Tarantarte, per un mese in visione il film "Kore. La danse de Perséphone"

"La danza della resistenza". Tempi di quarantena e di danza virtuale, ma anche una bella occasione per godere on line  fino al 3 maggio  ( https://vimeo.com/175249606) della visione del film "Kore. La danse de Perséphone", con la regia di Azzurra Lugari e con il sostegno del CNC di Parigi e di France TV, prod. Oléo film (2013), musiche degli Officina Zoè, coreografia di Maristella Martella. 

Insieme ad Azzurra, abbiamo deciso di rendere pubblica per un intero mese la visione della nostra docu-fiction "Kore.La Danse de Perséphone" girato nel settembre del 2013. E l’emozione è ancora forte” afferma Maristella Martella,  insegnante, danzatrice e coreografa di danze popolari del sud Italia tradizionali e “reinterpretate” di origini salentine, formazione classica e contemporanea, direttore della Scuola Tarantarte e della compagnia omonima di Nuova Danza Popolare,  ballerina solista del Festival de La Notte della Taranta nelle edizioni del 2006, 2010 , 2011 e 2012, e coordinamento coreografico nelle edizioni 2011 e 2012,numerose esperienze di livello internazionale.

 Il film, realizzato con Azzurra Lugari, di produzione francese ma girato nel cuore del Salento, ci porta in una dimensione femminile, poetica , dove i passi di danza sono parole sotto il sole del Mediterraneo. “ Questa opera - ci raccontava tempo fa Maristella Martella alla vigilia del debutto a Parigi- insegue il mito di Persefone e Demetra quale simbolo del rinnovamento della donna e della danza popolare. Interamente girato nel cuore del Salento - Corsano, Tiggiano, Alessano e Gagliano - è accompagnato dai ritmi della musica degli Officina Zoè. Il tutto diventa una fusione tra paesaggio naturale, sensazioni oniriche legate al tarantismo, e danza nella sua fisicità. Azzurra è la regista, io ho creato la coreografia e danzo con le ballerine della compagnia Tarantarte, Nuova Danza Popolare (Miriam Costa, Silvia de Ronzo, Manuela Rorro, Laura de Ronzo, Chloé Scalese).”

Per me la danza viene prima di tutto-le parole di Azzura Lugari. "La spinta a realizzare questo film viene dall'amore che ho per questa regione, per questa musica, per questa cultura e soprattutto per questa danza, che rappresenta per me un vero antidoto. Il messaggio di questa danza é universale, perché é una vera terapia di vita. Ed é questo che vorrei trasmettere in modo sensibile. Raccontare il tarantismo ispirandomi al mito di Persefone, come simbolo della rinascita della donna e della danza popolare . Questo film é stata un’avventura corale e comunitaria e spero aiuti a passare un bel momento e soprattutto aiuti  a far danzare perché la pizzica non dimentichiamolo è terapeutica ed è la danza della resistenza! E in questo momento ne abbiamo tutti tanto bisogno". 

"Kore. La Danse de Perséphone"

Regia Azzurra Lugari

Coreografia Maristella Martella

Danzatrici: Compagnia Tarantarte

 Musica registrata e dal vivo: Officina Zoé

Prodotto da Oléo films e France Télévision

Link 🔗https://vimeo.com/175249606


Stampa