URBAN DANCE PROTAGONISTA A DANZAINFIERA

Urban Style a Danzainfiera 2019  protagonista. Dal 21 al 24 febbraio la street  ha trionfato alla Fortezza da Basso con un'area più ampia   dedicata   alle danze metropolitane e alla contaminazione:battle, contest e lezioni a tema.

Il più importante evento di danza a livello mondiale ha scommesso sulla Street e il pubblico ha risposto con straordinario entusiasmo.    Gli appassionati del genere hanno trovato un'area ancora più grande con stand di espositori, una grande pista che accoglie i contest e 3 sale: una nuova sala per audizioni e lezioni di generi contaminati, l’aula Moma con docenti Moma Sudios e lo Street Studio con le masterclass dei Big dell’hip hop, dell’afro e della dancehall. Per gli amanti dell'Afro Afro Best Skillz è  stato l’evento firmato Black Roots , un mixed style di danze urbane africane dove i ballerini sono liberi di esprimersi liberamente con gli stili afro che preferiscono e, novità 2019: noti personaggi della scena urban come Rada, Shorty, Boy Fanta, Glo sono stati  sfidati nel contest Me against afro music, una battle mixed style tra i ballerini street dance e urban su percussioni dal vivo e generi musicali afro scelti a dal dj tra gospel africano, new age africano, afro house e musica popolare. Straordinari anche gli stage condotti da Carlos Kamizele, Hector, Lala e Berny su stili di afro urbani del centro Africa fino a contaminazioni tra Afro e Waacking! Dancehall per tutti i gusti.   Per i nostalgici degli anni '70   70's FUN! Soul Dance Contest, il contest dedicato ai fantastici anni '70, evocati da ballerini di waacking, locking e popping.  Tornato  il contest per i piccoli appassionati di Urban   Kidz Hip Hop.. Hurrah! E ai genitori è stato  invece dedicato il nuovissimo 40 is the new 20, contest coreografico aperto agli over 35 e ai genitori di ogni età. Lo show è stato valutato da una giuria su  coreografia, originalità, sincronia, interpretazione, presenza scenica e outfit.


Stampa