Pitti Immagine acquisisce Danzainfiera srl. DIF 2023 24-26 febbraio

Pitti Immagine acquisisce Danzainfiera srl , manifestazione punto di riferimento nel mondo della danza internazionale, e si prepara per la 17esima edizione della manifestazione in Fortezza da Basso, dal 24 al 26 febbraio 2023.

 

Pitti Immagine ha acquisito l’intera quota di Danzainfiera srl, società che detiene il marchio dell’omonima manifestazione, ideata e lanciata dalla Exposervice di Alessandro Sanesi nel 2006 e subito diventata il punto di riferimento nel mondo della danza internazionale. La 17esima edizione di Danzainfiera (Dif) si svolgerà dal 24 al 26 febbraio 2023, in Fortezza da Basso a Firenze. A questo appuntamento la manifestazione si presenterà quindi sotto la rinnovata veste societaria e con una squadra che, accanto al confermato team che ha organizzato la rassegna sinora, vedrà la collaborazione della struttura progettuale e operativa di Pitti Immagine.

L’acquisizione di Dif srl fa parte di una strategia di diversificazione del portafoglio fieristico oltre al core moda – le parole di Raffaello Napoleone, amministratore delegato di Pitti Immaginea cui il nostro Gruppo sta dedicando grande attenzione: lifestyle, cultura, tempo libero e benessere, settori che hanno o possono avere modalità di rappresentazione simili alla moda. Numeri e posizionamento di Danzainfiera sono già molto interessanti e pensiamo che ci siano margini per un’ulteriore crescita, in quantità e qualità, anche nelle aree dove si presentano merceologie di abbigliamento e accessori. Sotto un altro punto di vista, la nostra è anche una dimostrazione di fiducia nelle prospettive della Fortezza da Basso e del sistema espositivo fiorentino e toscano”. Pitti Immagine porta in dote una consolidata esperienza in fiere ed eventi, con un know-how che si estende dalla moda alla profumeria artistica, dalle eccellenze gastronomiche italiane all'editoria. “Possiamo attivare sinergie e ampliare i mercati – conclude Napoleone – ma vogliamo anche mantenere il format e lo spirito che hanno garantito l’originalità e il successo della rassegna in questi anni. Dobbiamo investire sul mix di professionisti, scuole, istituti di formazione e specializzazione, enti promozionali e, naturalmente, giovani che già adesso sono la risorsa più stimolante e preziosa di Dif”. 


Stampa  
P.IVA 11198081009
crediti