Appuntamento con il Foligno Dance Festival

Dal 3 al 5 settembre 2021, appuntamento con la prima edizione del Foligno Danza Festival : un programma di spettacolo, formazione e approfondimento, tra le suggestive atmosfere della città umbra, con la direzione artistica di Alessandro Rende.

Il sole di fine estate brillerà su Foligno (PG): piccola capitale della danza, pronta ad accogliere artisti, spettatori, giovani danzatori e operatori del settore per un’occasione unica di studio, cultura e condivisione. In programma, nel primo fine settimana di settembre, non solo spettacoli di danza, ma anche stage con docenti di fama internazionale e audizioni per accedere a prestigiose accademie, oltre alla possibilità di partecipare ad un concorso, assistere alle prove delle performance e incontrare i protagonisti del festival. E ancora: la serata dedicata al Premio per la Danza “Città di Foligno” per le eccellenze della scena italiana e, in chiusura, un Gala per i giovani partecipanti del Foligno Danza Festival. Gli spettacoli sono ad ingresso gratuito (con prenotazione obbligatoria).

Il progetto, sostenuto dal Comune di Foligno , nasce da un’idea di Alessandro Rende :Nell’accogliere, con entusiasmo, l’invito a dirigere il festival, ho subito pensato ad un evento indirizzato ai giovani. Ballerini, artisti, appassionati: sono loro il motore del nostro mondo ed è a loro che desidero dedicare queste  giornate, affinché si attivi un circolo virtuoso di scambio e di crescita secondo i migliori valori della nostra arte”.

Il programma

Si terranno da venerdì 3 a domenica 5 settembre , dalle ore 10:00 alle 15:00, le lezioni di tecnica classica e contemporanea (per allieve e allievi da tutta Italia) con i maestri, coreografi e direttori di importanti realtà di formazione professionale. Ospiti per la danza classica: Clarissa Mucci , docente dell’Accademia Nazionale di Danza di Roma, e Giulia Rossitto , docente della Scuola di Ballo dell’Accademia Teatro alla Scala di Milano; con loro, Alessandro Rende , danzatore del Teatro dell’Opera di Roma, docente e direttore artistico di eventi di danza. Per il contemporaneo: Arianna Benedet , docente e coreografa per COB Compagnia Opus Ballet e Nuovo Balletto di Toscana; Francesco Hermes Annarumma , coreografo internazionale e guest teacher presso Tanzakademie Zürich; Michele Pogliani , coreografo internazionale, direttore di MP3 Project, guest teacher Codarts Rotterdam. I maestri faranno parte della Giuria della prima edizione del Concorso “ Foligno Danza Festival” rivolto ai talenti della danza classica e contemporanea: le prime due fasi di selezione si svolgeranno in palcoscenico, il 3 e 4 settembre , dalle 16:00 alle 18:00; la finale si terrà domenica 5 settembre , dalle ore 18:00, in occasione del Gala di chiusura del festival. Le audizioni - che si terranno durante le stesse giornate di stage dal 3 al 5 settembre - offriranno ai partecipanti l’ulteriore possibilità di essere selezionati dai maestri per opportunità di studio, perfezionamento e tirocinio professionale. In più, durante il fine settimana, i giovani potranno partecipare ad una tavola rotonda per discutere con i direttori, i coreografi e gli interpreti presenti al festival: un momento di condivisione per raccontare e scoprire la danza.

Il programma di spettacolo del Foligno Danza Festival entrerà nel vivo venerdì 3 settembre : alle 21:00 andrà in scena all’ Auditorium San Domenico - tra i monumenti architettonici più significativi di Foligno - lo spettacolo SKIN (foto in alto), [estratti] della MPTRE Dance Company diretta da Michele Pogliani . Una serata composta da tre creazioni: While waiting di Regina van Berkel , già interprete del Ballett Frankfurt di William Forsythe, oggi apprezzata autrice sulla scena internazionale; Cantata di Mauro Bigonzet , coreografo italiano applaudito in tutto il mondo; Scars tell secrets di Michele Pogliani, tra i protagonisti della scena italiana, nonché storico interprete di compagnie internazionali come la Lucinda Childs Dance Company.

While waiting , creato appositamente per MPTRE, riflette senza retorica il momento storico che stiamo vivendo; la coreografia è stata composta da remoto, unendo idealmente Germania e Italia. Cantata , che ha debuttato a Lisbona nel 2001, racconta il rapporto uomo-donna attraverso una gestualità viscerale e mediterranea. Scars tell secrets si offre allo sguardo come una partitura-ossimoro che oscilla tra il minimalismo della struttura e il gesto barocco, cifra stilistica del suo autore. Lo spettacolo sarà anche l’occasione per avvicinare alla danza contemporanea il pubblico di Foligno, così come i tanti giovani partecipanti allo stage e al concorso: le prove della Compagnia MPTRE PROJECT si terranno infatti a porte aperte e, al termine, i presenti potranno prendere parte ad un talk con gli artisti per scoprire qualcosa di più sulla produzione e sui progetti dell’ ensemble .

Il secondo atteso appuntamento di spettacolo si terrà sabato 4 settembre , all’Auditorium San Domenico, a partire dalle ore 21:00: istituito dal Comune di Foligno, prenderà vita il Premio per la Danza “Città di Foligno” , riconoscimento alle eccellenze della danza italiana e internazionale. “Un premio per storiche strutture di produzione - sottolinea Alessandro Rende - ma anche per autori e compagnie emergenti, rappresentanti di diversi volti e linguaggi della danza. Realtà importanti e in ascesa, che desideriamo ringraziare per il tenace impegno artistico e culturale, stimolo ed esempio prezioso per le nuove generazioni di danzatori e coreografi”. La serata di sabato vedrà, oltre alla consegna dei riconoscimenti alle compagnie e ai coreografi ospiti, anche l’esibizione degli interpreti in alcuni estratti delle creazioni premiate. Al Balletto di Roma verrà consegnato il “Premio al merito per la nuova produzione ASTOR - Un secolo di Tango ”, concerto di danza realizzato in occasione del centenario di Astor Piazzolla (da un’idea di Luciano Carratoni, direttore generale del Balletto di Roma; coreografie di Valerio Longo). Andrà alla COB Compagnia Opus Ballet diretta da Rosanna Brocanello, il "Premio al merito per la nuova creazione Le quattro stagioni " di Aurelie Mounier; alla Compagnia Bellanda il "Premio al merito per la nuova creazione AGANIS " di Giovanni Gava Leonarduzzi e alla compagnia Annarumma Dance Project il "Premio al merito per la nuova creazione Eros e Agape " di Francesco Hermes Annarumma. A Roberto Doveri , già applaudito interprete e oggi talentuoso coreografo, il "Premio al merito per la nuova creazione INTIMA-MENTE " realizzata per il Nuovo Balletto di Toscana diretto da Cristina Bozzolini. Infine, la segnalazione di una promettente realtà: alla Compagnia Balletto di Parma , diretta da Lucia Giuffrida e Francesco Frola, andrà il "Premio Compagnia Emergente" per le creazioni coreografiche firmate da Christopher Nwagwau e Francesco Gammino, andate in scena lo scorso 20 giugno al Bologna Open Air Theatre.

Chiusura in grande stile al Foligno Danza Festival - domenica 5 settembre all’Auditorium San Domenico (dalle ore 18:00) - con il Gala in palcoscenico, che vedrà il passaggio di testimone tra i professionisti e le nuove speranze della danza con l’esibizione dei vincitori del concorso e degli altri giovani partecipanti all’evento.

Una vera festa della danza per tornare a vivere l’atmosfera del teatro e l’emozione delle performance dal vivo; - ancora Alessandro Rende - tutto in piena sicurezza, in un’atmosfera di sana competizione e di scambio artistico-culturale, in compagnia di storici protagonisti e nuove stelle”.v

 

 

FOLIGNO DANZA FESTIVAL Festival internazionale e Premio per la Danza “Città di Foligno”

Direzione artistica Alessandro Rende

Dal 3 al 5 settembre 2021

Auditorium San Domenico e Auditorium Santa Caterina – FOLIGNO (PG)


Stampa