La grande danza...Cenerentola, la favola bella

Felice  debutto il 16 maggio a Roma, al teatro Brancaccio, per Cenerentola,  balletto in due atti di Luciano Cannito,  su musiche di  Sergej Prokofiev,  in scena nella capitale fino al 19 maggio prossimi. Nel ruolo di Cenerentola Virna Toppi, La Scala Milano

Eleganza, raffinatezza,  armonia ,  romanticismo, un tocco di magia, sprazzi di ilarità e ironia, atmosfera da favola , qualcosa che ti porti con te dopo lo spettacolo. Felice  debutto il 16 maggio a Roma, al teatro Brancaccio, per Cenerentola, balletto in due atti di Luciano Cannito, coregrafo di punta che oopera  su vari registri di danza,    su musiche di  Sergej Prokofiev,   in scena nella capitale fino al   19 maggio prossimo. E  in  agenda, dopo la pausa estiva, un tour nelle maggiori città italiane.  Sul palco, tra giochi di luce e trasparenze ,la dolcissima e brava  Virna Toppi, ballerina de La Scala di Milano,  nelle vesti di Cenerentola (entrata “ in scena” dopo l’infortuno riportato da Lucia Lacarra, una delle più famose ballerine degli ultimi anni) con il suo principe Nicola Del Freo,  i preparatissimi   ballerini  del Roma City Ballet, cui la guida artistica spetta sempre a Luciano Cannito, che  danzano volando  e con arte riempiono la scena. E ancora    musica dal vivo frutto di una  orchestra  di ben trenta elementi (direttore Alfredo Santoloci), costumi bellissimi e leggiadri. Insomma una grande e sicuramente affiatata squadra di professionisti  che ha saputo mettere a punto un eccelso spettacolo che  ha suscitato nel pubblico appassionato tanti applausi e coinvolgimento.

Come già ci aveva anticipato Luciano Cannito “il balletto   di Cenerentola  esprime mondi fatti di magia , sogno e fantasia, esprime la possibilità di realizzare i nostri sogni nei momenti più bui della nostra vita , e anche tanta ironia, un pizzico di follia, comicità e divertimento. Perchè la danza è anche sorriso, gioia e divertimento".  Tutti  ingredienti che si sono  ben  amalgamati  tra passi di danza, espressività  dei ballerini, coreografie accurate. Indimenticabile e stupenda la matrigna –interpretata da Manuel Paruccini (teatro dell’ Opera di Roma)-    che danza esprimendo  cattiveria, acidità, desiderio di primeggiare e desiderio e bramosia , accanto alle figlie,   che ben  interpretano sgraziatezza, indole capricciosa, malvolenza e invidia verso  la sorellastra Cenerentola. Una fanciulla docile e romantica, cui Virna Toppi dà l'anima,   che , nella sua solitudine, a parte l’affetto del debole padre,  sogna il gran ballo,   e la rottura di questa infelice quotidianità...che sarà  vivacizzata  dall’intervento delle    fate colorate....

Elegante e preziosa  la scena del ballo, con i toni del blu notte degli abiti dei ballerini,   che si snoda  tra gioia , spensieratezza e curiosità per la bella e sconosciuta dama  che approda tutta in bianco nella sala da ballo, e per quello  strano trio  invadente di matrigna e sorellastre.  E sotto la luna, e stelle cadenti,  l’incontro con l'amore e il ballo tra Cenerentola e il suo principe, interrotto dalle lancette di un orologio ingiusto.  Ma nelle favole non manca mai il lieto fine....    Un principe determinato troverà la sua principessa e    un padre saprà riscattarsi     dalla sua debolezza per  lottare   per la felicità della figlia. Una grande danza che disegna storie, sentimenti ed emozioni.

Ester Ippolito

Foto Elio Ippolito by Ballareviaggiando.it

Cenerentola è  Virna Toppi,    nuova prima ballerina della Scala di Milano, ospite nei più grandi teatri del mondo ,partner di Roberto Bolle. Nel   ruolo del Principe Nicola Del Freo, protagonista di primi ruoli di molte produzioni della Scala di Milano.

Primi ballerini, solisti e Corpo di Ballo di Roma City Ballet Company

L’Orchestra Roma City Orchestra

Costumi di Giusi Giustino , scene di Michele Della Cioppa

Una produzione Fabrizio Di Fiore Entertainment per Art Village e Roma City Ballet Company.

TEATRO BRANCACCIO di Roma

 

VIA MERULANA 244, 00185 ROMA · TEL 06 80687231/2 · TEATROBRANCACCIO.IT

 

DAL 16 AL 19 MAGGIO 2019

 

Da giovedì a sabato ore 20:45, domenica 19 maggio ore 17:00


Stampa