Notte della Taranta, Festival annullato, Concertone a porte chiuse. Su Rai 2 il 28 agosto

Il Covid e la situazione epidemiologica degli ultimi giorni in Puglia hanno vinto e di conseguenza è stata presa una decisione dura : l’annullamento del festival Itinerante che avrebbe preso il via il primo agosto, e la realizzazione del Concertone di Melpignano a porte chiuse –prima edizione senza pubblico nel corso di questi 23 anni- e che verrà trasmesso su RAI 2, il 28 agosto alle 22.45.

Il Consiglio di amministrazione della Fondazione La Notte della Taranta, riunitosi in seduta straordinaria unitamente ai Sindaci della Grecìa Salentina, ha deciso di annullare in via preventiva le tappe del Festival Itinerante nei 19 comuni del Salento. Ha inoltre deciso di svolgere a porte chiuse il Concertone di Melpignano, che verrà trasmesso su RAI 2, il 28 agosto alle 22.45. Una decisione difficile e sofferta per chi, come la Fondazione, in questi mesi di emergenza Covid non si è mai fermata ed ha programmato un Festival di grande valore culturale, in estrema sicurezza e ricco di appuntamenti come ogni anno. Questa decisione va incontro alla sensibilità dei Cittadini e dei Sindaci della Grecìa Salentina. Si ringraziano gli artisti, i tecnici, i lavoratori dello spettacolo e il pubblico de La Notte della Taranta per la pazienza e l’affetto dimostrati anche in queste ultime ore, con la certezza di tornare nel 2021 a condividere insieme la bellezza della musica, del Salento e della Puglia” . Queste le parole con cui la Fondazione  Ndt ha annunciato il no show di questa estate.

Intanto sono iniziate le prove del Concertone , come riporta la testata  Lecce Sette.  Come noto  il Concertone 2020 vede alla  sua guida  il maestro musicista Paolo Buonvino, che ha già offerto una sua performance in veste di maestro concertatore in occasione della sfilata Dior a Lecce,il 22 luglio scorso, con la partecipazione dei danzatori del Corpo di Ballo de La Notte della Taranta. Sempre secondo Lecce Sette, “La Fondazione La Notte della Taranta e il maestro Buonvino hanno deciso di fare un concerto diverso, ispirato alla tradizione musicale e al Salento e capace di “curare” l’intimo malessere di quanti negli ultimi mesi hanno rinunciato alla gioia”.

Sul podio, “l’abbraccio” tra due orchestre: Orchestra Popolare Notte della Taranta e Orchestra Roma Sinfonietta.


Stampa