FOCARA DI NOVOLI (LE) AL RITMO DI TAMBURELLO E PIZZICA

 

E’ l’attrattore turistico dell’inverno di Puglia, la gigantesca FOCARA di Novoli, simbolo della Festa di Sant’Antonio che sarà incendiata il 16 gennaio in un rituale di grande suggestione.

Alta 25 metri con un diametro di 20, realizzato interamente con tralci di vite, la Focara è opera di architettura contadina oggi diventata spettacolare macchina moderna che concilia tradizione e innovazione. Quest’anno, per la prima volta, dopo la sigla del protocollo d’intesa tra Fondazione La Notte della Taranta e Fondazione Focara di Novoli, l’accensione del grande falò sarà scandito dal ritmo del tamburello. Una sequenza scoppiettante di fuochi d’artificio sincronizzati al suono del Salento. Sarà il corpo di ballo de La Notte della Taranta a interpretare il brano Fuecu, scritto da Daniele Durante e ispirato al grande fuoco di Novoli. Una pizzica travolgente presentata per la prima volta sul palco di Melpignano nel 2016.

 

Come da qualche anno a questa parte anche per l’edizione 2017 il monumento della tradizione contadina dialogherà con l’arte contemporanea. Dopo Paladino, Nespolo, Nagasawa, Kounellis e Baruchello, quest’anno sarà il francese Daniel Buren che si confronterà con la Fòcara di Novoli e che   ha già realizzato il suo manifesto d’autore per l’edizione 2017. Con Buren cambia il concept e  il format. Si dialogherà tra due processi. Il fuoco che svanisce in 24 ore ed il gesto contemporaneo di Buren che porta nuovi significati ed idee. Ospiti di FocaraArte saranno anche gli artisti Sislej Xhafa che proporrà un happening con la comunità di Novoli ispirata ai rituali propiziatori e il malese H. H. Lim che proporrà il pranzo dei costruttori mettendo in risalto il paesaggio ed il percorso di condivisione verso il falò.

 

Tante le novità per i tre giorni del FòcaraFestival che dal 16 al 17 gennaio ospiterà Vinicio Capossela, Eugenio Bennato, 2 Many DJ’S, Bienoise, Chase & Status, Acid Arab, Cairo Liberation Front, Richard Dorfmeister, C’Mon Tigre + Danijel Zezelj, e Jolly Mare. Un ritorno molto atteso per Vinicio Capossela già protagonista della Fòcara 2008 che sarà in Puglia a Novoli il 16 gennaio.

 

Per FocaraDesign a Novoli arriverà Massimo Giacon che proporrà il vaso recipiente ispirato alla fòcara che conterrà rose rosse e tulipani gialli al posto della fiamma. Per il secondo anno consecutivo spazio anche al fumetto con il maestro Igort che realizzerà un manifesto ed alcuni disegni originali dedicati al grande fuoco dell’inverno salentino.

Non poteva mancare l’appuntamento con il grande schermo. Per FòcaraCinema arriverà a Novoli Yuri Ancarani che firmerà una videoscultura ovvero un’interazione tra il mezzo video ed il fuoco della fòcara.

Sarà lo scrittore Nicola Lagioia, premio Strega 2015 e neo direttore del Salone del Libro di Torino, a raccontare un po’ di libri in cui il concetto del fuoco è centrale, dal fuoco distruttivo al fuoco amoroso ed erotico, al fuoco come simbolo rischiaratore dell’intelligenza.

Il palco del Teatro Comunale di Novoli ospiterà l’opera di Elio Germano e Theo Teardo per la messa in scena del romanzo di Louis Ferdinand Céline “Viaggio al termine della notte”, ma anche Massimo Zamboni con lo spettacolo dal vivo “Anime galleggianti – anime fiammeggianti”. Parlerà di fuoco e cibo Marino Niola, tra i massimi esperti di antropologia in una sorta di dibattito incontro-teatrale che coinvolgerà Don Pasta e il conduttore televisivo Edoardo Camurri. Premio FocaraFotografia quest’anno sarà assegnato a Francesco Jodice che “indagherà i mutamenti del paesaggio sociale contemporaneo attraverso il filmmaking”.

 

Ada Braccioli

 

 

 


Stampa