia attuale”. Da questa piazza prenderà il via anche la caccia al tesoro, che rappresenta l'ossatura dell'evento,  attraverso un cruciverba tematico elaborato dal giocologo Ennio Peres. E poi tutti a bordo dove i Beatles  saranno ancora presenti grazie alla partecipazione  del gruppo “I Beatles a Roma” come band ufficiale, una delle realtà romane  più valide ispirate agli “scarafaggi”, nata nel 2010. Si tratta di un gruppo composto da quattro elementi che nei loro tanti spettacoli  integrano la musica  dei Beatles live con  racconti, aneddoti e curiosità  sulla vita del quartetto di Liverpool. “La formula dei nostri spettacoli – spiega Martino Pirella, portavoce e componente della formazione musicalealterna alle canzoni dei Beatles eseguite dal vivo racconti, aneddoti anche divertenti e curiosità sulla vita e la carriera del quartetto. Il ruolo di intrattenitore e attore sul palco spetta proprio a me, che sono il più ‘vecchio’ e l’unico che non canta e non suona".

A questo  punto, non resta che mettere le date - 12-15 maggio - in agenda!

La vendita dei pacchetti Let It Boat è aperta presso tutte le agenzie di viaggi, il costo è a partire da 395 euro comprensive di viaggio A/R, 3 pernottamenti nella cabina prescelta, pasti a bordo come da programma, intrattenimenti e trasferimenti da e verso e il porto di Civitavecchia. Tutto il programma   e tutte le tariffe   sono consultabili  sui siti www.letiboat.it e www.ellytravel.com. Let it Boat è  un evento interamente a Impatto zero. Tra i media partner dell’iniziativa Radio Città Futura e la rivista web www. ballareviaggiando.it.


Stampa