Altrevie, Roma, musiche da Oriente a Occidente con Lavinia & Semilla

“Non sono solo gli esseri umani che si spostano da una terra all’altra: la musica, più di noi, è nomade e noi siamo i frutti di questo movimento”


Un viaggio, ritmico e melodico, da oriente ad occidente, dal Messico alla Grecia, dai Balcani alla Spagna, dall'Argentina alla Turchia... passando per l'Italia..per tornarvi. E’ questo il battito musicale di “Semilla” , progetto che nasce da un’ idea della cantante folk Lavinia Mancusi e del percussionista Gabriele Gagliarini , e che viene proposto sabato 14 marzo nello spazio di Altrevie (Garbatella ) alle 21,00.

“Semilla” vuole essere un viaggio e, insieme,  una metafora del presente: una “semina” di suoni che, pur nelle diversità, germogliano vicini. Da qui la contaminazione di linguaggi musicali che si fonda sul dialogo tra sonorità arabo-flamenche,  ritmi latino-americani e musica tradizionale italiana. “A partire dalla tradizione italiana, Madre ispiratrice e fonte continua di suggestioni, la nostra sperimentazione è volta a trovare una radice comune – culturale e ritmico-musicale – per sfruttare una grande occasione che offre il nostro tempo: la possibilità di parlare molteplici lingue all’interno di una sola cultura- sottolineano i due protagonisti.

Ed ecco l’uso didialetti, dal sud Italia, eidiomi del Mediterraneo nell’intento anche sottolineareil valore della cultura popolare e preservarla. Ed è alla luce di tutto questo che il repertorio di Mancusi e Gagliarini si snoda fra le espressioni popolari del Mediterraneo e del Sud-America, luoghi di contaminazione per antonomasia.  I musicisti che in Altrevie vanno a interpretare questo viaggio- Lavinia Mancusi, voce, violino, chitarra; Gabriele Gagliarini, percussioni; Riccardo Medile , chitarra, liuto spagnolo, chitarra battente- rispecchiano questa visione multiculturale: Lavinia Mancusi, romana ma di origini campane e calabresi, fin dai suoi inizi ha concentrato la sua attività di musicista nello studio delle tradizioni popolari italiane e del Mediterraneo; Gabriele Gagliarini, di origini peruviane che, attraverso i suoi numerosi viaggi in Sud America, Spagna e Nord Africa, ha approfondito lo studio dei vari stili percussivi fino ad arrivare ad una felice sintesi delle varie culture; Riccardo Medile, chitarrista di formazione classica che negli anni ha approfondito lo studio degli strumenti a plettro mediterranei e la loro applicazione nella tradizione popolare italiana


Lavinia Mancusi: voce, violino, chitarra
Gabriele Gagliarini: percussioni
Riccardo Medile: chitarra, liuto spagnolo, chitarra battente

14 febbraio, Associazione Altrevie, Via Caffaro 10, Roma. Ore 21,00- Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Stampa