• home
  • chi siamo
  • paesindanza
  • protagonisti
  • eventi
  • Danze Popolari
  • Viaggi
  • Scuole
  • musica e parole
  • Video
  • contatti

Tutti pazzi per la pizzica e dintorni .....

A grande richiesta lezioni di danze popolari del nostro sud, dalla pizzica alla tarantella alla tamurriata. Ma non si tratta  di andare in una palestra a " bruciare grassi"  nell'onda del wellness  con una bella gonna lunga.   Immergersi nella cultura della danza popolare richiede sì tecnica ed energia ma soprattutto  desiderio di capire la tradizione , ritrovare passi antichi  e antichi pensieri.   Per questo è importante  affidarsi  a insegnanti preparati , di qualità , in grado di  offrire un valore aggiunto  a passi e ritmo....Qui di seguito un piccola selezione di alcuni corsi / scuole che animano la vita  della Capitale che ha uno stretto legame con la cultura della danza del sud

 

 

 

 

Tutti pazzi per la pizzica e le danze popolari del nostro sud! Al nostro magazine arrivano continuamente richieste su  questi corsi : le scuole non mancano, ma se da un  lato è importante il valore del maestro, dall'altra è fondamentale    lo spirito   che ha  l'allievo  nell'avvicinarsi  a questa esperienza che ha radici nel nostro territorio, nel tempo  e in una  cultura specifica legata alla terra e alla storia. Questo per dire che non si tratta  di andare in una palestra a " bruciare grassi"  nell'onda del wellness  con una bella gonna lunga  : immergersi nella cultura della danza popolare richiede sì tecnica ed energia ma soprattutto  desiderio di capire la tradizione , ritrovare passi antichi  e antichi pensieri.   Per questo è importante  affidarsi  a insegnanti preparati , di qualità , in grado di  offrire un valore aggiunto  a passi e ritmo.  Qui di seguito un piccola selezione di alcuni corsi / scuole che animano la vita  della Capitale.

 

 

 

Portano il marchio de “ I PASSI DELLA TRADIZIONE" i corsi tenuti presso lo IALS di Roma ( e anche in altre sedi del Lazio)  da oltre 10 anni  da Francesca Trenta, ballerina, coreografa e ricercatrice,  che porta nelle sue lezioni  il frutto delle sue ricerche, valorizzando la tradizione orale  alla quale si deve  dare spazio e vita  affinchè il suo cammino non si interrompa.  Al centro dei suoi corsi   la TARANTella, la famiglia delle danze del sud , a cominciare dalla pizzica, e anche  la    forza delle tamurriate dal sapore campano. ” Il rischio altrimenti è che si perdano le radici e ci si trovi coinvolti in un nuovo ballo. Il folclore, un lavoro di coreografia troppo spinto,  può distruggere  il ceppo originario di questa cultura- sostiene Francesca che  ha un know how articolato tra danza, canto e teatro musicale.  Vanta  inoltre collaborazioni (insegnamento e progetti) con Tarantella Power di  Eugenio Bennato, Nando Citarella (partecipazione alla compagnia La Paranza) e Ambrogio Sparagna e con l’Orchestra Popolare, e con il quale da diversi anni è coordinatrice delle danze dello spettacolo Ballo! al Parco della Musica.  E’ presidente dell’associazione culturale  Il Flauto Magico, attraverso la quale  realizza  eventi sulle tradizioni popolari.

Nel  corso delle sue lezioni e stage,  sempre presenti  “donne e uomini del tempo che fu che ballavano dopo una giornata di lavoro, che sentivano il rapporto quotidiano con la terra, che liberavano sentimenti intorpiditi nel cuore o liberavano allegria e gioia e pensieri d’amore". Gli allievi (gran parte di loro hanno partecipato a varie edizioni di Ballo!) hanno poi la possibilità di vivere  momenti “ extrascolastici” con l’incontro live  con  musicisti  e danzatori   provenienti dalle varie regioni italiane, che portano la loro musica, stili di danza ed esperienze  per andare sempre al di là della pura tecnica . Per informazioni sui corsi  (principianti e intermedi), che dovrebbero prendere il via da ottobre,  scrivere a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

Francesca Trenta è su FB

 

La SCUOLA DI TARANTELLE del maestro  Sandro Pasquali , con il supporto di Mario Salvetti, è una delle scuole più anziane della capitale. Ricco il repertorio  delle   delle danze popolari italiane proposte per un vero tour del centro sud: Tammorriate (Napoli e Campania) in tutte le forme tradizionali ancora vive e praticate nel tessuto urbano dell’area ; la Pizzica, pizzica d'amore o de core, Pizzica scherma evocando il sound del Salento (Puglia); le Tarantelle Calabresi,Tarantella Calabro Lucana, Tarantella di Montemarano, Tarantella di Monte Carpino, Tarantella del 600, il Saltarello d'Amatrice, Saltarella Abruzzese, Saltarello Marchigiano, Saltarello Emiliano, Giga, Manfrine, e Quadriglie. Il corso è  accompagnato anche  dallo studio e dalla pratica dei tamburi a cornice, e del canto.    I programmi della scuola, che mira anche a  una forte socializzazione degli allievi e al  divertimento,  è arricchito da gite ed escursioni di gruppo  legate alla conoscenza e tradizioni del territorio andando ad assistere a feste popolari del Centro Sud particolarmente significative (per esempio  Montemarano per il suo famoso Carnevale o Pagani, Salerno, in occasione della Festa della Madonna delle Galline, o altro…. ). Sempre nell’ottica di mantenere un legame con il territorio, la Scuola di Tarantelle organizza ogni anno in estate  (agosto)  la “Vacanza  in Salento”, a Diso , vicino Castro, una vacanza studio  , occasione per imparare a ballare la pizzica, cantare le canzoni popolari e suonare il tamburello nel vero scenario salentino.  Sandro Pasquali é anche il leader  del gruppo musicale di musica e danza popolare “Le Tarantole”. Sede storica della Scuola, La Casa dei Popoli a via Irpinia (Prenestino) , ma vi sono altre sedi e più possibilità, da Garbatella a Primavalle ... Per informazioni visitare il sito www.scuoladitarantelle .

Sandro Pasquali è su FB

 




SUD IN BALLO è il laboratorio  di danze e tradizioni etnocoreutiche e musicali del centro-sud Italia  del centro Cip, (zona Alessandrino, Roma), un percorso condiviso con insegnanti provenienti dai luoghi di origine delle diverse danze, al fine di rendere l’apprendimento del ballo più completo e ricco. Il laboratorio prevede una parte pratica (insegnamento dei passi e della coreografia) ed una teorica (significato della danza e il contesto culturale di riferimento). Durante le lezioni sono previsti approfondimenti attraverso la visione di materiale video e saranno invitati di volta in volta ballerini, musicisti, cantanti per portare la loro esperienza. Nel repertorio Pizzica pizzica sud Salento, Tammurriata (agro nocerino-sarnese, giuglianese), Saltarello di Amatrice, Spallata di Schiavi d'Abruzzo, Sonu a ballu dell'Aspromonte meridionale, Ballettu siciliano  da ottobre 2016 a maggio 2017 c/o Scuola Popolare delle Arti 'Violeta Parra' - Cip Alessandrino, via delle Ciliegie 42, Roma .Lezione di  prova  Giovedì 6 ottobre ore 20.00. Gi insegnanti sono tutti di alta esperienza: Franca Tarantino, Alessandro Calabrese, Maria del Porto, Cristina Falasca, Agata Scopelliti e Luana Piazza. Grande festa il primo ottobre per presentare tutti i corsi.

www.cipeventi.it- Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Mob  393 8619200





IL RITMO CHE CURA. Si presenta con queste parole la scuola di  pizzica e tamburello di Francesca Malerba e Umberto Papadia , salentini doc.  U’Papadia è un cantautore e percussionista salentino, ideatore del   progetto folk rock “La Perosnopera” (2010), fondatore del  gruppo elettro-world “Ammaraciccappa” (Al Qantarah-2007),  percussionista e vocalist di Teresa De Sio  dal 2004 al 2011, ideatore di spettacoli coinvolgenti.   Francesca Malerba danza la  pizzica  da quando era piccola,  è  studiosa  di  diverse danze etniche (hip hop/funky, diversi stili di danze orientali,   afrodanza, cocek, danze cubane, hilal dance). Il metodo di insegnamento dei due maestri     si basa  sulla comprensione immediata del principio della pizzica, ovvero del sincronismo corpo/tamburo, tramite la percezione “fisica” del ritmo. Inoltre, e aspetto fondamentale,  la  danza popolare verrà  contestualizzata per mezzo di racconti di esperienze vissute, per recuperare il senso che la pizzica aveva fino a 20 anni fa in Salento, quando viveva tra la gente comune e non era ballata sui palcoscenici. L’obiettivo del corso  “Il ritmo che cura” è, infatti,  far  imparare a ballare, suonare e cantare la pizzica tenendo  presente l’atmosfera reale  in cui  questo ritmo si è  sviluppato.  Ricordando anche che  questo  ritmo veniva “somministrato” alle donne e agli uomini affetti dal Tarantismo che  danzavano ininterrottamente per giorni per eliminare il veleno, per liberarsi dal male. I corsi di pizzica  della stagione 2016-17 riprendono a Roma  da ottobre organizzati dalla scuola " Quelli che Ballano", tutti lunedì dalle 20 alle 21,25 c/o CENTRO STELLA MATTUTINA, Via Cecilio Stazio 34 – ROMA Balduina. E' prevista una lezione dimostrativa  il  26 settembre ore 20. Per info e prenotazioni: 339-250.80.90, Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. . Presso l' Accademia San Paolo, Viale di San Paolo, 12, Roma (vicino Metro San Paolo, ampio parcheggio), tutti i mercoledì dalle 20 alle 22,si svolgerà un corso di Tamburello (Danza, Voce e Ritmica). Telefono Segreteria 06-55340226; Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. oppure Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. Sono previsti anche Stage Mensili al Mocobo, Roma Ostiense, nel fine settimana, a partire da novembre (primo appuntamento 20 novembre orario 16-18), di cui saranno resi noti in seguito i dettagli.

Francesca Malerba è su Facebook


 

 

TARANTE E TARANTELLE : questo il nome del corso di balli popolari tradizionali del Sud Italia a  cura di Roberta Parravano (Associazione Culturale Etnochoreia), tutti i martedì a partire dal 20 settembre al 13 dicembre 2016 dalle 19,30 alle 20,30 presso La Scintilla, via Ignazio Silone (6°ponte-zona Laurentino) Roma. I costi sono “ popolari”, viene sottolineato,  in quanto l'associazione Etnochoreia è senza fini di lucro e per questo parte dell'incasso del corso sarà destinata alla produzione di eventi culturali e di solidarietà. Per dicembre è previsto anche unSaggio-spettacolo. Roberta Parravano, insegnante nella Scuola dell’Infanzia e danzatrice professionale,  dal   2005 si occupa dello studio e della ricerca nelle tradizioni coreutico-musicali del Centro e Sud Italia, attraverso stage con esperti ed etnomusicologi del settore, nonché con diretta ricerca sul campo con la partecipazione a feste tradizionali acquisendo negli anni la conoscenza di 14 stili differenti di danze.  Si è esibita in importanti festival del folk revival con musicisti di rilievo del settore  fino alla    Notte della Taranta con  apertura concertone a Melpignano 2014 (2012 con Petrameridie, 2013 con Petrameridie, 2014 con Petrameridie progetto speciale con Tony Esposito).    E’ presidente dell’Associazione Culturale Etnochoreia con cui ha prodotto e realizzato il Festival Mediterraneo dell’Incontro.

Info e iscrizioni Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. . Roberta Parravano è su FB

 

 

Al via  la nuova stagione dei corsi di Pizzica, e danze popolari del sud,presso l’associazione culturale TOTEMTANZ di Roma  ( Portonaccio) con  Alfio Longo, danzatore e docente, e  anche direttore artistico ed eventi dell’associazione, e la  danzatrice Maria Albertone, salentina  doc, con un ricco curriculum di danza  alle spalle. In coppia arricchiscono con il ballo molti eventi musicali di gruppi popolari. Nel corso dell’anno la scuola del siciliano Alfio, che ha conosciuto  la danza popolare proprio a Roma, accumulando negli anni interessanti esperienze e collaborazioni di livello,   presenterà anche una serie di stage  dedicati ad altri stili di danza  popolare con la collaborazione di maestri e artisti   esperti e legati, anche per origini, a specifici generi di danza.  “ L’insegnamento – dice  Longo - è molto interessante, richiede   doti particolari  perché è necessario “ scomporre” la danza per trasmetterla. Insieme  agli allievi si creano momenti significativi e anche i docenti imparano sempre qualcosa". Per informazioni Per info:

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
338.3424297. www.totemtamz.it

Alfio  Longo collabora anche ai corsi di danze popolari   tutti i giovedì della CASA DELLA PACE, Largo Ascianghi 4 a Trastevere, Roma, con la danzatrice Chiara Candidi. Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. www.casadellapace.com

Alfio Longo è su FB

 

Dall'ultima settimana di ottobre prende il ia  il corso stabile di danze tradizionali a Roma, con particolare attenzione alla pizzica,  a cura del giovane  Andrea De Siena, Notte della Taranta 2014, stage e laboratori con Miguel Berna a Saragozza, Ballo ! con Ambrogio Sparagna e Francesca Trenta, Coreutica  e molte altre esperienze.  Il corso si terrà alla San Ló in via Tiburtina Antica (San Lorenzo) e avrà cadenza settimanale. La prima lezione di ottobre sarà gratuita e poi da novembre inizierà  ufficialmente il corso che partirà dalle basi, mantenendo sempre vivo in pista lo spirito della cultura del sud. Nel caso della pizzica dice il maestro:  “ Le mie lezioni  partendo dalle forme "tradizionali" per arrivare alla reinterpretazione coreutica e musicale della pizzica.  Nelle mie lezioni i passi  sono strettamente legati ai contenuti culturali e allo spirito di questa danza". http://www.sanlo.it/

Andrea De Siena è su FB


 

Dal  28 settembre, alle    21,00  ai nastri di partenza il  corso di "Balli Popolari del centro sud" presso il Nautilus Sporting Center, in Via Manzini 135 (uscita Romanina del GRA). Alla guida di questo viaggio nel sud Raffaella Moschella : Pizzica pizzica salentina, tammurriate e tarantella di Montemarano aranno solo alcune delle danze proposte. La prima lezione sarà gratuita per tutti, e, a partire dal 5 ottobre 2016, tutti i mercoledì le lezioni si svolgeranno regolarmente dalle 21 alle 22,30. La  passione per le danze popolari  non si esaurisce in palestra:  nel corso dell'anno sono previsti i   incontri di approfondimento sia in sede,sia nei luoghi in cui le danze si sono generate e eventi in cui poter condividere la gioia di danzare insieme. Per informazioni Raffaella Moschella cell3388992291.

Raffaella Moschella   è  su FB


 

 

“Un viaggio dal centro al sud dell’Italia e un viaggio dentro di noi…”. E’ questo il fil rouge che  caratterizza  il  Corso di pizzica pizzica e altre tarantelle del Centro Sud Italia- Magarije- a cura di Nadia Del Magno e Maria Cristina Cosentino, danzatrici appassionate  e legate alla ricerca. “Gli incontri sono aperti a chiunque voglia “ritrovarsi” e ritrovare il gusto di comunicare e condividere- sottolineano Nadia e Cristina, che spiegano: “A una prima fase di riscaldamento, che ci aiuterà a prendere consapevolezza del nostro corpo e della relazione con gli altri,  seguirà l’esplorazione delle diverse danze, con rimandi costanti al relativo contesto storico e geografico.L’obiettivo del corso è di arrivare, attraverso la danza “che cura”, ad una maggiore consapevolezza delle nostre potenzialità e a comunicare in un linguaggio “altro”, per poterci esprimere liberamente e conquistare spazi di libertà interiore” .   I corsi prendono il via   apartire dal 6 ottobre, tutti i giovedì  21.00- 22.30 . scuola di danza A.R.E.M, via Ignazio Giorgi, 52 (piazza Bologna). Info 3291255460Giovedì 29  settembre alle 21.00 lezione di prova

Nadia Del Magno e Maria Cristina Cosentino sono su FB

 

 

 

 

 

 
foto02.png
facebook youtube twitter
  • login
Iscriviti alla Newsletter di Ballareviaggiando
Privacy e Termini di Utilizzo
Cliccando sul pulsante "Iscriviti" l'utente dà il consenso esplicito a ricevere la newsletter di Ballare Viaggiando

TURISMOPIU'-VACANZE A CAVALLO,CHE PASSIONE! A VERONA FIERACAVALLI
Immagine

  Sono 120.000 in Italia  gli appassionati di turismo equestre, e   in totale - da nord a sud - sono 7.000 i chilometri di itinerari dedicati a questo nuovo modo di viaggiare. Oggi la vacanza in...
TURISMOPIU'- TRAVEL EXPERIENCE IN FIERA. BITESP A VENEZIA
Immagine

Il Turismo Esperienziale, la formula vincente per lo sviluppo turistico del territorio,  avrà una sua fiera dedicata. La Bitesp, prima Borsa interamente dedicata al "Travel Experience",Borsa...