Teatro. " IO CANTO,TU BALLI ", verve e riflessioni

 

L’amore per il teatro  e l’arte, quando è bello anche respirare aria e odore di palcoscenico, dove  si soffre, si fatica e si gioisce… una passione   “più profonda di un solco dell’aratro “.  Un teatro oggi trascurato, negletto, per mancanza di fondi a sostegno e per il disinteresse del pubblico  deviato dalla televisione che alletta, sfrutta e sputa.  “Rinunciano tutti ad andare a teatro anche gli invitati…”. E il risultato è che l’attore artista è sempre più solo.

 

E’ questo il cuore della commedia musicale “ Io Canto ,tu Balli”, che ha debuttato a Roma al Teatro delle Muse  il 28 novembre scorso e rimane in cartellone fino al prossimo 11 dicembre. Nonostante intorno affiori il tema della solitudine, si tratta  di un lavoro  ricco di musica e di danza, con tanti danzatori  e cantanti, ideato  da Mariateresa  Marotta (nella foto sopra)con la collaborazione di Claudio Napoleone, e che vede la partecipazione  di Edoardo Guarnera , musicista e cantante, proveniente da una nota famiglia di musicisti,  che unisce   al classico repertorio lirico  anche quello dell’operetta.E ancora la voce   rock di Arya 51, quella calda di  Michela Iallorenzi, la danza  sensuale  di  Raisha " Le lune d'Oriente" e del  corpo di ballo Motus Dance.

 

Mariateresa  Marotta, danzatrice di formazione classica , ha messo insieme suoni e passi di danza  in modo armonioso.Assistendo alla commedia  musicale  si vive infatti  un viaggio  in  cui si intrecciano  molti talenti e varie forme artistiche , dal musical alla rivista,  con gli echi e coreografie riprese da Il Fantasma dell’Opera, Chorus Line, ….Cabaret,   fino alle  romanze più note  e a brani operistici di grande impatto, fino  a canzoni italiane  d’autore , da Renato Zero, Nicola di Bari, Massimo Ranieri.

 

Il canto e la musica sono prevalenti  nel primo atto, mentre nel secondo è la danza a farla da protagonista coinvolgendo tutti i protagonisti. Raisha  e le sue ballerine  offrono una elegante e colorata   esibizione di danza orientale ,per passare poi a un pizzico di latino americano, charleston  e quant’altro.  Tra questa  musicalità e passi di danza, la solitudine è interpretata da Andrea Quintili che, con leggerezza,  cerca invano di trovare un amico per andare a teatro  e in questa ricerca vana  trova ostacoli ed equivoci che lo rendono ancora più solo.

 

Massimo impegno da parte di tutti,  bellissime voci , in primis quella di Edoardo  Guarnera, Camilla Corsi, Mariella Guarnera, Silvia Loreti, entusiasmo, dinamismo e felicità   nelle varie forme di danza .

 

Ester Ippolito

Foto  Ballareviaggiando.it ( Elio Ippolito)

-----------------------------------------------------------------------

Teatro Delle Muse,Roma, in scena fino all'11 dicembre.INfo teatro delle Muse 06/44119185-06/44233649

Coreografie Maria Teresa Marotta.Assistenti  coreografie Eleonora Pedini, Adriana Piacente. Arrangiamenti musicali Rino di  Resina, Marco Rallo.

Tra gli interpreti

Mariateresa Marotta, Edoardo Guarnera, Pino Della Monica,Silvia Loreti, Eleonora Pedini, Mariella Guarnera, Michela Iallorenzi, Fabiola Zossolo, Camilla Corsi,Arya, Andrea Quintili, Eleonora Borali, Luna Zuliani.

Raisha " Lune d'Oriente"  con Claudia Raisha,Miriam Shaira,Camilla Antonaroli,Samantha Nour, , Jailyn,Cinzia Tramentozzi,Monica Buonocore,Ilaria Iajaa,Susanna Ficarra,Tiziana Lancia,Chiara Carpiceci,Monica Saidah,Silvia Giannattasio,Giulia Toniolo,Federica Tedoni e Maria Asiya Farah

 

 


Stampa