CONTROVENTO TRIO, IL GUSTO DI FARE MUSICA

Il gusto di fare musica insieme attraversando i canti della tradizione italiana ,con arrangiamenti originali , rielaborazioni e composizioni d’autore . E il gusto di ascoltare suoni popolari, ma anche inediti, che arrivano al pubblico nella forma di ninne nanne, serenate, stornelli, canti d’amore e preghiere.

E’ quanto è emerso dallo spettacolo offerto dal Controvento Trio “Radici e Ali.Tradizioni e Nuove Musiche dagli Appennini al Mare” (produzione Finisterre), negli spazi , pieni come un uovo, dell’associazione Culturale Altrevie di Roma Garbatella (18 febbraio).   Sul palco tre solisti noti, preparati e appassionati come Clara Graziano, Raffaello Simeoni (membri dell'Orchestra Popolare di Ambrogio Sparagna)  e Gabriele Russo (gruppo Micrologus) che hanno interpretato, in una grande sintonia di spirito e musicale, brani di vario tipo con il supporto di strumenti della tradizione come organetto, lira calabrese, tamburello, chitarra, ciaramella e nychelharpa. Quest’ultimo, come ha spiegato Gabriele Russo, è uno strumento di origine svedese molto complesso e di grande sonorità di cui si ritrovano nella tradizione musicale italiana più antica grandi affinità, a cominciare dalla ghironda.

Al via, quindi, un mix di suoni popolari, antichi e con influenze nordeuropee-in pole position l’Irlanda- creando assonanze piacevoli e ricercate, accompagnate da tre voci intense e molto diverse tra loro. Un repertorio ricco che si è snodato tra un canto antico , arrangiato da Simeoni ( Dolce Vergine Maria), Rosa D’Argento, brano dedicato alle donne , tra Lazio e Campania, tarantelle, musiche inglesi che hanno influenzato la tradizione umbra dove resiste la rimembranza della danza Scottish, la ninna nanna a firma Clara Graziano una mia recente composizione nata per restituire ai bambini il diritto di essere bambini”, Ben venga Maggio e altri brani, aprendo uno spaccato davvero interessante di musica e canto. Ospiti in sala Ambrogio Sparagna , Erasmo Treglia e Stefano Fraschetti che ha interagito con Gabriele Russo in un duo di lira calabrese, strumento pregiato e antichissimo.

ALTREVIE, attraverso incontri di musica tradizionale ed etnica e danza, intende favorire la comprensione di altre culture superando ogni barriera tra i popoli.

ester ippolito

www.altrevie.it

www.finisterre.it


Stampa