• home
  • chi siamo
  • paesindanza
  • protagonisti
  • eventi
  • Danze Popolari
  • Viaggi
  • Scuole
  • musica e parole
  • Video
  • contatti

A SAN VITO DEI NORMANNI COREUTICA 2018:ARTE E TERRITORIO



Coreutica - Residenza artistica sulle musiche e le danze del Mediterraneo- 6 - 11 agosto San Vito dei Normanni - Puglia - giunge quest’anno alla quarta edizione con un programma che riassume gli intenti e le sperimentazioni fino ad ora operate dai promotori e dagli ospiti intorno alla danza tradizionale e alla World Music, cercando di tendere lo sguardo in avanti. Nel corso delle scorse edizioni Coreutica si è confermata una delle iniziative di carattere internazionale più significative dell’estate salentina per partecipazione e condivisione, pronta a proiettare il patrimonio sanvitese in un interessante dialogo con il patrimonio immateriale del resto del Mediterraneo e con i nuovi linguaggi della danza e della musica contemporanea.La Direzione Artistica è a cura della World Music Academy e della Scuola di Pizzica di San Vito, in condivisione da quest'anno con la Fabbrica dei Gesti

 

 

Coreutica - Residenza artistica sulle musiche e le danze del Mediterraneo- 6 - 11 agosto San Vito dei Normanni - Puglia - giunge quest’anno alla quarta edizione. Le parole-chiave  dell'evento sono ancora una volta tradizione, sperimentazione e territorio declinate secondo i principi cardine dell’ExFadda: ospitalità, dialogo, integrazione.
La Direzione Artistica è a cura della World Music Academy e della Scuola di Pizzica di San Vito. E novità 2018 da quest’anno la direzione artistica sarà condivisa con la Fabbrica dei Gesti. In questi anni la proficua collaborazione e lo scambio artistico tra la Fabbrica dei Gesti e la Scuola di Pizzica di San Vito ha originato diverse riflessioni, nuovi spunti, stimoli e visioni, rafforzando sempre di più il desiderio di ricerca e collaborazione con l’intento di far dialogare i propri percorsi formativi e artistici.


Il progetto Coreutica è nato nel 2015 a San Vito dei Normanni, città che vanta una tradizione unica nel suo genere e ospita oggi numerose realtà in cui la tradizione e la musica sono fenomeni che generano azioni importanti sia a livello comunitario, sia a livello artistico. Punto di riferimento della residenza è il noto Laboratorio Urbano ExFadda, uno spazio speciale in cui si producono fermenti culturali, si tentano nuove strategie di innovazione sociale, si sperimentano nuovi metodi di formazione informale. ExFadda è lo spazio in cui sono nate la WMA e la SPSV e in cui si sono svolte fino ad ora la maggior parte delle attività legate alla Residenza.
Da quest’anno le attività formative e performative invaderanno la città, in accordo con gli obiettivi e le modalità d’azione promossi dal programma di rigenerazione urbana: ARTE E TERRITORIO, formulato quest’anno dal comune di San Vito dei Normanni insieme ad architetti locali, lo studio Metamor e il laboratorio urbano ExFadda, insieme alla comunità sanvitese.
Il clima in cui ogni attività si svolgerà è tanto importante quanto i temi artistici affrontati: il rapporto tra arte e territorio, ospitanti e ospitati è punto cardine di Coreutica - una residenza pensata per accogliere artisti e appassionati provenienti da varie parti d’Europa e del mondo e nel contempo rendere più coesa e consapevole la comunità sanvitese. Tutto quello che riguarda l’ospitalità (alloggio, organizzazione feste, il racconto della propria città) è condiviso con tutti quei cittadini sanvitesi e quelle associazioni che decidono di prendere parte a “San Vito - Comunità ospitale”, un programma nato con la stessa Residenza e che fortifica l’idea che è possibile e utile operare strettamente connessi alle persone attive della comunità sanvitese.
Coreutica rappresenta uno dei momenti più rilevanti in cui la rigenerazione di un territorio si lega fortemente ad una rigenerazione umana della comunità locale e dei circa 150 tra artisti e corsisti che ogni anno raggiungono San Vito dei Normanni da varie parti del mondo.

Internazionalità

Buona parte dei numerosi ospiti nazionali avvicendatisi negli anni scorsi, diventano da questa edizione parte integrante del progetto, dalla sua fase di sviluppo alla gestione. Gli ospiti internazionali crescono. Scelti tra gli esponenti più importanti della danza e della musica World e provenienti da varie parti del mondo, vivranno Coreutica con l’intento di dare intensità maggiore alla formazione, allo scambio tra professionisti e alla produzione di uno spettacolo originale che coinvolgerà più di 50 persone e che chiuderà la Residenza. Tra gli ospiti di questa edizione che meglio esprimono gli obiettivi della residenza ci saranno Marcelo Bulgarelli, (coreografo e regista brasiliano); Ziad Trabelsi (Orchestra di Piazza Vittorio) e l'orchestra multietnica Romarabeat; Abeer Hamad. Nei giorni dal 6 all’11 si incontreranno dunque  artisti provenienti da varie parti del mondo e da progetti tra i più interessanti nel panorama della musica e della danza world internazionale. Marcelo Bulgarelli curerà la regia di uno spettacolo originale per la serata finale di Coreutica 2018, che vedrà insieme i musicisti, i danzatori e i coreografi presenti nel corso di tutta la residenza (World Music Academy, Scuola di pizzica di San Vito, Fabbrica dei Gesti, Korè – il coro dell’ExFadda) insieme con i musicisti di Romarabeat, con Abeer Hamad e altri grandi interpreti della World Music italiana. Per tutta la città e nei luoghi reputati di maggiore interesse la direzione artistica ha immaginato eventi strettamente legati ai percorsi di formazione e ricerca. Una novità sarà rappresentata da improvvise “incursioni” nelle piazze e nel paese, che coinvolgeranno gli artisti e gli allievi, con l’obiettivo di portare all’esterno il lavoro della residenza.


Le attività
Il programma prevede attività formative, performative e di produzione originale. Tutti i percorsi procederanno con degli approfondimenti specifici per ogni percorso e si intrecceranno in un approccio multidisciplinare che vedrà al centro il rapporto tra arte di matrice popolare e arte contemporanea. Varie culture si presenteranno e si metteranno a confronto per trovare punti in comune ed evidenziare peculiarità specifiche.La residenza è strutturata in laboratori di danza, di musica e di ricerca sul territorio. Per quanto riguarda la Danza saranno due  i percorsi di danza che procederanno parallelamente per poi incontrarsi:  Percorso tradizionale: dalla danza a San Vito dei Normanni alle danze del Mediterraneo di matrice tradizionale e  Percorso di studio e formazione transdisciplinare: la danza contemporanea incontra la tradizione.
Tre percorsi sul fronte musicale:  Musica della tradizione locale (tradizione e nuovi linguaggi);  Canti della tradizione del Mediterraneo e del mondo; Confronto tra i percorsi.

Per ricevere il programma completo della residenza è necessario inviare una e-mail a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

La  Scuola di Pizzica di San Vito ha visto la luce nel novembre 2016 grazie  a Francesco Gagliani, Fabrizio Nigro e Andrea De Siena, con la direzione del maestro  Vincenzo Gagliani, World Music Academy, più  Mina Vita , Ludovica Morleo  e Antonietta Recchia ( bambini).Far conoscere  il repertorio della tradizione di San Vito, aprire questo patrimonio  ad esperienze che arrivano  anche da fuori, fare comunità tessendo relazioni interpersonali attraverso la musica e la danza gli obiettivi del progetto sanvitese.

 
foto02.png
facebook youtube twitter
  • login
Iscriviti alla Newsletter di Ballareviaggiando
Privacy e Termini di Utilizzo
Cliccando sul pulsante "Iscriviti" l'utente dà il consenso esplicito a ricevere la newsletter di Ballare Viaggiando

A FIESTA LA BAND HAVANA DE PRIMERA, RITMO E CULTURA MUSICALE
Immagine

  Si baila con il cuore venerdì 20 luglio  a Fiesta con  la band HAVANA DE PRIMERA, un’orchestra di prima classe formata da musicisti di grandissima abilità provenienti dalle più severe...
VIAGGIANDO. FIRENZE, ANDAR PER GIARDINI ....
Immagine

Firenze, città d'arte preziosa, svela il suo lato verde, ideale per un tour tematico  a fine estate o nel cuore della primavera.   Il centro  città, infatti, offre diversi giardini e parchi...